Dal Funky Prize a Lotta e sorridi, le notizie che migliorano la vita | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Tecnologia solidale

Dal Funky Prize a Lotta e sorridi, le notizie che migliorano la vita

03 Lug 2015

C’è tempo fino al 4 settembre per partecipare al premio dedicato a Marco Zamperini. Editouch “cool vendor” nel settore education. Francesca Fedeli ha scritto un libro sui bimbi sopravvissuti all’ictus che nasce dall’esperienza con Fightthestroke

Ci sono notizie che non possiamo non conoscere. In genere sono quelle che campeggiano nelle prime pagine dei quotidiani (di carta o digitali) o nei tg. Ci sono altre notizie che facciamo fatica a conoscere e che magari ci aiutano a migliorare la nostra vita e anche quella degli altri. Eccone una rapida serie.

Fino al 4 settembre puoi partecipare alla seconda edizione del FunkyPrize, il premio dedicato all’ndimenticabile Marco Zamperini, per tutti il Funky professor. Il premio vuole portare avanti la sua missione: per questo è aperto a tutte le idee e le esperienze che osano  “migliorare la vita delle persone in ambiti di interesse collettivo ”   

Con il suo tablet per i bimbi dislessici, Marco Iannacone, è stato uno dei primi ospiti di questa rubrica. In questi mesi ha ottenuto due importanti riconoscimenti: European SchoolNet gli ha chiesto di tenere un webinar europeo su Special Education Need & tablet all’interno del progetto Collaborative Classroom Lab. Il webinar èstato trasmesso all’inizio di maggio. Gartner Group ha inserito Editouch  tra i quattro principali vendor nel suo rapporto “ Cool Vendor in Education 2015 ”.  

Di DbGlove ho invece  parlato la settimana scorsa. Giusto il tempo di scoprire che il guanto che fa parlare anche i sordociechi ha vinto pochi giorni fa un premio da 50mila euro, aggiudicandosi la prima edizione di GoBeyond, il contest ideato e promosso da SisalPay per trasformare idee imprenditoriali in realtà di successo. Il loro progetto è stato selezionato tra 219 ideepresentate e ora Google, Rtl 102.5 e il Gruppo Condè Nast si occuperanno di «incubare» la start up, accompagnandola per sei mesi nel loro percorso di crescita.

Dal web al libro. Francesca Fedeli, la mamma di Mario, il bimbo colpito da ictus alla nascita, vicenda dalla quale è nata la straordinaria avventura di fightthestroke ha scritto un libro perché aveva qualcosa da dire: raccontare la loro vicenda e diffondere anche in questo modo un messaggio di speranza. Vera, concreta, reale e replicabile. I proventi dalla vendita del libro sono completamente devoluti all’associazione  Fightthestroke ,per un futuro migliore dei giovani sopravvissuti all’ictus. Il titolo del libro è “Lotta e sorridi“: loro non sono per niente stanchi di continuare a combattere. E tu?

 

di Antonio Palmieri

Articoli correlati