Var Group investe in Apio, arriva la tracciabilità dei prodotti alimentari con il QR code | Economyup

OPEN INNOVATION

Var Group investe in Apio, arriva la tracciabilità dei prodotti alimentari con il QR code



Var Group rilancia sull’open innovation con l’acquisizione del 10% di Apio, per integrare le competenze della startup in ambito Blockchain e IoT. Le due società hanno già realizzato in parnership Trusty, soluzione per la tracciabilità dei dati della filiera alimentare attraverso QR code in etichetta

05 Ago 2020


Var Group ha siglato una partnership con la startup marchigiana Apio. L’accordo, che prevede l’acquisizione del 10% grazie alla sottoscrizione di un aumento di capitale, è finalizzato a integrare le competenze della startup in ambito Blockchain e IoT nell’offerta Var Group.

La partnership ha già portato alla diffusione di un innovativo progetto di Blockchain per il settore Food & Beverage: Trusty, soluzione per la tracciabilità dei dati della filiera alimentare attraverso etichette QR code.

Cosa fa Apio

Apio è nata nel 2014 per volontà di un gruppo giovanissimi studenti dell’Università Politecnica delle Marche. Poco più che ventenni hanno iniziato a dar vita a progetti innovativi con l’obiettivo di fornire competenze e know how in ambito IoT. Nel 2018 il giovane team ha incontrato sulla propria strada Var Group, che in linea con la sua strategia di open innovation ha dato inizio ad una collaborazione, sia dal punto di vista dello sviluppo di una proposta innovativa in ottica Blockchain, sia dal punto di vista delle opportunità commerciali.

Come è iniziata la collaborazione con Var Group

Nei due anni successivi all’inizio della partnership sono state realizzate soluzioni per il monitoraggio IoT nel settore energetico e in ambito industria 4.0. Tali soluzioni riuniscono l’esperienza di Apio, maturata con aziende ed enti di ricerca nel panorama nazionale nello sviluppo di soluzioni IoT integrate con l’Intelligenza artificiale e la Blockchain, e le competenze della Divisione Digital Process Var Group, che, da anni, realizza progetti di digitalizzazione per le imprese di produzione industriale.

Trusty, il progetto blockchain per il food

Ma è sul fronte della Blockchain che la collaborazione ha dato i risultati più importanti, grazie alla sinergia con la Divisione dedicata Var Group BlockIT. La partnership ha infatti portato alla diffusione di un innovativo progetto di Blockchain per il settore Food & Beverage. Si tratta di Trusty, la soluzione per la tracciabilità dei dati della filiera alimentare nata in seno ad Apio, che, grazie al lavoro di team con Var Group, è stata diffusa nel mercato italiano e portata su tecnologia IBM Food Trust. Trusty valorizza l’eccellenza di uno dei comparti più importanti per l’economia italiana, promuovendo la trasparenza dei prodotti alimentari acquistati. L’origine e tutta la filiera di produzione fino alla distribuzione, viene tracciata ed è accessibile al consumatore, attraverso una semplice etichetta QRcode.

WHITEPAPER
Tracciabilità e sostenibilità: la filiera 4.0 dell’Oleificio Zucchi sceglie l’innovazione digitale
Smart agrifood
Turismo/Hospitality/Food

Con Trusty, Apio e Var Group hanno dato vita a progetti di innovazione concreti, come quello realizzato da Colli del Garda, azienda produttrice di prosciutti che garantisce così l’origine DOP dei suoi prodotti distribuiti in tutta Italia.

Francesca Moriani, CEO di Var Group

 

“Siamo orgogliosi di accogliere nel gruppo questa realtà così brillante. L’operazione con Apio accelera il percorso di partnership intrapreso insieme, per esplorare le soluzioni più innovative in ambito IoT e Blockchain. Con i giovani fondatori di Apio ho condiviso una grande visione del business e dell’innovazione. Abbiamo cominciato a confrontarci sulle opportunità di digitalizzazione dei principali settori del Made in Italy, e abbiamo iniziato subito a collaborare”, dichiara nella nota Francesca Moriani, CEO di Var Group. “Questa operazione conferma la fiducia che Var Group nutre nei confronti dei giovani talenti, fondamentali portatori di competenze e di innovazione che, grazie alla sinergia col Gruppo, si trasformano in valore per il business delle aziende”.

“Il nostro obiettivo è mettere le nostre competenze al servizio dell’innovazione delle imprese. Per questo ci siamo sempre definiti venture builder”, spiegano Alessandro Chelli e Lorenzo Di Berardino, CEO e Fondatori di Apio. “Offriamo know how per lo sviluppo di progetti, lavorando in partnership con le aziende che diventano clienti e, a volte, investitori. Così abbiamo conosciuto Var Group e, fin da subito, è nata una naturale intesa. Siamo lieti di sancire con questo accordo una collaborazione già attiva che ci porterà a progettare soluzioni per sostenere la competitività delle imprese italiane”.