Accelerazione nel food delivery: Deliveroo vale 7 miliardi e si prepara alla Borsa - Economyup

ECONOMIA DIGITALE

Accelerazione nel food delivery: Deliveroo vale 7 miliardi e si prepara alla Borsa



La ex startup inglese ha appena ottenuto più di 180 milioni di dollari di finanziamento e si prepara all’IPO, Offerta Pubblica Iniziale. “Gli azionisti vogliono investire nel significativo potenziale di crescita dell’online food delivery” dice Deliveroo

18 Gen 2021


Deliveroo

Complice la spinta al food delivery impressa dalla pandemia, Deliveroo ha appena ottenuto più di 180 milioni di dollari di finanziamento, ora è valutata oltre 7 miliardi di dollari e si prepara al prossimo debutto in Borsa, forse in primavera.

Già da prima dell’arrivo del Covid19, la consegna di pranzi e cene a domicilio stava crescendo in Italia e nel mondo a causa della diffusa digitalizzazione e del moltiplicarsi di applicazioni destinate al settore. C’era, però, un problema di consolidamento: molte, forse troppe, le realtà che si facevano concorrenza nella stessa arena. Con l’emergenza sanitaria, i lockdown e le temporanee chiusure di esercizi commerciali quali bar e ristoranti, il food delivery ha notevolmente accelerato la propria corsa. Chi, come Deliveroo, vuole cavalcare l’onda, sta già lavorando ad aggiornamenti e ulteriori miglioramenti, come le cucine destinate al delivery e l’espansione della consegna dai supermercati.

Food delivery: il nuovo finanziamento per Deliveroo

In questi giorni la (ex) startup inglese fondata nel 2013 da Will Shu e Greg Orlowski, nella quale negli anni ha investito anche Amazon, ha annunciato di aver completato un nuovo round di finanziamento, la Serie H, per un valore di oltre 180 milioni di dollari. I nuovi fondi provengono da investitori esistenti, guidati da Durable Capital Partners LP e Fidelity Management & Research Company LLC, con una valutazione dell’azienda di oltre 7 miliardi di dollari. Questo investimento, si legge in una nota stampa, arriva prima di una possibile IPO, Offerta Pubblica Iniziale, e riflette la forte domanda da parte degli azionisti esistenti di investire nella società. Una delle principali ragioni? Il significativo potenziale di crescita nel settore dell’online food delivery, nel quale sta accelerando l’adozione da parte dei consumatori. Con questo ultimo round di finanziamento, Deliveroo continuerà a investire per guidare ulteriormente la crescita e il miglioramento dei suoi servizi per ristoranti, rider e consumatori.

WHITEPAPER
Turismo e innovazione: 5 possibili trend per la rinascita del travel nel 2021
Turismo/Hospitality/Food

Qui una video-intervista realizzata ad aprile 2020 da EconomyUp al general manager di Deliveroo Italia, Matteo Sarzana

Matteo Sarzana (Deliveroo): con le consegne a domicilio nuovi modelli di relazione con i clienti

 

Food delivery: come Deliveroo impiegherà le nuove risorse

Il nuovo investimento dovrebbe contribuire allo sviluppo di queste aree strategiche:

• espansione globale dei siti Edition, le cucine destinate al delivery, nelle quali l’azienda lavorerà con più partner;

espansione della consegna dai supermercati, un servizio che è cresciuto rapidamente nello scorso anno;

• estensione del servizio di abbonamento Plus, portandolo in nuove aree geografiche ed espandendo i vantaggi per gli abbonati;

• offerta del servizio Signature ai ristoranti, permettendo ai consumatori di ordinare il delivery attraverso il sito internet del ristorante e incrementando le vendite del ristorante;

• nuove iniziative per sostenere i rider che collaborano con la società.

Ricordiamo che, alcune settimane fa, il Tribunale di Bologna ha stabilito un “atteggiamento discriminatorio” di Deliveroo nei confronti dei rider. L’algoritmo “Frank” è stato considerato “cieco” e pertanto indifferente alle esigenze dei rider che non sono macchine, ma lavoratrici e lavoratori con diritti. Il ranking reputazionale declassa infatti alla stesso modo, senza alcuna distinzione, sia chi si assenta per futili motivi, sia chi si astiene dalla consegna per malattia o per esercitare il diritto di sciopero. Il Giudice ha ritenuto che il modello di valutazione adottato dalla piattaforma di food delivery fosse il frutto di una “scelta consapevole” e l’ha sanzionato.

Nuovo investimento per Deliveroo: i commenti

Will Shu, fondatore e CEO di Deliveroo, ha dichiarato: “In Deliveroo siamo sempre concentrati sullo sviluppo della migliore proposta per consumatori, rider e ristoranti. Questo investimento ci aiuterà a continuare a innovare, sviluppando nuovi strumenti tecnologici per sostenere i ristoranti, per fornire più opportunità di lavoro ai rider e per ampliare la scelta per i clienti, portando loro il cibo che amano da più ristoranti che mai. Siamo davvero contenti che i nostri azionisti vedano l’opportunità e il potenziale di crescita davanti a noi “.

Henry Ellenbogen, Managing Partner e Chief Investment Officer di Durable Capital Partners LP, ha dichiarato: “Sono rimasto impressionato dalla capacità del team di individuare opportunità, innovare e adattarsi ai cambiamenti del mercato. Il mercato dell’online food delivery è nascente e poco penetrato. Crediamo che Deliveroo abbia il potenziale per diventare un’azienda molto più grande nel tempo.”

Durante la pandemia, si legge in una nota, Deliveroo ha sostenuto i tre lati del suo mercato: ristoranti, rider e consumatori. L’azienda ha investito per sostenere i ristoranti locali attraverso campagne di marketing mirate, riducendo le commissioni di onboarding, aumentando la frequenza dei pagamenti, sviluppando nuovi servizi come “Table Service” e azzerando le commissioni sugli ordini destinati all’asporto. Per i consumatori, Deliveroo ha investito nell’ampliamento della sua selezione e si è concentrata sulla sicurezza delle consegne. I rider hanno ricevuto, tra le altre misure, dotazioni di sicurezza gratuite.