L'Università Luiss investe 2,4 milioni e raddoppia la partecipazione in LVenture Group - Economyup

VENTURE CAPITAL

L’Università Luiss investe 2,4 milioni e raddoppia la partecipazione in LVenture Group



L’Università LUISS Guido Carli ha sottoscritto un aumento di capitale riservato da 2,4 milioni di euro in LVenture Group, raddoppiando la sua quota di partecipazione e confermando ulteriormente la strategicità di questa partnership legata a doppio filo al mondo delle startup digitali attive nel nostro Paese

30 Lug 2021


Si rafforza ulteriormente la partnership tra LVenture Group – holding di partecipazioni quotata sul Mercato Telematico Azionario di Borsa Italiana che opera nel settore del Venture Capital Early Stage, effettuando investimenti in startup digitali ad elevato potenziale di crescita e ancora all’inizio del loro ciclo di sviluppo – e l’Università Luiss Guido Carli. L’ateneo romano ha infatti deciso di finanziare entro il prossimo 10 agosto un aumento di capitale riservato da 2,4 milioni di euro ( 500.000 euro da imputarsi a nominale e i restanti 1.900.000 a titolo di sovrapprezzo) nella società di VC, raddoppiando così la sua quota di partecipazione che passa dal 7,14% al 14,57%. Nello specifico, come si legge nel comunicato stampa, la LUISS si assicurerà 4 milioni di azioni di nuova emissione al prezzo di 0,60 euro ciascuna. La nota ufficiale sottolinea anche come non siano previsti accordi di selling restriction e/o di lock-up tra le due realtà, né accordi di altro tipo relativi alle azioni.

L’operazione rientra nel perimetro di quella strategia che il gruppo ha deliberato nell’aprile del 2019  per accrescere il proprio capitale sociale, con un incremento scindibile da massimo 8 milioni di euro, spalmabile su un arco temporale di 5 anni (dunque fino al 2024). Si tratta della seconda iniezione di liquidità legata a questo piano di consolidamento della struttura patrimoniale di LVenture Group, visto che che nel febbraio 2020 il centro studi capitolino aveva sottoscritto sempre in via riservata una prima tranche da 1,015 milioni di euro.

È un segnale rappresentativo dell’attenzione che la Luiss riserva all’ecosistema nazionale delle startup digitali, suggellata in primis dallo sviluppo, proprio al fianco di LVenture Group, dell’Acceleratore di startup Luiss EnLabs, di stanza a Roma e a Milano. A proposito di EnLabs e del sodalizio che si è creato con il campus romano, irrobustito da quest’ultima operazione, Luigi Capello, CEO di LVenture Group, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “L’Università Luiss, che ringrazio per aver creduto sin dal principio in LVenture Group, si conferma un partner strategico centrale per gli sviluppi futuri della società. La collaborazione sempre più stretta con un’eccellenza universitaria di livello internazionale, sviluppata negli anni attraverso il nostro Acceleratore LUISS EnLabs, la scuola di coding 42 Roma Luiss presente nel nostro Hub ed i nuovi programmi di Open Innovation, rafforzano l’ecosistema e le potenzialità di crescita delle nostre startup”.