Trailze, la startup israeliana che propone un navigatore per monopattini elettrici | Economyup

MICROMOBILITÀ

Trailze, la startup israeliana che propone un navigatore per monopattini elettrici



La società di Tel Aviv, che vanta tra i clienti anche Bird, fornisce un software per un motore di navigazione pensato specificamente per chi usa monopattini elettrici o altri microveicoli. Attualmente è accelerata in Italia al Techstars Smart Mobility Accelerator di Torino

02 Mar 2021


Trailze

La micromobilità ha bisogno di micro-navigazione. Gli utenti che nelle nostre città stanno usando i monopattini elettrici o altri micro-veicoli per raggiungere più comodamente e più in fretta la propria destinazione hanno esigenze diverse da chi guida in auto o va sui mezzi pubblici, ovviamente. In particolare necessitano di indicazioni specifiche sui percorsi riservati ai mezzi che stanno guidando, in modo da intraprendere un viaggio più agevole e soprattutto più sicuro. Ci ha pensato una startup israeliana, Trailze.com, che vanta tra i clienti anche big come Bird. A giugno 2020 la società californiana di monopattini elettrici ha annunciato l’implementazione di una  nuova app, Bird Maps, a Parigi e Tel Aviv, per aiutare chi percorre le due città in bici o con microveicoli. Il software di navigazione era fornito da Trailze. Che si definisce “il primo motore di navigazione pensato specificamente per la micromobilità”.

Che cosa fa Trailze: il Software Development Kit per la navigazione

Fondata nel 2015 a Tel Aviv, la società offre alle aziende API complete e SDK (Software Development Kit) mobili facili da integrare, in modo da poter incorporare istantaneamente l’esperienza di navigazione migliore e più sicura per gli utenti finali. Il motore di navigazione di Trailze utilizza una tecnologia brevettata per generare percorsi ottimali, senza sacrificare né la distanza né il time-to-destination. E le analisi predittive basate sulla navigazione massimizzano l’efficienza dei veicoli e della guida.

WHITEPAPER
Quali sono i diversi approcci al Design Thinking e quali benefici producono?
CIO
Open Innovation

Il team di Trailze: due giovani donne e un uomo

Nella squadra ci sono due giovani donne: Noa Levy, Co-founder e CTO, che si definisce “una coder veterana, con una passione per i dati e la sostenibilità”; e Sima Barak, che preferisce farsi chiamare “unicorn”, e che di fatto è a capo degli sviluppatori. Il CEO e altro co-fondatore è Ronen Bitan, con 15 anni di esperienza nella Navigation Industry.

Dalla sua nascita, Trailze ha ricevuto un investimento seed da Mobility Fund, fondo di venture capital indipendente early stage per le startup europee in Europa, con sede ad Amburgo (Germania). Attualmente la startup si sta impegnando in un percorso di accelerazione in Italia, presso  Techstars Smart Mobility Accelerator, l’acceleratore con sede a Torino che attrae alcune tra le realtà più interessanti a livello nazionale e internazionale nel mondo della smart mobility.

A chi si rivolge Trailze

Operatori di micromobilità

Gli operatori della micromobilità possono trasformare l’esperienza del pilota e migliorare le valutazioni di sicurezza aggiungendo istantaneamente funzionalità di navigazione alle  app esistenti con i SDK mobili (iOS + Android) di Trailze.

Società di delivery

Percorsi di consegna ottimali per biciclette, e-bike e scooter richiedono un motore di navigazione su misura per i micro-veicoli. Le società di delivery possono migliorare le prestazioni e l’efficienza e ridurre l’abbandono del corriere con le API di navigazione di Trailze incentrate sulla consegna.

Pianificazione urbana

La tecnologia brevettata dei sensori è in grado di mappare l’infrastruttura di una città con precisione. Il servizio dati Trailze consente di sapere dove vanno i ciclisti, dove dovrebbero essere costruite nuove corsie e dove l’infrastruttura esistente richiede manutenzione.

L’accordo con Bird

Bird, la società con sede in California che ha implementato il suo servizio di mobilità condivisa in oltre 100 città e università in tutto il mondo, usa la nuova app abilitata da Trailze .

“Con milioni di persone che abbracciano la micromobilità elettrica condivisa, e le città di tutto il mondo che impegnano più risorse per lo sviluppo di piste ciclabili e di micromobilità, volevamo garantire che i ciclisti potessero navigare e utilizzare più facilmente le infrastrutture cittadine”, ha dichiarato Patrick Studener, Bird Head di EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa).

“Lavorando con Trailze per pilotare Bird Maps a Parigi e Tel Aviv – due città che si sono recentemente impegnate e sviluppato ulteriori piste ciclabili – stiamo rendendo più facile per i ciclisti sentirsi più a proprio agio e sicuri mentre si muovono per le loro città”.

L’aumento della dipendenza dalle biciclette e da altre soluzioni di micromobilità è stata una tendenza visibile durante l’epidemia di coronavirus, con oltre 300 città che hanno annunciato piani per un’infrastruttura di micromobility aumentata, a volte temporanea.