Urban Tech WorkLab: LVenture Group e Lazio Innova cercano startup per le città del futuro | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

SMART MOBILITY

Urban Tech WorkLab: LVenture Group e Lazio Innova cercano startup per le città del futuro



Scade il 27 agosto la presentazione delle candidature per il programma di pre-accelerazione promosso da LVenture Group e Regione Lazio in partnership con Linkem, Sara Assicurazioni e Toyota. Campi d’azione: smart mobility, connettività, sicurezza urbana, smart energy. Per 10 startup un grant e l’accelerazione

03 Lug 2019


Le startup sono chiamate a disegnare le città del futuro. Come? Attraverso Urban Tech WorkLab, il programma di pre-accelerazione promosso da LVenture Group e dalla Regione Lazio tramite Lazio Innova in partnership con Linkem, Sara Assicurazioni e Toyota – che si avvarrà inoltre del supporto tecnico di Amazon Web Services, Cariplo Factory e Cisco – per selezionare le startup e i talenti individuali più promettenti e pronti a cimentarsi nella trasformazione tecnologica delle città. C’è tempo fino al 27 agosto per candidarsi al programma.

Il futuro dello sviluppo urbano è infatti sempre più legato alle Smart City: città più vivibili, sicure e sostenibili dal punto di vista ambientale, grazie alla tecnologia. Urban Tech WorkLab vuole lanciare nuove startup pronte a sviluppare soluzioni innovative nei settori smart mobility, connettività, sicurezza urbana e smart energy, lavorando sinergicamente a contatto con gli esperti di LVenture Group e delle corporate partner, in un’ottica di Open Innovation.

Come si svolge Urban Tech WorkLab

Possono candidarsi a Urban Tech WorkLab team già formati o talenti individuali pronti a unirsi a una startup, sino al 27 agosto presentando la cadidatura al sito internet www.urbantech.lventuregroup.com.

Le startup che si candideranno al programma grazie ad Amazon Web Services potranno inoltre accedere ad AWS Activate, ottenendo crediti AWS di valore diverso a seconda dello step raggiunto nel processo di selezione.

Il 26 luglio, nella cornice di Campus Party a Milano, gli aspiranti candidati potranno presentare dal vivo le loro idee innovative in un “Pitch Crash Test”, ricevendo dei feedback immediati e aumentando così le chance di selezione.

Una preselezione di venti progetti parteciperà poi ai bootcamp del 10 e 11 settembre, che decideranno le 10 startup partecipanti al programma. Un grant (equity free) di 2.500 euro e un percorso di 3 mesi, presso l’Hub di LVenture Group e LUISS EnLabs, le porterà a sviluppare un MVP (Minimum Viable Product), da presentare nel gran finale del 17 dicembre.

Le tre startup finaliste selezionate da Linkem, Sara Assicurazioni e Toyota per realizzare un PoC (Proof of Concept) con il supporto di Cariplo Factory riceveranno inoltre un ulteriore premio in cash fornito dalla Regione Lazio.

Urban Tech WorkLab vuole offrire un contributo importante per disegnare le città del futuro, sempre più a misura di cittadino grazie alle soluzioni sviluppate dalle startup selezionate, accelerando così il processo di innovazione del nostro Paese.

Urban Tech WorkLab: un programma di open innovation

Urban Tech è il nostro quinto programma verticale di Open Innovation e siamo particolarmente orgogliosi delle nuove partnership con Linkem e Toyota, che si uniscono al nostro partner storico Sara Assicurazioni. Le scorse edizioni hanno ottenuto ottimi risultati, lanciando 38 nuove startup, di cui 18 hanno ottenuto investimenti successivi. Siamo convinti che programmi come Urban Tech possano stimolare il Corporate Venture Capital nel nostro Paese, oggi fondamentale per introdurre innovazione e talenti nelle grandi aziende. Come dimostrato da studi recenti[1], le aziende che investono in CVC realizzano inoltre performance migliori in termini di crescita e redditività”, ha affermato Luigi Capello, CEO di LVenture Group.

