Italia Startup, nuovi soci nel 2020: Acea, Amazon Web Service e Huawei | Economyup

ECOSISTEMA

Italia Startup, nuovi soci nel 2020: Acea, Amazon Web Service e Huawei



Nuovi soci per Italia Startup nel 2020: fra questi Acea Innovation, AWS, Huawei, Dedagroup ed EidosMedia. Nuovi nomi anche tra le scaleup, gli abilitatori e i centri d’innovazione

06 Apr 2020


Italia Startup, associazione che aggrega startup, investitori ed altri attori dell’ecosistema italiano dell’innovazione, annuncia ad aprile 2020 l’ingresso tra i suoi soci di importanti player nazionali ed internazionali. Tra i più autorevoli: Acea Innovation, Amazon Web Services (AWS), Huawei, Dedagroup ed EidosMedia.

“Anche in questa fase di emergenza – dice il presidente Angelo Coletta – l’Associazione si consolida e promuove iniziative a supporto dell’innovazione italiana.”

Cresce la base associativa di Italia Startup: le grandi corporate

Tra i nuovi soci di Italia Startup figurano i nomi di diverse corporate nazionali e internazionali, tra cui Amazon Web Services (AWS) per il settore Cloud Computing e Huawei per le telecomunicazioni.

Entra anche Acea Innovation, la nuova società di Acea Spa, dedicata a gestione e sviluppo di reti e servizi per il settore acqua, energia e ambiente.

Per il software, annoveriamo Dedagroup – polo di aggregazione delle eccellenze italiane del SaaS (Software as a Service) e ramo IT del Gruppo Lillo, ed EidosMedia, specializzata nel Content Management per media e finanza.

Scaleup, Centri di Innovazione e abilitatori

Tra i nuovi soci ammessi all’ Italia Startup Club troviamo anche le scaleup WISE, medtech italiana esperta di neuromonitoraggio e la neuromodulazione, e Moxoff, impegnata nello sviluppo di soluzioni innovative basate su intelligenza artificiale e matematica a supporto dell’ottimizzazione di prodotti o processi.

WHITEPAPER
Quali sono i diversi approcci al Design Thinking e quali benefici producono?
CIO
Open Innovation

Fanno il loro ingresso per i centri di innovazione, Almacube e G-Factor (incubatore – acceleratore di Fondazione Golinelli), InLab srl incubatore certificato, e il Distretto Produttivo Puglia Creativa.

Infine, per la categoria degli abilitatori: l’advisory boutique Business Support, che supporta le startup/scaleup nella gestione di attività quali amministrazione, finanza e controllo; il gruppo di business angel Italiano Angels4women, a supporto dell’imprenditoria femminile;  la società internazionale di consulenza GSA Advice; e l’associazione  di consulenza no-profit JECatt.

Si unisce al team Italia Startup anche Confindustria Udine, la terza associazione territoriale ad aderire all’Associazione (dopo Assolombarda e Unindustria).

2020, Italia Startup per la ripresa

“Nonostante la pesante crisi che attraversa il Paese, questo inizio 2020 ha portato anche notizie positive per l’Associazione.” – ha dichiarato Angelo Coletta, Presidente di Italia Startup – “Alcune tra le più grandi corporate italiane e globali sono infatti nuovi partner di Italia Startup, assieme ad ingressi di assoluto rilievo tra le scaleup, i centri di innovazione e gli abilitatori italiani”.

Riguardo ai progetti futuri di Italia Startup, afferma:

“Il nostro impegno a sostegno dell’ecosistema italiano prosegue quindi intensamente e si muove in due direzioni principali: da una parte verso proposte di breve e medio termine al Governo e al Parlamento per sostenere e valorizzare l’innovazione portata dalle startup e pmi innovative italiane; dall’altra dando voce agli attori dell’ecosistema dell’innovazione per far toccare con mano il contributo che già stanno dando in questo periodo di emergenza e che ancora di più potranno dare nella fase della ripresa”