Octorate, 500mila euro alla startup romana che aiuta gli alberghi con le prenotazioni | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Round di finanziamento

Octorate, 500mila euro alla startup romana che aiuta gli alberghi con le prenotazioni

02 Ott 2015

Il fondo P101 di Andrea Di Camillo, insieme con Marco Corradino, fondatore di Bravofly, ha investito nella società di software che fornisce agli hotel una piattaforma per gestire presenze, prezzi e disponibilità su tutti i canali di prenotazione. Così i processi sono più veloci e le vendite aumentano

Octorate, startup romana di software specializzata in soluzioni tecnologiche per hotel, bed & breakfast e strutture ricettive, ha ricevuto 500mila euro di investimenti dal fondo di Venture Capital P101, guidato da Andrea Di Camillo e specializzato in investimenti early stage nel settore digitale, e Marco Corradino, fondatore di Bravofly e business angel attivo nel settore del travel online.

Nata nel 2012 da una idea di Fabrizio Scuppa, Octorate propone attualmente a circa 7mila strutture ricettive una soluzione integrata per gestire l’attività di prenotazione online a partire dal posizionamento della propria offerta su oltre 100 piattaforme internazionali, garantendo così l’autonomia degli albergatori nella selezione dei canali di booking più efficienti e redditizi. A questo Octorate affianca una gamma estesa di servizi per la gestione della prenotazione e di tutte le attività collegate che consentono al singolo albergatore un’elevata autonomia ed efficienza nell’arricchire l’offerta anche delle piccole strutture.

“L’investimento in Octorate – ha affermato Andrea Di Camillo, Managing Partner di P101 – è strategico per Programma 101 e completa il portafoglio con un’ulteriore iniziativa in uno dei settori in cui tecnologia e mercato nazionale hanno enormi possibilità di sviluppo, quello del turismo online. Octorate è un perfetto esempio di tecnologia abilitante a basso costo che insiste su un mercato molto frammentato in cui la trasformazione digitale rappresenta un’opportunità di crescita indiscutibile. Questa operazione riconosce anche la bontà di quanto fatto dal fondatore che, pur con risorse limitate, ha costruito una realtà performante e con risultati economici interessanti”.

“Siamo particolarmente contenti che P101 e Marco Corradino abbiano creduto nel nostro progetto e ci supportino nella crescita dei prossimi anni” ha dichiarato Fabrizio Scuppa alla testata digitale GuidaViaggi. “Con questo primo round contiamo di ampliare la nostra presenza nel mercato globale; raggiungeremo nuove strutture che troveranno in Octorate un partner ideale per riprendere il controllo sui costi di acquisizione e ottimizzare la distribuzione del loro prodotto”. Tra gli obiettivi futuri, “migliorare la user experience della piattaforma e potenziare l’interfaccia mobile”.

Octorate è nata per proporre una soluzione che riunisca le tecnologie più avanzate e offra un’ alternativa ai sistemi utilizzati delle grandi catene integrate dell’hospitality. “Le nostre soluzioni integrate con i principali sistemi di revenue management – ha affermato Scuppa – puntano a rendere semplice, veloce ed efficace la gestione della struttura e di ottimizzare la commercializzazione di ogni offerta d’alloggio: hotel, b&b, agriturismi, appartamenti. Il concetto è quello di offrire un unico calendario centralizzato per gestire presenze, prezzi e disponibilità di tutti i canali di prenotazioni. Lo scopo finale è semplificare e velocizzare i processi decisionali e le operazioni di aggiornamento, evitare gli overbooking e aumentare le vendite”. (L.M.)

Luciana Maci
Giornalista

Ho partecipato al primo esperimento di giornalismo collaborativo online in Italia (Misna). Sono dal 2013 in Digital360 Group, prima in CorCom, poi in EconomyUp. Scrivo di innovazione ed economia digitale

Articoli correlati