Telepass Pay e Arval lanciano il noleggio a lungo termine digitale di auto connesse | Economyup

MOBILITÀ INTEGRATA

Telepass Pay e Arval lanciano il noleggio a lungo termine digitale di auto connesse



Nell’offerta di Telepass Pay entra un servizio di noleggio a lungo termine con Arval Italia: è completamente digitale e operativo anche nelle piccole città. Chi lo usa potrà anche sperimentare Next, una nuova piattaforma per la “guida connessa” in grado di far interagire direttamente il veicolo con i servizi Telepass Pay

19 Giu 2020


Noleggio auto: Arval e Telepass

Il noleggio a lungo termine diventa digitale grazie alla partnership fra Telepass Pay e Arval Italia. La collaborazione era stata presentata a inizio anno nel corso di un un evento a Milano da Gabriele Benedetto, CEO di Telepass, e Gregoire Chové, managing director Europe di Arval, che avevano preannunciato anche una serie di servizi per le auto connesse.

La pandemia da coronavirus non ha fermato il progetto, anzi lo ha reso semmai ancora più efficace alla luce di un periodo storico nel quale torna alla ribalta l’automobile come mezzo per spostarsi in sicurezza. Dal 17 giugno 2020 Arval Italia, leader nel noleggio a lungo termine e nei servizi di mobilità, offre in anteprima ai clienti che hanno scaricato l’app Telepass Pay, la possibilità di attivare il primo servizio sul mercato che consente in pochi click di noleggiare un’auto, sottoscrivere in modalità paperless tutti i contratti e ricevere sotto casa il proprio veicolo. Attraverso l’app Telepass Pay, sarà infatti possibile scegliere l’auto desiderata, riceverla in consegna a domicilio e, in un unico canone mensile, disporre del noleggio per 36 mesi con 100.000Km inclusi comprensivo di: manutenzione ordinaria e straordinaria, assistenza h24 e soccorso stradale, bollo auto, copertura assicurativa.

Telepassy Pay e il noleggio a lungo termine, una formula in crescita

Inizialmente pensato per aziende o professionisti, il noleggio a lungo termine sta convincendo sempre più anche i privati. Questa forma di mobilità condivisa consente di pagare un canone fisso mensile che include bollo, assicurazione, manutenzione ed esclude solo il carburante. Vantaggi che evidentemente risultano interessanti per un numero crescente di automobilisti: secondo le stime di Aniasa, l’Associazione che all’interno di Confindustria rappresenta il settore dei servizi di mobilità, nel 2019 erano circa 50mila gli italiani che all’acquisto hanno preferito il noleggio a lungo termine. Con la pandemia il settore potrebbe ulteriormente rivedere i propri trend e le proprie stime. E non necessariamente al ribasso.

In particolare il noleggio a lungo termine Arval è un servizio pensato per poter avere un’auto nuova, sempre in perfette condizioni e semplice da gestire, così da permettere una mobilità senza pensieri.

Arval e la connected car: Next fa interagire l’auto con Telepass Pay

Alla novità del processo di noleggio digitale, si aggiunge un’ulteriore offerta innovativa: Arval Italia propone ai clienti Telepass Pay i propri veicoli connessi. Chi attiverà il servizio potrà infatti sperimentare in anteprima la mobilità intelligente di Next, piattaforma sviluppata per agevolare l’esperienza della “guida connessa” in grado di far interagire l’auto con i servizi Telepass Pay. In questo modo sarà possibile accedere al pagamento delle strisce blu, al servizio carburante – con segnalazione del livello carburante e della stazione convenzionata più vicina – e al lavaggio auto, usufruibile direttamente nel luogo dove l’auto è parcheggiata.

Al centro dell’offerta la connected car, l’auto connessa che dispone di sensori e può inviare e ricevere segnali, percependo la realtà circostante e interagendo con altri veicoli o entità. Un mercato, quello dell’auto connessa e intelligente, che nel 2019 ha raggiunto un valore di 1,2 miliardi di euro in Italia, con una crescita del 14% rispetto al 2018, per un totale di 16,7 milioni di veicoli connessi. E nei prossimi anni, secondo l’Osservatorio Smart & Connected Car della School of Management del Politecnico di Milano, il mercato è destinato a ripartire sulla spinta delle nuove esigenze di distanziamento sociale, a cui l’auto privata più di ogni altro mezzo è in grado di rispondere.

Tutti i clienti che aderiranno alla soluzione di noleggio a lungo termine con i servizi Next di auto connessa Telepass Pay, beneficeranno inoltre dell’azzeramento dei costi dell’abbonamento Telepass e Telepass Pay per tutta la durata del noleggio e potranno usufruire ogni mese di un lavaggio auto gratuito (Telepass, lo ricordiamo, ha da poco acquisito il 70% di Wash Out, startup per l’autolavaggio on demand) o di un premio di 15€ di carburante. Questi servizi verranno riconosciuti direttamente sul conto Tpay in aggiunta a tutti gli sconti e i cashback offerti dal programma T-Sconto. Nell’ambito dell’offerta, è possibile scegliere tra tre modelli di auto proposti da Arval Italia con canoni in esclusiva per i clienti Telepass.

Gabriele Benedetto, CEO Telepass: “Un servizio per le piccole città”

“Offrire soluzioni innovative, convenienti e coerenti con le necessità di ogni persona, garantire i migliori servizi di mobilità in ogni specifico segmento, abilitare i pagamenti e attivare i servizi comodamente da smartphone – ha dichiarato Gabriele Benedetto, amministratore delegato del gruppo Telepass – sono le principali linee guida su cui stiamo alla basando l’evoluzione digitale di Telepass, dando vita ad un ecosistema di pagamento di servizi pensati per plasmarsi real time sulle esigenze degli individui in movimento e sulle opportunità della società in evoluzione. La partnership con Arval ci permette di avviare un nuovo servizio di noleggio a lungo termine, utile anche nella fase post-Covid, che auspichiamo possa raggiungere anche i piccoli centri urbani, dove i servizi di noleggio sono meno frequenti.”

Grégoire Chové, Arval: “Integriamo tutte le forme di mobilità”

“Con un time-to-market da record – dichiara Grégoire Chové, Managing Director, Europe di Arval – Arval Italia e Telepass hanno unito le loro tecnologie di “connected car” e di piattaforma digitale di mobilità per innovare e proporre la prima offerta di noleggio a lungo termine in Italia da sottoscrivere interamente con lo smartphone e in meno di 5 minuti. Con NEXT, Arval Italia e Telepass segnano un passo importante per integrare al meglio tutte le forme di mobilità in un’unica soluzione a beneficio delle famiglie e di tutti i consumatori privati. Siamo anche molto soddisfatti di fornire al mercato, alle prese con il contesto attuale, una risposta concreta per una mobilità sicura, semplice e competitiva”.