Bauzaar raccoglie 250mila euro da Club Digitale e P101 | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Investimenti

Bauzaar raccoglie 250mila euro da Club Digitale e P101

11 Set 2015

Il portale di ecommerce dedicato ai prodotti per cani e gatti utilizzerà i nuovi fondi per raggiungere due obiettivi: produrre un fatturato da un milione di euro nel 2015 e diventare il terzo player sul mercato italiano digitale entro il 2018, con volume d’affari intorno a 15 milioni di euro

I founder di Bauzaar
Bauzaar, ecommerce di prodotti per animali, la cui startup è basata a Milano, ha raccolto un investimento da 250 mila euro che include sia investitori già presenti nella compagine come P101, sia new entry come il Club Digitale.

Leggi la storia di Bauzaar

“Bauzaar opera in un settore dove prevediamo una crescita a doppia cifra per i prossimi 5 anni. – ha affermato Marco Magnocavallo dell’acceleratore Boox – Il settore del pet food non vede ancora player italiani posizionati in modo predominante mentre sono invece attivi diversi attori stranieri, i quali evidenziano però limiti dovuti alla scarsa conoscenza del mercato italiano e delle sue particolari dinamiche. Il team è ben assortito con precedenti esperienze nel mondo della consulenza e dell’e-commerce ed ha eseguito con successo la prima fase di crescita durante il percorso di accelerazione avuto con Boox”.

L’obiettivo del team per il 2015 è da un lato raggiungere un fatturato da un milione di euro e dall’altro consolidare il percorso di crescita oltre che l’accelerazione dell’acquisizione dei clienti. Più a lungo termine, l’obiettivo principale è quello di diventare il terzo player sul mercato italiano digitale entro il 2018, con volume d’affari intorno a 15 milioni di euro.

Clicca qui per continuare a leggere l’articolo

Concetta Desando
Giornalista

Due menzioni speciali al premio di giornalismo M.G. Cutuli, vincitrice del Premio Giuseppe Sciacca 2009, collaboro con testate nazionali. Per EconomyUp mi occupo di startup, innovazione digitale, social network

Articoli correlati