Helbiz, non solo monopattini: la società di micromobilità punta sul bike sharing a Roma | Economyup

SHARING MOBILITY

Helbiz, non solo monopattini: la società di micromobilità punta sul bike sharing a Roma



Helbiz annuncia l’avvio nella capitale del suo nuovo servizio di bike sharing con Greta, modello di bici a pedalata assistita. Le prime 100 saranno collocate nell’area del Municipio 1. L’obiettivo è arrivare a una flotta di 2500 unità entro il 2019. Previste una ventina di assunzioni

14 Nov 2019


La bicicletta di Helbiz, Greta

Ora Helbiz punta sul bike sharing. Dopo i monopattini elettrici in condivisione, la società di micromobilità urbana fondata da Salvatore Palella negli Stati Uniti e attiva in vari Paesi, tra cui l’Italia, amplia la sua offerta annunciando l’avvio a Roma del suo nuovo servizio di biciclette condivise.  Il servizio è basato su Greta, una bicicletta a pedalata assistita di ultima generazione dotata di un motore da 250W di potenza e una batteria da 14 AH. L’obiettivo è consentire agli abitanti e ai turisti della Capitale di muoversi più rapidamente in città sfruttando un mezzo pratico, pulito e facile da guidare.

Le prime cento bici elettriche di Helbiz saranno collocate principalmente nell’area del Municipio 1, con l’obiettivo di posizionare gradualmente una flotta di 2500 unità entro la fine dell’anno per coprire un’area utile di circa 27 km2 con una densità media di oltre 35 bici per km2.

Il bike sharing di Helbiz a Roma

“Ancor più del numero dei mezzi conterà la qualità del servizio”, sottolinea Salvatore Palella, CEO e fondatore di Helbiz. “L’esperienza che abbiamo già maturato con i monopattini elettrici ci porta a dire che l’aspetto della manutenzione e la corretta individuazione dei percorsi di utilizzo ha un impatto decisivo sull’esperienza d’uso dei cittadini. Sotto questo profilo il nostro obiettivo è lavorare di concerto con tutte le istituzioni per promuovere un uso consapevole e rispettoso dei mezzi e monitorare di continuo le flotte sia in termini di posizionamento sia per ciò che riguarda il loro corretto funzionamento. Il nostro modello di organizzazione prevede un importante investimento con l’assunzione di un team di circa 20 persone che insieme al nuovo city manager entrano a far parte della squadra di Helbiz e si occuperanno della logistica, manutenzione e operatività di Roma”.

“Roma continua ad attrarre aziende e a promuovere nuovi investimenti sul territorio. Tutti i progetti a favore della ciclabilità e dello sharing sono parte integrante del nostro programma. Obiettivo è sostenere queste iniziative che incentivano una mobilità sempre più sostenibile”, dichiara l’Assessore alla Città in Movimento di Roma Capitale Pietro Calabrese.

WHITEPAPER
Che differenza c’è tra i Business Continuity e Disaster Recovery?
IoT
Manifatturiero/Produzione

Come i monopattini, anche le bici elettriche di Helbiz possono essere localizzate e quindi noleggiate attraverso un comune smartphone Apple o Android dall’omonima app mobile (Helbiz). Il costo per lo sblocco è di 25 centesimi, quello per la corsa è di 7 centesimi al minuto. Tutte le unità sono dotate di GPS e garantiscono un’autonomia fino a 80 km con una ricarica completa e una velocità massima di 25 km/h.

Una parte ingente dei ricavi generati dal servizio nel primo anno verranno reinvestiti per potenziare il servizio in città, sia in termini di mezzi sia per ciò che riguarda la struttura del team locale. Sotto questo profilo, Helbiz potrà contare sull’accordo con Forever Sharing, società controllata dal Gruppo Zhonglu e primo produttore cinese di veicoli elettrici intelligenti per la mobilità in sharing, da poco entrata nel capitale azionario.

Forever Sharing (Cina) investe 8 milioni sui monopattini di Helbiz, che ora vale 160 milioni