Open innovation: smeup (software) lancia un fondo di corporate venture capital per startup - Economyup

STARTUP B2B

Open innovation: smeup (software) lancia un fondo di corporate venture capital per startup



La società di informatica lombarda ha annunciato l’intenzione di avviare s2capital, fondo per investire in startup impegnate nella diffusione dell’innovazione tecnologica, con particolare attenzione al segmento B2B. Ecco il percorso di open innovation di smeup

13 Gen 2022


Silvano Lancini, Presidente smeup

Un’azienda di soluzioni software e infrastrutture IT, smeup, lancia un fondo di corporate venture capital.

Il corporate venturing (termine con cui si indicano tutte le attività di investimento di un’azienda media/grande su una startup o una piccola impresa) è diventato negli ultimi anni uno degli strumenti di open innovation più utilizzati al mondo, ovvero una modalità attraverso la quale le corporation possono individuare proposte innovative al di fuori del perimetro aziendale. In Italia il CVC non è ancora pienamente affermato. Ma ora c’è un soggetto in più: smeup, appunto.

Che cosa fa smeup

Smeup è il partner IT che aiuta le aziende a sviluppare il loro business attraverso software strategico e infrastrutture dinamiche, soluzioni adatte a costruire sistemi informativi integrati e flessibili, perciò utili alla crescita aziendale. Le soluzioni offerte sono adattabili a qualsiasi settore industriale e per specifiche aree di business, dai software gestionali all’infrastruttura, Cloud e Security, fino all’Industrial IoT.

INFOGRAFICA
Acquisto fisico oppure online? Scopri come evolve il commercio tra digital e store fisico!
Fashion
Retail

smeup e il fondo di corporate venture capital

smeup ha dunque deciso di lanciare s2capital, fondo di corporate venture capital legato al contesto di smeup4innovation. Obiettivo del fondo sarà quello di investire in startup che focalizzano il proprio business nella diffusione dell’innovazione tecnologica nell’economia reale, con particolare attenzione al segmento B2B, mettendo a disposizione delle stesse startup le competenze e le relazioni industriali costruite in oltre 30 anni di attività.

L’obiettivo di smeup è quello di creare una relazione con diverse startup, alle quali dare un contributo significativo in termini di competenze e/o relazioni e in cui smeup risulti un fattore determinante nel processo di creazione del valore.

Queste startup potranno accedere agli spazi aziendali per lavorare e per organizzare eventi, oltre a presentare il proprio progetto imprenditoriale ai clienti smeup in eventi appositamente organizzati.

“Indipendentemente dalla partecipazione finanziaria, smeup è disponibile a relazionarsi con le startup in diverse forme che, a seconda delle necessità, possono anche coesistere. Infatti, un aspetto di grande rilievo è sicuramente rappresentato dal ruolo di acceleratore che garantirebbe alle startup l’accesso ad un network di 50+ sviluppatori, 200+ consulenti applicativi,  2500+ clienti, più di 500+ collaboratori che possono contribuire alla generazione di valore per le startup, oltre ovviamente alla possibilità di instaurare una partnership commerciale. Inoltre, il network si estenderebbe all’esterno di smeup, in quanto le startup potrebbero beneficiare anche della relazione instaurata con Università e incubatori che fungono da catalizzatori per le idee e le startup più innovative e ad alto potenziale dell’ecosistema imprenditoriale italiano.” – dichiara Mauro Sanfilippo, CTO di smeup e membro del Comitato Tecnico Scientifico di s2capital

Il rapporto con le startup

smeup crede da sempre nelle realtà emergenti, come dimostrano le operazioni degli scorsi anni in due startup legate al mondo della trasformazione digitale. Nel 2019 investe in Apping srl, azienda incubata dal gruppo con la mission di sviluppare App innovative per il settore B2B, e ad inizio 2021, in partnership con il cliente Intea Engineering, in IoTReady, startup specializzata in IoT.
Oggi l’obiettivo è quello di strutturare questo progetto attraverso la creazione del fondo di corporate venture capital legato a smeup4innovation, con una mission ben precisa: favorire l’innovazione tecnologica nell’economia reale grazie ad un approccio orientato all’open innovation.

“La vision di smeup è basata sul concetto di aggregazione di intelligenze finalizzato alla valorizzazione del know-how e dei processi di lavoro tipici delle aziende e delle loro persone, utilizzando le potenzialità delle tecnologie. La collaborazione con le startup è funzionale a “tradurre in realtà” la nostra vision aziendale, favorendo la contaminazione di idee con l’intento di promuovere l’imprenditoria e sostenere il brand smeup in ottica sviluppo business e di talent acquisition.”  – dichiara Silvano Lancini, Presidente smeup. “Il nostro piano industriale ci guida verso una crescita significativa non solo in termini di fatturato, ma soprattutto nell’ottica di innovazione e di capacità di trasferire valore sui clienti, affiancando le aziende ogni giorno e creando sinergie e soluzioni in grado di rispondere con efficacia ai loro bisogni. Con la scelta di investire in questo fondo, rinnoviamo il nostro impegno nel fornire ai clienti il supporto che meritano aiutandoli a cogliere la spinta all’innovazione anche grazie all’apporto di nuove competenze.”

smeup ha inoltre avviato in questi mesi una collaborazione commerciale ed un programma di accelerazione con Cargoful, startup che offre ad aziende logistiche una piattaforma digitale per ottimizzare l’operatività della flotta sfruttando algoritmi avanzati e di machine learning che aumentano marginalità e produttività. La software house condivide con la startup e i suoi fondatori sia i valori che l’approccio al “fare impresa”, per questo ha avviato con Cargoful il primo progetto di mentorship.

“In soli 3 mesi, il programma di accelerazione con smeup ci ha portato già a risultati solidi e tangibili sia dal punto di vista dello sviluppo tecnico del nostro prodotto, sia dal lato marketing & sales. I professionisti di smeup ci hanno affiancato in sessioni specifiche sui temi più rilevanti per una startup come posizionamento di mercato, acquisizione clienti e modularizzazione di prodotto, condividendo con entusiasmo la loro esperienza pluriennale. Insieme, abbiamo tradotto le loro raccomandazioni in azioni concrete che stanno accrescendo esponenzialmente il valore del nostro progetto, risultando ad esempio in un allargamento della nostra base clienti o in ottimizzazioni architettoniche per il nostro prodotto.“ dichiara Cosmo Valentino, Chief Analytics Officer e Co-founder di Cargoful.