Martha’s Cottage "sposa" Zankyou: nasce il polo europeo del matrimonio | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

ECOMMERCE

Martha’s Cottage “sposa” Zankyou: nasce il polo europeo del matrimonio



La startup Martha’s Cottage ha stretto un accordo con Zankyou, la piattaforma costituita da spagnoli e usata in tutta Europa per creare un sito di nozze, scegliere location e fornitori e seguire i trend. Ora si potranno anche acquistare accessori e oggettistica

12 Set 2019


Un’ecommerce italiano e un portale internazionale fondato da spagnoli si “sposano”. Zankyou, grande piattaforma per il wedding, e Martha’s Cottage, l’e-commerce per il matrimonio nato in Italia, hanno stretto una partnership che porta lo shop online di accessori e oggettistica per il matrimonio di Martha’s Cottage sul portale Zankyou in undici Paesi d’Europa: Francia, Spagna, Italia, Germania, Austria, Regno Unito, Polonia, Irlanda, Portogallo, Olanda e Belgio.

L’unione delle due piattaforme crea un grande polo specializzato del matrimonio in Europa, che unisce la vendita dei prodotti per la festa di nozze a servizi e  contenuti vari per i futuri sposi e i loro invitati.

L’e-shop di Martha’s Cottage è già stato inaugurato sul portale Zankyou in Spagna ed entro la fine dell’anno aprirà i battenti anche in Italia, Germania e negli altri otto Paesi europei.

Che cosa fa Zankyou

Fondato più di 10 anni fa da Guillermo Fernandez Riba e Javier Calleja, è il più utilizzato dagli sposi in 23 Paesi nel mondo. Presente soprattutto in Europa, Stati Uniti, Canada e India, registra 4,5 milioni di visite al mese. Sono oltre 400mila le coppie che si registrano ogni anno a Zankyou e solo in Italia, nel 2018, sono state 40mila. Nato dall’esigenza riscontrata dai due fondatori alle prese con l’organizzazione dei loro matrimoni, Zankyou aiuta le coppie di sposi a organizzare il matrimonio: si parte dal sito web e si cura e organizza ogni aspetto del “grande giorno” comodamente da smartphone o da pc, con un modello di business che coinvolge anche gli invitati e i fornitori.

Zankyou è diventato il portale più utilizzato dagli sposi in più di 20 Paesi nel mondo, con una forte e radicata presenza in Europa, negli Stati Uniti, in Canada e anche in India. Ogni mese 4,5 milioni di coppie e futuri sposi visitano Zankyou, 410mila solo in Italia, dove lo scorso anno sono state 40mila le coppie che hanno utilizzato Zankyou per organizzare il proprio matrimonio (rispetto ai circa 190mila matrimoni celebrati nel 2017, ultimo dato disponibile).

Che cosa fa Martha’s Cottage

La startup fondata alla fine del 2013 da Salvatore Cobuzio, Simona Canto, Laura Bevelacqua e Tiziana Mendolia, è operativa dal 2014. In poco più di tre anni ha raggiunto una quota di mercato di oltre il 10% in Italia nella vendita di accessori e oggettistica per il matrimonio. Nel 2016 ha avviato l’espansione internazionale e dal 2017 ha iniziato a esportare il matrimonio 2.0 in tutta Europa. Alla fine del 2018 circa il 20% del fatturato di Martha’s Cottage è stato realizzato in Francia, Spagna e Germania. Sempre nel 2017 Martha’s Cottage ha vinto il premio assoluto ‘Netcomm E-commerce Award’ come migliore e-commerce Italiano e lo European Entrepreneurial Award al Global E-Commerce Summit 2017 di Barcellona per aver dato vita ad uno dei più innovativi progetti di ecommerce in Europa. Nel maggio 2018, alla settima edizione del Netcomm e-Commerce Award, si è aggiudicata il premio “Start up e nuove promesse” con il merito di aver intercettato il cambiamento del mercato da tradizionale a digitale e di essere riuscita a coinvolgere il pubblico più giovane.

Opportunità di espansione per Martha’s Cottage

Da oggi, con questo matrimonio d’intenti tra Zankyou e Martha’s Cottage, gli sposi di tutta Europa potranno, in un unico ambiente, realizzare il sito del proprio matrimonio, selezionare la location e i fornitori, conoscere le nuove tendenze e farsi ispirare dai professionisti e influencer del wedding, creare una lista nozze e, a seguito dell’integrazione nel portale Zankyou dell’e-commerce di Martha’s Cottage, scegliere e acquistare gli accessori e l’oggettistica per il matrimonio tra i 6.000 prodotti in catalogo.

“Questo matrimonio è senza dubbio il più importante per Martha’s Cottage a oggi – ha commentato Salvatore Cobuzio, co-founder e CEO di Martha’s Cottage – Si tratta di un’incredibile opportunità di crescita, in Italia e in tutta Europa. Con Zankyou avremo accesso a un bacino di oltre 20 milioni di utenti l’anno, in 11 Paesi d’Europa. Una bellissima sfida che ci trova pronti grazie agli investimenti fatti, in particolare al nostro magazzino automatizzato di oltre 1.000 metri quadri e a una gestione già avviata e rodata della logistica in Europa, dove siamo presenti dal 2016. Aver siglato questo accordo con il primo player in Europa nel settore del wedding, oltre a riempirci di orgoglio, ci farà ottenere importanti risultati”. J

Javier Calleja, uno dei due fondatori di Zankyou Wedding, parla così della nuova collaborazione: “Siamo entusiasti del progetto: dall’unione di Zankyou con Martha’s Cottage, le coppie di sposi avranno la possibilità concreta di organizzare il matrimonio comodamente seduti davanti al pc di casa, utilizzando la piattaforma e-commerce numero uno in Europa. Zankyou è nato proprio per aiutare gli sposi a vivere al meglio il loro grande giorno, e con Martha’s Cottage tutto questo sarà ancora più facile“.