Lazio Innova punta sulle imprese innovative

A sostenere il progetto c’è Lazio Innova, società in house della Regione Lazio, partecipata anche, con quota di minoranza, dalla Camera di Commercio di Roma. Lazio Innova è il risultato del processo di riordino delle società della Regione Lazio dedicate all’innovazione, al credito e allo sviluppo economico previsto dalla legge regionale n. 10/2013.  Opera a vantaggio delle imprese e della pubblica amministrazione locale nell’erogazione di incentivi a valere su risorse regionali, nazionali e/o europee; nel sostegno al credito e rilascio di garanzie; negli interventi nel capitale di rischio; nei servizi per l’internazionalizzazione, promozione delle reti d’impresa e delle eccellenze regionali; nei servizi per la nascita e lo sviluppo d’impresa; nelle misure per l’inclusione sociale. Svolge anche funzioni di assistenza tecnica specialistica alla Regione Lazio, con particolare riferimento all’attuazione della programmazione europea e nazionale. È inoltre responsabile per conto della Regione dell’attuazione di specifici progetti di sviluppo e internazionalizzazione. È infine l’antenna regionale dei programmi Europei per l’innovazione attraverso l’analisi, l’ideazione di progetti di cooperazione e l’implementazione di servizi e attività a vantaggio del sistema innovativo laziale.

“Sostenere l’impresa innovativa è punto centrale della nostra azione amministrativa” dice l’Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Lazio Gian Paolo Manzella. “Per questo con il piano ‘StartUp Lazio!’, con cui portiamo i valori startup nelle scuole, aiutiamo le imprese innovative a nascere e le seguiamo nella crescita. Urban Tech WorkLab è parte di questa strategia che vuole anche avvicinare aziende innovative e grandi gruppi e promuovere collaborazioni tra due mondi così diversi. Ecco, avvicinare mondi è quello che facciamo con l’Open Innovation e direi che è più in generale uno dei nostri obiettivi strategici: giovedì lanceremo la ‘Comunità degli Innovatori’, riunendo tutte le imprese che hanno beneficiato di fondi europei in questi anni. Un’iniziativa che abbiamo voluto perché le imprese ci chiedono di poter essere messe in un sistema in cui ‘contaminarsi’ con altre esperienze. Proprio quello che è alla base dell’Open Innovation di oggi. Roma e il Lazio sono pieni di energie e qualità e il nostro compito è farle conoscere e valorizzarle”.

“La partnership con LVenture Group a sostegno di Urban Tech WorkLab è un’ulteriore dimostrazione del nostro impegno verso i giovani talenti e le loro idee – ha affermato Davide Rota, AD di Linkem –. “Il nostro obiettivo è da sempre quello di contribuire allo sviluppo dei territori e delle città creando innovazione per migliorare la qualità della vita dei cittadini e realizzare servizi utili alle imprese. Crediamo in un approccio aperto all’innovazione per accompagnare la trasformazione delle città in ottica ‘smart’, anche grazie allo sviluppo del 5G. Siamo certi che la collaborazione con l’Urban Tech WorkLab stimolerà la creatività e l’innovazione necessari per rispondere ai bisogni delle città del futuro”.

“Il tema delle Smart City ci vede particolarmente sensibili, proprio per la particolare attenzione che riserviamo alle nuove esigenze degli utenti della strada e a tutte le forme di mobilità alternativa e sostenibile – ha dichiarato Alberto Tosti Direttore Generale di Sara Assicurazioni –. “Per questo siamo molto orgogliosi della partnership con LVenture Group a sostegno di Urban Tech WorkLab, con l’obiettivo di intercettare e supportare startup capaci di creare innovazione con soluzioni sostenibili e tecnologicamente avanzate per sistemi di mobilità alternativi così da garantire maggior sicurezza per tutti gli utenti della strada”.

“La nostra ambizione più grande è migliorare la vita delle persone – dichiara Donato Santoro, Head of Innovation, Digital e Mobility – offrendo la migliore soluzione di mobilità per tutti e contribuendo a creare una società più sicura, rispettosa per l’ambiente e più inclusiva, dove ogni individuo possa muoversi liberamente. Siamo pertanto molto lieti di poter collaborare con LVenture Group a sostegno di Urban Tech WorkLab, un’iniziativa che troviamo pienamente coerente con lo spirito di continua ricerca dell’innovazione di chi – come Toyota – per realizzare la propria visione, oltre 20 anni fa, ha avuto il coraggio di intraprendere il percorso verso la progressiva elettrificazione dei sistemi di trazione.”