Innovazione nella moda, 11 startup selezionate da Startupbootcamp Fashiontech | Economyup

OPEN INNOVATION

Innovazione nella moda, 11 startup selezionate da Startupbootcamp Fashiontech



Startupbootcamp Fashiontech è il primo programma di accelerazione di startup per il settore della moda. In occasione della trentesima edizione di MilanoUnica ha selezionato 11 progetti internazionali che parteciperanno al suo programma trimestrale. Ecco che cosa fanno

10 Feb 2020


Sono 11 le startup selezionate da Startupbootcamp Fashiontech, il primo programma di accelerazione di startup per il settore della moda, per “Startup Textile Connection & Innovation Area”, l’area espositiva creata in occasione della 30esima edizione di Milano Unica, la fiera di riferimento per il settore del tessile e degli accessori di alta gamma.

Startupbootcamp, network di accelerazione di startup che ha lanciato Startupbootcamp Fashiontech, ha promosso la realizzazione di un’area espositiva interamente dedicata all’innovazione dove poter ospitare le 11 startup del fashion, riproducendone le loro attività quotidiane.

Startupbootcamp Fashiontech: soluzioni per rivoluzionare la moda

L’obiettivo degli undici team internazionali internazionali (Aoiship, Bigthinx, Gfaive, Namek, Obsess, Renoon, SKMMP, Staiy, Stylesearch, Ubique, Viume) presenti in fiera è quello di offrire soluzioni in grado di rivoluzionare l’intera filiera della moda, in termini di prodotti, modelli di business più sostenibile, soluzioni digitali, strumenti e sistemi di tracciabilità dei prodotti e della loro autenticità.

Le 11 startup di Startupbootcamp Fashiontech

Queste 11 giovani imprese che animano la manifestazione sono state selezionate per partecipare ad un programma trimestrale, che, in soli tre mesi, ha ricevuto più di 1.220 candidature da ogni continente.

L’iniziativa permette ai vincitori di beneficiare della rilevanza e dell’ampiezza dell’ecosistema che ruota intorno a Startupbootcamp, in primis i suoi partner: un pool di aziende tessili coordinate dalla Fondazione Industrie Cotone e Lino, Prada, Stone Island, Accenture, PWC, Sopra Steria, DedaGroup Stealth, Unilever, WithersWorldwide e Comin&Partners. Ecco quali sono:

AOISHIP

Aoiship è una start-up giapponese con sede a Tokyo, nata nel 2018, che si occupa di social media ed e-commerce con l’obiettivo di favorire la crescita e l’esportazione dell’industria della moda nipponica. Ha attualmente un valore di 10 milioni di euro e il suo obiettivo è quello di aiutare la filiera giapponese e i suoi brand a influenzare il mondo. Supporta gli influencer attraverso le blockchain, con Libra (la criptovaluta di Facebook), integrando l’uso di questa con l’esperienza di acquisto con e-commerce.

BIGTHINX

Lanciata nel 2018, è una società indiana attiva nel campo dell’intelligenza artificiale, che si pone l’obiettivo di “costruire” prodotti che aiutino i cittadini. Ha una valutazione di 5 mln di euro. Utilizzando solo due foto scattate con smartphone, Bigthinx esegue una scansione del corpo in 3D attraverso il proprio software. Calcolando 44 misurazioni precise del corpo con un’accuratezza superiore al 95%, consente non solo ai personal trainer di tener facilmente traccia della forma fisica e dello stato di salute dei suoi clienti, ma anche alle aziende di risparmiare tempo e denaro per creare abiti su misura per i propri clienti.

GFAIVE

Fondata nel 2018 in Georgia, GFAIVE, specializzata nella fornitura di previsioni della domanda di ML-powered per i venditori al dettaglio e l’e-commerce, aiuta aziende e organizzazioni nell’implementare strategie di marketing con lo scopo di migliorare le relazioni dell’azienda con i propri clienti, permettendo loro di stare al passo con la concorrenza. Ha una valutazione di 1,5 mln di euro. Offre servizi di apprendimento automatico e all’avanguardia ai principali rivenditori, sfruttando dati e analizzando le esigenze del mercato.

