Perché le imprese "coesive" sono più competitive | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Il report

Perché le imprese “coesive” sono più competitive

di Redazione EconomyUp

03 Lug 2014

Un rapporto della Fondazione Symbola, “Coesione è Competizione. Nuove geografie della produzione del valore in Italia”, dimostra che le aziende più pronte a collaborare con le comunità di appartenenza e i territori crescono di più (39% contro il 31% delle “non coesive”) e danno più lavoro (22% contro 15%)

Coesione è competizione. In altre parole, le aziende più attrezzate a sostenere le sfide sono quelle che collaborano con le loro comunità di appartenenza, puntano sui territori, coinvolgono i cittadini e valorizzano i lavoratori. È solo così che in un Paese come l’Italia, il sistema produttivo riesce a generare alta qualità e bellezza e a creare quel clima di fiducia tra clienti, fornitori e stakeholder necessario per andare lontano.

Da una ricerca curata dalla Fondazione Symbola, “Coesione è Competizione. Nuove geografie della produzione del valore in Italia”, emerge che le imprese italiane “coesive” hanno registrato nel 2013 aumenti del fatturato, rispetto al 2012, nel 39% dei casi, mentre fra le imprese “non coesive” la quota si è fermata ben al di sotto, al 31%.

Anche sul fronte dell’occupazione, le aziende coesive sono state più brillanti: il 22% ha dichiarato un aumento degli occupati tra il 2012 e il 2013, contro il 15% delle altre imprese. Lo stesso si può dire per il fatturato totale (quelle che dichiarano un aumento per il 2014 sono il 44%, contro il 39% delle “non coesive”) e per gli ordinativi esteri previsionali (+55% contro +52%). E i vantaggi per le imprese “coesive” non finiscono qui.  

Ecco tutti i dati nel report  Coesione è Competizione. Nuove geografie della produzione del valore in Italia.

Redazione EconomyUp

Articoli correlati