Cercare lavoro, ecco 6 app che aiutano a trovarlo | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Mini-guida

Cercare lavoro, ecco 6 app che aiutano a trovarlo

01 Feb 2016

Altri argomenti

Il lavoro è sempre più a portata di… dispositivo: crescono le applicazioni per individuare le migliori offerte velocemente e in mobilità. Si va dalle app di LinkedIn e InfoJobs a quelle che non prevedono l’invio di curricula, come nel caso di Jobop

Dalla consultazione di giornali e portali con gli annunci di lavoro di aziende e privati al ricorso ad app – che permettono, in modo gratuito, semplice e rapido di mettere in contatto domanda e offerta – il passo è breve. Oggi, infatti, si moltiplicano le applicazioni disponibili per iOS e Android che, in risposta ad un mercato in crisi, rappresentano un nuovo approccio per dare e ricevere lavoro. Dunque, la nuova frontiera per trovare un’occupazione diventa a portata di tutti. Con un semplice tocco.

Ecco le 6 migliori app per trovare lavoro:

♦ Job search – La app di LinkedIn consente di ricercare, in base a località, qualifica o parola chiave, le offerte disponibili; permette inoltre di filtrare i risultati per visualizzare solo le offerte delle aziende per le quali si vorrebbe lavorare, oppure di restringere la ricerca in base alla data di pubblicazione o alla rilevanza. Ad ogni modo è sufficiente avere un profilo LinkedIn per presentare la candidatura, con la garanzia che la propria rete di contatti non saprà nulla dell’attività di ricerca.

InfoJobs – La sua applicazione permette di selezionare le proposte preferite per categoria, livello professionale e province. Quindi l’utente può iscriversi alle offerte scegliendo il curriculum vitae e la lettera di presentazione più consoni, seguire l’evoluzione della candidatura e ricevere una notifica o un messaggio ogni volta che un’azienda legge la sua candidatura. E ancora, conoscere tutti i dettagli delle offerte più interessanti: studi, esperienza e requisiti professionali minimi, tipo di contratto, giornata lavorativa, personale a carico.

Indeed – Tra i principali motori di ricerca di lavoro, mette a diposizione degli utenti una app dedicata. Punti di forza: la possibilità di conoscere le valutazioni sull’azienda ricercata in base alle recensioni e ai giudizi dei dipendenti e osservare le foto dell’ambiente lavorativo. E ancora, localizzare le offerte più vicine, visualizzare sia quelle che sono state pubblicate dopo l’ultima ricerca sia quanti datori di lavoro hanno avuto accesso al curriculum, creare un messaggio personalizzato per ogni candidatura inviata, ricevere via mail le offerte in linea con le proprie ricerche.

Trovit – La app del motore di ricerca dedicata al lavoro offre all’utente l’opzione di condividere sui social network e via mail un’offerta che ritiene di interesse collettivo, cosicché i suoi contatti possano venirne a conoscenza. E ancora, l’interessato può ricevere le allerte sul proprio indirizzo di posta, ordinare i risultati per data, effettuare la ricerca per localizzazione o parole chiave – nonché attraverso filtri come stipendio oppure orario lavorativo – in decine di paesi in tutto il mondo.

Doityo – Questa applicazione connette domanda e offerta tra i residenti di uno stesso quartiere tramite il servizio di geolocalizzazione. Sviluppato in quatto lingue (italiano, inglese, francese, tedesco), il progetto nasce da un’intuizione dell’imprenditore Davide Alfano, che precisa: “Si tratta di una piattaforma che offre notevoli vantaggi per il datore di lavoro e per i lavoratori in termini di velocità, immediatezza, semplicità del recruitment e sviluppo dell’economia territoriale”.

Jobop – La prima piattaforma italiana dove domanda ed offerta di lavoro occasionale si incontrano, senza intermediazione e necessità di inviare curricula. “Si tratta di un dispositivo che,  just in time, agevola le aziende nella gestione ed amministrazione del personale ed allo stesso tempo crea maggiori opportunità di lavoro”, spiega Daniele Gemelli, Cfo & Cofounder di Jobop. “Offriamo una piattaforma ad hoc, semplice e  veloce. Basta iscriversi, scegliere la propria mansione ed attendere. Spetterà all’azienda lanciare la Job instant request, stabilendo i requisiti necessari”.

Altri argomenti