Namék

FORUM PA 6 - 11 LUGLIO
Le imprese come bene comune: misure e incentivi per orientare la capacità innovativa del Paese
Open Innovation
Startup

Namék è una start up italo-polacca fondata quest’anno, e valutata 1 milione di euro. I fondatori dell’app B2B che favorisce la produzione di contenuti per influencer sono quattro. Obiettivo di quest’app è creare una connessione tra i marchi e le imprese locali e la comunità di modelli-influencers, con lo scopo di favorire la creazione di contenuti autentici.

OBSESS

Obsess è una start up americana avviata nel 2019, con una valutazione attuale di 6,5 Milioni di Euro, che opera nel campo della sostenibilità. E’ una piattaforma di e-commerce che permette ai marchi di rendere i propri siti web di e-commerce di far vivere ai propri utenti esperienze migliori e più coinvolgenti. Obsess offre, potenziando l’ecommerce per conto di brand e rivenditori, una piattaforma per lo shopping con esperienze 3D 360 in qualità HD attraverso realtà virtuale e realtà aumentata, ottimizzata per i cellulari.

Renoon

Renoon è una start up olandese avviata dai 3 fondatori nel 2019. Ha come obiettivo l’aggregazione di prodotti fashion sostenibili e, ad oggi, ha una valutazione di 2 Milioni di Euro. Seleziona i prodotti di moda secondo un criterio di sostenibilità che ha come punto focale la circolarità dei materiali.

SKMMP

SKMMP, uno Smart Showroom B2B plug and play, è una start up irlandese con una valutazione attuale di 1,6 Milioni di euro. SKMMP digitalizza la collezione online, automatizzando la documentazione dell’ordine e offrendo dati utilizzabili. Lo showroom digitale è collegato al Voice AI Api. Lo showroom intelligente consente agli acquirenti di utilizzare l’intelligenza artificiale vocale per processare la transazione dell’ordine.

Staiy

Staiy è una start up tedesca con tre fondatori e una valutazione attuale di 4,6 Milioni di euro. Offre un sito di moda per marchi sostenibili al 100%. I fondatori hanno la missione di ridurre al minimo l’impatto ambientale della produzione di moda con il loro concept. Staiy, piattaforma online in grado di offrire solo brand eco-compatibili, offre un’esperienza utente dirompente e personalizzata.

StyleSearch

StyleSearch è una start up di Amsterdam che ha due fondatori e una valutazione attuale di 1,5 Milioni di euro, nata con l’obiettivo di rendere lo shopping stimolante e semplice, utilizzando le ultime tecnologie e seguendo la moda di maggior tendenza. Un motore di ricerca che, grazie all’uso della tecnologia di riconoscimento delle immagini e ad un algoritmo per combinare lo stile personale con le ultime tendenze della moda, permette di trovare facilmente i prodotti che più piacciono all’utente.

UBIQUE FASHION

Ubique è una start up italiana del 2017, con due fondatori, che opera nel settore Commercio, Omnichannel & Retailtech. La startup vuole mettere insieme una nuova idea di membership di lusso con una maggiore fruibilità. L’esclusivo guanto bianco del servizio di concierge di lusso che porta l’esperienza di shopping personale a portata di mano – con la comodità di un click.

VIUME

Viume è una start up spagnola lanciata nel 2017, con una valutazione attuale di 1,8 Milioni di euro. Web App che permette di trovare l’outfit più adatto per ogni occasione. È un assistente di AI che combina human expertise e machine learning, la cui combinazione permette di trovare l’outfit più adatto, a seconda dell’occasione, in base alle caratteristiche personali e allo stile di vita di ogni cliente. Viume, grazie all’intelligenza artificiale e SaaS, l’autotagging, la ricerca visiva e il sistema di raccomandazione, aiuta gli utenti che non hanno tempo né voglia di fare acquisti, on-line ma anche off-line. Sfruttando il riconoscimento dell’immagine e gli algoritmi autoadattabili, Viume accelera il business per essere customer-centric e predittivo.