PMI, dalla Regione Lombardia bandi a fondo perduto per business 4.0 e eCommerce | Economyup

DIGITALIZZAZIONE PMI

PMI, dalla Regione Lombardia bandi a fondo perduto per business 4.0 e eCommerce



Il primo bando, dedicato a progetti di business 4.0 parte il 17 maggio, il secondo, dedicato alle PMI per investimenti in e-commerce, il 19 maggio. Così Regione Lombardia vuole sostenere la digitalizzazione delle piccole e medie imprese

13 Mag 2021


La Regione Lombardia lancia due bandi a fondo perduto per le aziende che vogliono portarsi nel mondo digitale e sviluppare progetti di marketing ed e-commerce.

Il primo, dedicato a progetti di business 4.0 parte il 17 maggio, il secondo, dedicato alle PMI per investimenti in e-commerce, il 19 maggio.

Chi può partecipare ai bandi

Possono accedere alle agevolazioni le imprese di micro, piccola e media dimensione, iscritte al Registro Imprese sul territorio lombardo. Ogni azienda può presentare una sola domanda.

DIGITAL EVENT, 16 GIUGNO
Customer Journey e Digital Onboarding: sali a bordo della Business Experience
CRM
Digital Transformation

Entrambi i bandi prevedono un’assegnazione dei fondi in base all’ordine cronologico di presentazione della domanda.

Regione Lombardia, contributi a fondo perduto per progetti di business 4.0

Dal 17 maggio al 18 giugno 2021 le PMI lombarde potranno richiedere voucher camerali, fino al 70% delle spese e a un massimo di 15.000 euro, per introdurre soluzioni e tecnologie di digitalizzazione dei processi in ottica 4.0.

Nello specifico, sono ammessi progetti per:

  • robotica avanzata e collaborativa;
  • manifattura additiva e stampa 3D;
  • prototipazione rapida;
  • sistemi di visualizzazione, realtà virtuale (VR) e realtà aumentata (RA);
  • interfaccia uomo-macchina;
  • simulazione e sistemi cyber-fisici;
  • integrazione verticale e orizzontale,
  • Internet delle cose (IoT) e delle macchine;
  • cloud, fog e quantum computing;
  • cybersicurezza e business continuity;
  • big data e analisi dei dati;
  • soluzioni di filiera per l’ottimizzazione della supply chain e della value chain;
  • soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dalle misure di contenimento legate all’emergenza sanitaria Covid-19;
  • soluzioni per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività aziendali e progettazione ed utilizzo di tecnologie di tracciamento (RFID, barcode, CRM, ERP, ecc);
  • sistemi per lo smart working e il telelavoro;
  • intelligenza artificiale;
  • blockchain.

I progetti finanziati dal bando devono essere realizzati entro il 31 dicembre 2021.

Qui i dettagli del bando

Regione Lombardia, contributi a fondo perduto per PMI che investono in e-commerce

Dal 19 maggio al 22 giugno 2021 le PMI lombarde potranno richiedere voucher camerali, fino al 50% delle spese e a un massimo di 5.000 euro per le microimprese; 50% e un massimo di15.000 euro per le piccole e medie imprese, per sviluppare e consolidare la presenza sul mercato nazionale e/o internazionale con l’e-commerce.

Sono finanziati i progetti di e-commerce che prevedono l’accesso a piattaforme cross border (B2B e/o B/C) e i sistemi di e-commerce proprietari (siti e/o app mobile).

I fondi possono essere utilizzati per per:

  • accesso ai servizi di vendita online sui canali prescelti;
  • consulenza per la verifica e analisi del posizionamento online, studio di mercato e valutazione dei competitor;
  • analisi di fattibilità del progetto;
  • realizzazione di una strategia di comunicazione, informazione e promozione per il canale digitale;
  • organizzazione di interventi specifici di formazione del personale;
  • acquisizione ed utilizzo di forme di smart payment;
  • progettazione, sviluppo e/o manutenzione di sistemi e-commerce proprietari (siti e/o app mobile);
  • acquisto di macchinari, attrezzature e hardware necessari alla realizzazione del progetto e finalizzati agli investimenti ammissibili;
  • acquisto di software, licenze software e spese per canoni e utenze relativi a servizi finalizzati agli investimenti ammissibili;
  • progettazione, sviluppo e/o manutenzione di showroom digitali (showroom virtuali o virtual store) che si possono integrare con piattaforme e-commerce e che migliorano le performance di vendita e di customer care attraverso l’utilizzo di tecnologie immersive quali, ad esempio: VR 360, realtà aumentata, visualizzatori di prodotti 360;
  • progettazione, sviluppo e/o manutenzione di piattaforme di AR Business commerce, ad esempio simulatori 3D olografici che permettano di visualizzare gli ambienti, servizi, lavorazioni e prodotti;
  • predisposizione alla creazione di offerte digitali personalizzate sul cliente tramite Intelligenza Artificiale e Machine Learning;
  • sostegno al posizionamento dell’offerta sui canali commerciali digitali prescelti verso i mercati selezionati (SEO), domestico e/o internazionale;
  • automatizzazione delle operazioni di trasferimento, aggiornamento e gestione degli articoli da e verso il web (API – Application Programming Interface);
  • raccordo tra le funzionalità operative del canale digitale di vendita prescelto e i propri sistemi CRM;
  • protezione e/o registrazione dei marchi e/o degli articoli compresi nel portafoglio prodotti nei mercati di destinazione prescelti;
  • campagna digital marketing ed attività di promozione sui canali digitali domestico e/o internazionale.

Qui i dettagli del bando