Open innovation, Var Group investe sulla quinta startup e sui big data | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

STRATEGIE

Open innovation, Var Group investe sulla quinta startup e sui big data

24 Lug 2018

Il gruppo dell’ICT ha acquisito il 10% di Smartlabs, società romana specializzata in big data analysis, IoT, digital transformation e blockchain. È la quinta startup che entra nel suo perimetro. Roberto Tassi, Head of IBM Solution di Var Group : “Consentirà di analizzare il comportamento dei clienti e la user experience”

Un grande gruppo dell’ICT continua nella sua strategia di open innovation focalizzata sulle acquisizioni entrando nel capitale di una startup dei big data. Var Group,  azienda impegnata nei servizi per l’innovazione ICT delle imprese italiane, con 10.000 clienti e 1600 collaboratori su tutto il territorio, ha acquisito il 10% di Smartlabs, startup innovativa specializzata in big data analysis,  IoT (Internet of Things), digital transformation e tecnologie blockchain.

CHE COSA FA SMARTLABS

Fondata nel 2017 a Roma da Claudio Camporeale e Giorgio Fornara, Smartlabs collabora con i centri di ricerca del CNR, con il Politecnico di Torino, la Pontificia Università Apostolorum e l’Università di Catania. Ad oggi conta una quindicina di collaboratori. Il suo obiettivo è essere il miglior partner per aiutare imprese ed enti pubblici a governare la trasformazione digitale. I suoi punti di forza, si legge sul sito aziendale, sono le competenze della squadra professionale, la focalizzazione sul cliente e la flessibilità operativa.

OPEN INNOVATION VAR GROUP, LA QUINTA STARTUP

Si tratta della quinta startup innovativa che entra a far parte del perimetro di Var Group e alla quale verrà dato supporto operativo per crescere e sviluppare il business.

Con questa partnership Var Group punta a integrare le competenze della divisione di business digital transformation e ad ampliare l’offerta in ottica di big data, per permettere alle imprese di sfruttare al meglio i dati, una delle ricchezze più importanti di cui dispongono e che troppo spesso non viene sfruttata appieno.

OPEN INNOVATION: DA SMARTLABS SOLUZIONI PER IMPRESE MADE IN ITALY

“La trasformazione dei processi aziendali attraverso l’adozione di tecnologia non è più, oggi, una scelta, ma una necessità – ha spiegato Roberto Tassi Head of IBM Solution di Var Group illustrando il piano di sviluppo previsto dalla partnership  –  Con Smartlabs puntiamo ad arricchire le nostre soluzioni dedicate alle imprese del Made in Italy, grazie alle loro competenze sviluppate nell’area dell’Intelligenza Artificiale predittiva, e a modelli di raccolta dati utili alla creazione e all’ottimizzazione di campagne Marketing. Tali tecnologie, solo per fare un esempio, ci permettono di sviluppare progetti per l’analisi del comportamento del cliente e di conoscere il livello di soddisfazione della User Experience, fornendo tutti gli strumenti necessari ad anticipare un’eventuale perdita di business”.

Claudio Camporeale, fondatore e AD di Smartlabs ha dichiarato: “Questa partnership conferma la validità delle nostre scelte strategiche e la qualità del nostro team e ci consentirà di ampliare e differenziare la nostra offerta, integrandola con il ricchissimo portafoglio Var Group. Un valore importantissimo per i nostri clienti che potranno avere da noi soluzioni completamente integrate”.

L’accordo di partnership prevede anche l’ingresso di Roberto Tassi nel Consiglio di Amministrazione di Smartlabs.

Articoli correlati