TECNOLOGIA SOLIDALE

“Social è responsabilità!”: un libro per capire il ruolo dei social network per la libertà d’espressione

Tra i libri da portare in valigia in vacanza c’è “Social è responsabilità! Le questioni aperte dallo scontro tra le piattaforme digitali e Trump”. Partendo dalla cacciata di Trump dalle piattaforme, Antonio Palmieri riflette sul nostro rapporto con le piattaforme e l’uso che facciamo. Qui l’elenco delle presentazioni

Pubblicato il 30 Lug 2021

social è responsabilità

Agosto è tempo di vacanza. Per chi ama leggere è anche tempo di lettura. Per questo ti auguro un buon agosto (spero di meritate vacanze) suggerendoti la lettura di un libro: il mio “Social è responsabilità! Le questioni aperte dallo scontro tra le piattaforme digitali e Trump”.

Non è un libro di attualità. Non parlo di Covid, di PNRR, di olimpiadi. È un libro di storia. Lo è perché parte dalla storia della cacciata di Trump dalle piattaforme e arriva a una storia che riguarda ciascuno di noi: il nostro rapporto personale con le piattaforme e l’uso che facciamo dei social.

È un libro che parla di politica e di quali regole sono necessarie per garantire la libertà di espressione e che lo fa ospitando tante voci e tanti pensieri, affinché ciascuno possa farsi una idea nel modo più completo possibile.

Dopo le cinque presentazioni di giugno e luglio, a settembre riprenderò con un ulteriore giro di incontri pubblici. Il mio scopo è di non far calare il silenzio su un tema che il caso Trump ha portato sotto gli occhi di tutti per qualche settimana, salvo poi tornare a essere un tema per pochi addetti ai lavori. Invece la qualità e la libertà del nostro rapporto con i social è questione molto importante, per il presente e per il futuro prossimo.

Mi fermo qui. Arrivederci a settembre con le nuove presentazioni e con i nuovi post di “Tecnologia solidale”.

Buon agosto!

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Antonio Palmieri
Antonio Palmieri

Antonio Palmieri, fondatore e presidente di Fondazione Pensiero Solido. Sposato, due figli, milanese, interista. Dal 1988 si occupa di comunicazione, comunicazione politica, formazione, innovazione digitale e sociale. Già deputato di Forza Italia

Articoli correlati

Articolo 1 di 2