Luiss Enlabs e Cisco lanciano una call per startup della cybersecurity | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Luiss Enlabs e Cisco lanciano una call per startup della cybersecurity

18 Lug 2016

C’è tempo fino al 23 settembre per candidarsi al programma realizzato dall’acceleratore in partnership con il gruppo mondiale dell’IT. Saranno selezionate 4 idee innovative: a ciascuna un investimento da 80mila euro. Cisco fornirà il know-how tecnologico, Luiss Enlabs l’expertise

Prove di open innovation tra un acceleratore di startup e un grande gruppo mondiale. LVenture Group, holding di partecipazioni quotata sull’Mta di Borsa Italiana che gestisce l’acceleratore di startup Luiss Enlabs, ha stretto una partnership con la filiale italiana di Cisco, leader mondiale del settore IT per la call “Security Challenge”, tra le poche in Europa dedicate alla cybersecurity.

Lanciata oggi, la call sarà aperta a startup e talenti che potranno essere selezionati per un percorso di pre-accelerazione e accelerazione presso Luiss Enlabs

Security Challenge, al quale è possibile partecipare a titolo gratuito, è un programma che prevede un percorso dall’ideazione alla realizzazione della startup.

La Partnership e il programma – Per LVenture Group il progetto si posiziona nel contesto dei programmi

di Open Innovation volti a creare connessioni reciprocamente benefiche tra startup e grandi aziende. “Siamo onorati del fatto che Cisco abbia scelto la nostra realtà come partner, coniugando il know-how tecnologico con il nostro expertise nell’ambito delle startup” ha detto Roberto Magnifico, Partner e Board Member di LVenture Group. “La cybersecurity è per noi un campo strategico: in Europa, le iniziative nel settore che coinvolgono le startup sono ancora limitate rispetto alle ampie opportunità di business e di investimento che questo mercato in crescita esponenziale offre”.

Enrico Mercadante, responsabile dei progetti in area innovazione del programma Digitaliani di Cisco, commenta: “La cybersecurity è al centro dello scenario tecnologico e sostenere l’innovazione in questo settore è uno dei focus più importanti nel nostro piano di investimento Digitaliani, volto ad accelerare la digitalizzazione del paese. Dalla sicurezza dipende la nostra capacità di assicurare alle persone, alle imprese, al paese la possibilità di cogliere al 100% le opportunità della trasformazione digitale; siamo pronti a mettere a disposizione dei migliori talenti la nostra esperienza nel settore per fare emergere le soluzioni che sventeranno le minacce di oggi e del futuro”.

L’opportunità – Nel 2015 il mercato della cybersecurity ha raggiunto un valore di 75 miliardi di dollari e, secondo le predizioni di Cybesecurity Ventures, tra il 2017 e il 2021 sulla scena globale sarà speso circa 1 triliardo di dollari in questo settore. Le aziende hanno infatti una crescente necessità di proteggere non solo i propri dati, ma anche quelli degli utenti. L’obiettivo del programma è quello di creare nuove soluzioni per affrontare le crescenti sfide legate alla sicurezza online e all’hacking, facendo nascere startup “game-changing” e facendole incontrare con le aziende.

Come Funziona il programma – Possono partecipare alla call sia startup sia talenti individuali, presentando la propria candidatura online sul sito di Luiss Enlabs entro il 23 settembre. Dopo una fase di Pre-Accelerazione di 3 mesi a partire da ottobre, 4 startup saranno selezionate per partecipare al programma di accelerazione di LUISS ENLABS, della durata di 5 mesi, che prevede un investimento di 80mila euro, di cui 50mila in servizi, da parte della holding di partecipazioni LVenture Group1. Per i partecipanti l’opportunità è quella di lavorare fianco a fianco con advisor, investitori, rappresentanti di corporate e imprenditori, nella cornice dell’acceleratore Luiss Enlabs, nato da una joint venture tra LVenture Group e l’Università Luiss e situato in uno spazio di 5000mq nell’ala storica della Stazione Termini di Roma. Per avere maggiori informazioni sulla call, sarà possibile partecipare agli eventi roadshow che si terranno a settembre a Roma, Bologna, Torino, Cosenza e Trento. 

Luciana Maci
Giornalista

Ho partecipato al primo esperimento di giornalismo collaborativo online in Italia (Misna). Sono dal 2013 in Digital360 Group, prima in CorCom, poi in EconomyUp. Scrivo di innovazione ed economia digitale

Articoli correlati