Digital Magics, ecco tutte le nuove startup in portafoglio | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Ecosistema

Digital Magics, ecco tutte le nuove startup in portafoglio

05 Ott 2016

Quindici neoimprese e quattro potenziali scaleup: sono le società con cui il business incubator milanese punta alla exit o alla quotazione. Il vicepresidente Marco Gay: «È il risultato di un progetto partito nove mesi fa». E aggiunge: «Il contesto sta cambiando»

Quindici nuove startup da incubare e quattro potenziali scaleup. Sono in tutto diciannove le startup presentate a giornalisti, aziende, investitori e appassionati del settore da Digital Magics, business incubator quotato sul mercato AIM Italia di borsa italiana, durante il D.Day (Demo Day for startup, Investors and Industries) che si è svolto il 4 ottobre presso la sede di Talent Garden di Milano Calabiana.

Dai sensori sotto i piedi del letto per misurare il peso e la qualità del sonno, al noleggio online di libri, passando per l’app per gli studenti che vogliono trovare un lavoro online. I giovani startupper hanno presentato le loro idee in un elevator pitch (tre minuti per le new entry, qualcosa in più per le altre) durante il quale hanno mostrato la loro innovazione, la crescita del progetto e l’eventuale richiesta di finanziamenti. L’evento è stato concepito anche come un’occasione di confronto diretto tra startup e investitori, i quali al termine delle presentazioni potevano approfondire eventuali business a cui erano interessati in sessioni one-to-one.

Ad aprire il pomeriggio di lavori è stato Marco Gay, vice presidente esecutivo di Digital Magics, che ha espresso la sua soddisfazione in merito al numero di partecipazioni: «Siamo molto contenti per il successo riscosso dall’evento e per le numerose partecipazioni. Oggi presentiamo un progetto partito circa nove mesi fa insieme alle startup. Il nostro processo prevede il massimo supporto alle startup: si parte con lo scouting, poi si lavora su business e modello, per poi focalizzarsi su strategia, finanziamento, go-to market e agevolazioni dei processi di open innovation. L’obiettivo di tutto ciò è ovviamente il raggiungimento dell’exit o della quotazione».

Dopo aver mostrato alcuni dati legati all’attività di Digital Magics, Gay ha poi posto l’accento sui cambiamenti che hanno interessato l’ecosistema da un anno a questa parte, annunciando anche l’avvio dei lavori per il nuovo “white paper per le startup”: «Quello che notiamo è un contesto che sta cambiando. Circa un anno fa abbiamo presentato il white paper, per far conoscere l’ecosistema italiano. Oggi abbiamo già in cantiere quello che mi piace definire “open white paper” perché alla realizzazione contribuiranno quasi tutti gli attori dell’ecosistema. Senza dimenticare che in più abbiamo un Governo che ci ascolta, il quale sta proponendo aperture che sembravano un miraggio fino a qualche tempo fa. Uno su tutti il piano relativo all’Industria4.0. È da qui che vogliamo partire per raggiungere il traguardo ambizioso del miliardo di investimenti nel settore entro il 2020».

Al termine dei saluti introduttivi la palla è passata alle startup: la prima fase dei pitch ha coinvolto le 15 nuove realtà imprenditoriali incubate da Digital Magics, mentre nella seconda è toccato a chi è già sul mercato e ha ricevuto almeno un finanziamento. Ecco quali sono e che profilo hanno quelle che hanno partecipato al D.Day.

Bscale
È un innovativo device IoT collegato a un’app che, tramite sensori sotto i piedi del letto, consente di misurare il peso delle persone e di effettuare lo sleep-tracking.

Boosha
Una piattaforma di booksharing per noleggiare su internet libri (cartacei o eBook) pagando la singola transazione o con un abbonamento mensile.

Edo
È un’app mobile che consente di capire quanto siano salutari i prodotti che le persone comprano ogni giorno. Analizzando il codice a barre fornisce una valutazione da 1 a 10 basata sugli utenti.

GRAMPiT
Un sistema che fornisce assistenza agli anziani e che consente ai familiari di monitorare le loro attività e di gestire le emergenze da qualsiasi luogo.

Leevia
Piattaforma online che sfrutta le connessioni sui social network per raggiungere nuovi clienti e generare lead.

PowerMe
Ha realizzato un cavetto innovativo (e sviluppato un’app associata) che permette di ricaricare il proprio smartphone da qualsiasi altro device. L’app consente all’utente, che ha bisogno di caricare il cellulare, di trovare un “donatore” tramite una mappa e di socializzare.

Quomi
È un servizio che semplifica il modo di fare la spesa: una volta scelti i menu personalizzati, gli utenti riceveranno gli ingredienti – di prodotti freschi e di alta qualità – nelle giuste dosi con le istruzioni per preparare le ricette selezionate.

SOLO
Il POS virtuale che consente a professionisti, commercianti, artigiani e operatori turistici di accettare pagamenti con carte di debito e credito condividendo un semplice link.

Spidwit
Copre interamente il processo della gestione dei social media che va dalla ricerca di contenuti alla condivisione, includendo la creazione di nuovi contenuti, la collaborazione tra colleghi e gli analytics.

Taskhunters
Mette in contatto milioni di studenti con opportunità di lavoro. La piattaforma consente agli utenti, e in futuro anche alle aziende, di esternalizzare alcuni lavori temporanei.

Tikidoo
Offre tour turistici, creati appositamente per famiglie con bambini di età compresa tra i 4 e 13 anni, nelle principali città d’arte italiane ed europee.

Volumeet
È l’innovativo social network che permette ai fan di tenere traccia di tutti i contenuti social dei propri artisti preferiti, ricevendo notifiche in tempo reale a ogni nuovo post.

YoAgents
È una piattaforma per la creazione di reti commerciali “on demand” e “a performance”, aggregando i migliori servizi digitali e gli agenti plurimandatari.

WeBeers
L’e-commerce per scoprire le migliori birre artigianali dei birrifici più esclusivi e prestigiosi in modalità catalogo e con l’innovativo piano abbonamento.

Welabs
Ha sviluppato la piattaforma web e mobile Beecode, che permette di gestire e diffondere specifiche campagne di marketing per prodotti ed eventi da promuovere, in modo da amplificarne la propagazione con la forza del passaparola digitale degli influencer.

Qui anche i profili delle quattro startup in fase di sviluppo già avanzata.

Almadom.us
Sviluppa Domoki, un nuovo sistema di home automation che – inserendosi all’interno delle scatole elettriche e sostituendo gli interruttori – controlla luci, termostati, prese, tapparelle o elettrovalvole attraverso il touchscreen, via smartphone e anche tramite comandi vocali.

Growish
È un strumento semplice per raccogliere denaro tra amici. Può essere utilizzato per pagamenti di gruppo e liste regalo per compleanni, nascite, lauree, feste, bebé, charity, travel, banking, scuole, e commerce e retail.

Premium Store
Ha sviluppato e gestisce Edicola Italiana: l’edicola online dell’editoria premium italiana. Si propone come unico interlocutore delle aziende per l’acquisto di giornali e periodici digitali.

ProfumeriaWeb
L’e-commerce italiano per la vendita online di prodotti di profumeria e cosmetica. Propone un assortimento di oltre 5mila prodotti.

Articoli correlati