Telco per l'Italia 2020, il convegno sulle tlc diventa digitale: qui il programma | Economyup

LA MARATONA

Telco per l’Italia 2020, il convegno sulle tlc diventa digitale: qui il programma



L’annuale evento di CorCom (Gruppo Digital360) sul mondo delle telecomunicazioni si trasforma in una maratona digitale con quattro appuntamenti – il 18 e 25 giugno, il 2 e 16 luglio – ciascuno dedicato ad uno specifico approfondimento. Ecco tutti i dettagli e come partecipare a Telco per l’Italia 2020

21 Mag 2020


Telco per l'Italia 2020

Nell’anno della pandemia da coronavirus, con il blocco totale delle attività e la spinta alla digitalizzazione di numerosi settori, è quasi emblematico che Telco per l’Italia 2020 si svolga interamente online. L’annuale evento di CorCom (Gruppo Digital360) sul mondo delle telecomunicazioni si trasforma in una maratona digitale con quattro appuntamenti – il 18 e 25 giugno, il 2 e 16 luglio – ciascuno dedicato ad uno specifico approfondimento (qui il programma dell’evento). Non sarà tuttavia la semplice trasposizione in digitale di un convegno tradizionale, ma una concreta opportunità per affrontare e approfondire i nodi, gli aspetti e i temi più strategici e urgenti del settore delle telecomunicazioni, e, più in generale, del Sistema Paese.

CLICCA QUI PER REGISTRARTI A TELCO PER L’ITALIA 2020

Verrà evidenziata l’effettiva resilienza mostrata dalle telco nel periodo del Covid-19 (le reti hanno dimostrato massima tenuta al crescente traffico dati e gli operatori hanno tempestivamente attuato misure e interventi ad hoc). Si tornerà ad approfondire la questione del digital-divide, oggi ancora più evidente, e si cercherà di capire quali sono le tecnologie e gli strumenti per garantire la connettività dove ancora non c’è. Un focus sarà dedicato al 5G, la banda mobile ultraveloce con un consumo di energia ridotto, un tempo di latenza enormemente diminuito rispetto alle precedenti tecnologie e un’affidabilità senza pari: industria, trasporti e sanità saranno i settori che più potranno beneficiare dell’altissima velocità mobile. In questo contesto si farà menzione delle resistenze culturali “fomentate” da fake news sui legami fra la diffusione della quinta generazione mobile e il coronavirus. Se il 5G farà parte del “new normal”, la nuova normalità in tempi di Covid-19, nel futuro ci sono anche tecnologie quali intelligenza artificiale e machine learning che permetteranno alle reti un salto di qualità notevole. Sarà questo l’argomento dell’ultimo dibattito.

Protagonisti di Telco per l’Italia 2020 saranno, come al solito, gli operatori e i principali attori della filiera delle Tlc, che dovranno riflettere su nuove strategie e futuri investimenti in un momento storico come quello attuale che ha temporaneamente scombinato qualsiasi previsione e prospettiva. Un incontro quanto mai utile per capire il da farsi.

Ecco dunque gli appuntamenti e gli argomenti :

  • 18 GIUGNO dalle 17.00 alle 18.30 – La resilienza delle telco al tempo del Coronavirus

Le reti hanno dimostrato massima tenuta al crescente traffico dati. E gli operatori hanno tempestivamente attuato misure e interventi ad hoc a garanzia della connettività in tutto il Paese con iniziative mirate a rafforzare le infrastrutture nonché a fornire agli utenti capacità aggiuntiva in termini di Giga e velocità. Il tutto senza extra-costi per i consumatori. L’emergenza Coronavirus è stata un test importante per le reti: ecco come è andata e come sta andando nella Fase 2

  • 25 GIUGNO dalle 17.00 alle 18.30 – La sfida dei territori, dall’Fwa alle offerte su misura di business: chiave di volta anti-digital divide?

Fibra, 5G ma anche fixed wireless access per accelerare la roadmap in particolare nelle aree bianche e in difficoltà. Gli operatori rilanciano gli investimenti nella tecnologia wireless che diventa un asset determinante per fornire connettività di qualità con interventi rapidi e fa da ponte alla quinta generazione mobile. Si fa sempre più importante anche il ruolo dei provider “locali”, profondi conoscitori delle esigenze dei territori e in grado di mettere a punto piano “personalizzati” sulla base delle specifiche esigenze in particolare delle imprese.

  • 2 LUGLIO dalle 17.00 alle 18.30 – 5G the new normal: quali casi, quali soluzioni

Grazie alla quinta generazione mobile molti settori dell’economia e della società potranno trovare nuovi spazi in termini di servizi e applicazioni. L’Italia è stata pioniera nelle sperimentazioni e fra i primi Paesi al mondo ad accendere le reti. Industria, trasporti e sanità i settori che più possono beneficiare dell’altissima velocità mobile. Use case e best practice non mancano: ecco le iniziative e le soluzioni in campo

  • 16 LUGLIO dalle 17.00 alle 18.30 – Next generation network, fra intelligenza artificiale e machine learning

Le reti sono destinate a evolversi in nome dell’efficienza e delle performance: la «virtualizzazione» delle infrastrutture e l’uso di tecnologie quali intelligenza artificiale e machine learning permetteranno un salto di qualità notevole. Anche e soprattutto considerate le operazioni gestibili da remoto e la possibilità di upgrade in real time di funzionalità in grado di rispondere alle rinnovate esigenze degli operatori nell’offerta al consumatore finale. Tagliare i costi e migliorare l’efficienza i due imperativi: a che punto siamo?