Unilever investe in Helpling, il marketplace online per le pulizie di casa | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

OPEN INNOVATION

Unilever investe in Helpling, il marketplace online per le pulizie di casa

02 Ago 2017

Il fondo di corporate venture capital della multinazionale anglo-olandese entra nella startup tedesca che opera nella ricerca in rete di addetti ai servizi domestici. Non è stato svelata la cifra dell’operazione che ha l’obiettivo di “entrare in un mercato ai primi stadi ma con un enorme potenziale”

Unilever Ventures, fondo di Corporate Venture Capital della multinazionale anglo-olandese, ha effettuato un investimento nella startup Helpling, marketplace online per le pulizie domestiche. L’operazione, di cui non è stata rivelata nessuna cifra, ha lo scopo di intensificare la partnership tra le due società. L’investimento di Unilever – si legge in una nota – giunge in un momento in cui Helpling mira a includere prodotti per la cura domestica nella sua gamma di offerte all’interno della piattaforma per un’esperienza di consumo ancora più completa. Le due società inoltre valuteranno ulteriori partnership strategiche per guidare insieme lo spostamento al mondo online del mercato dei servizi domestici.

«Unilever ha creato alcuni dei più noti marchi di consumo in tutto il mondo – ha dichiarato Benedikt Franke, co-fondatore di Helpling – la possibilità di poter beneficiare delle loro competenze ci sarà di grande aiuto. L’impegno di Unilever è un importantissimo segnale di fiducia nel nostro percorso per far sì che Helpling diventi sinonimo di qualsiasi servizio domestico».

Unilever è al vertice tra le aziende europee che meglio dialogano con le startup e tra le più attive nel corporate venture capital

Oltre il 90% del business di Helpling è generato da clienti che fanno uso del servizio con frequenza settimanale o quindicinale, creando una relazione ricorrente. Nei prossimi 12 mesi, inoltre, Helpling continuerà il suo percorso per raggiungere la profittabilità e per offrire altri servizi domestici a livello internazionale. Una delle aree principali di investimento è lo sviluppo del prodotto, in modo da incrementare l’automazione della piattaforma per consentire ai clienti e ai fornitori di servizi di gestire i propri rapporti in maniera sempre più autonoma.

«Il settore dei servizi domestici è molto attraente e in rapida crescita – ha spiegato Olivier Garel, Amministratore Delegato di Unilever Ventures – negli ultimi anni, Helpling ha dimostrato di poter costruire una leadership di mercato, raggiungendo performance eccellenti in questo settore. Il nostro investimento in Helpling ci dà accesso ad un mercato ancora ai primi stadi, che ha un enorme potenziale».

Articoli correlati