H-Farm acquisisce l'agenzia di digital transformation Nuvò | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Acquisizioni

H-Farm acquisisce l’agenzia di digital transformation Nuvò

30 Giu 2015

L’incubatore fondato da Riccardo Donadon rileva il 100% della società di consulenza per servizi di innovazione digitale creata nel 2008 da Cristina Mollis (circa 10 milioni di euro di fatturato previsti nel 2015 e quasi 80 persone nel team). La fondatrice entra nella compagine societaria di Roncade come responsabile di H-Farm Industry, la divisione di consulenza digitale per le aziende

H-Farm, l’incubatore di impresa di Roncade (Treviso), ha acquisito il 100% di Nuvò, agenzia di consulenza per servizi di innovazione digitale.

Con questa operazione la piattaforma di innovazione fondata da Riccardo Donadon rafforza la propria presenza nel settore dei servizi business e di digital transformation.

Nuvò, che nel 2015 prevede di chiudere con ricavi attorno ai 10 milioni di euro e consolida una struttura di quasi 80 persone, è stata fondata nel 2008 da Cristina Mollis, imprenditrice con oltre 15 anni di competenze maturate nel mondo digitale, appassionata di internet e ed esperta di digital trasformation e digital customer experience. 

Nell’ambito dell’operazione, Cristina Mollis entrerà nella compagine societaria e prenderà la responsabilità di guidare H-Farm Industry, la divisione focalizzata su consulenza e servizi di innovazione digitale per le aziende.

“Ho fondato Nuvò con l’obiettivo di creare l’impresa eccezionale e adesso ho la certezza di poterla realizzare. Unire la consulenza, la comunicazione e la tecnologia insieme è stata una grande sfida e unirsi a H-Farm è davvero il completamento perfetto della strada intrapresa”, afferma Cristina Mollis.

“Nuvò è un gioiello, un gran team con una grande passione”, dichiara Riccardo Donadon, fondatore di H-Farm. “Conosco Cristina da sempre e nutro enorme stima per lei, ha una grandissima passione e una dote importantissima: sa ascoltare le aziende e comprendere come aiutarle a ridisegnare con gli strumenti digitali il proprio modello di business, per interpretare il cambiamento. E poi ha un’energia incredibile, è uno dei più importanti talenti che abbiamo nel nostro Paese nell’ambito dei servizi”.

Articoli correlati