Olimpiadi invernali, tra i "vincitori" c'è anche la tecnologia 5G | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

CONNETTIVITÀ

Olimpiadi invernali, tra i “vincitori” c’è anche la tecnologia 5G

di Luciana Maci

22 Feb 2018

Lo standard che consentirà di trasferire masse di dati in modo ultra-veloce è stato al centro di presentazioni e test durante i giochi olimpici in Corea del Sud: l’operatore di telefonia sudcoreano KT l’ha usato per videoriprese, Thales Alenia per la connessione su un bus. E Hyundai per mostrare la sua auto a guida autonoma

La tecnologia 5G, che servirà per trasferire dati in modo ultra-veloce, è stata uno dei protagonisti dei XXIII Giochi olimpici invernali di Pyeongchang in Corea del Sud.

Il 5G (acronimo che sta a indicare tecnologie e standard di quinta generazione) porta in campo tre nuove caratteristiche: una velocità ancora maggiore (per muovere più dati), una latenza minore (per essere più reattivo) e la capacità di connettere molti più dispositivi contemporaneamente (per sensori e device smart). L’implementazione del 5G è attesa non prima del 2020, ma intanto un numero crescente di aziende sta investendo in iniziative legate alla sua sperimentazione e alle sue possibili applicazioni.

2018, l’anno del 5G: che cos’è e quali effetti avrà sul business la banda superveloce

Una di queste sperimentazioni è il progetto “5G Champion”, iniziativa che rientra in una parte del programma Horizon 2020 finanziato dalla Commissione Europea che coinvolge Thales Alenia Space (Thales 67% e Leonardo 33%) e partner quali CEA / LETI (elettronica e laboratorio IT) e Nokia.

Parte della dimostrazione del progetto “5G Champion” effettuata in occasione delle Olimpiadi consisteva nell’attrezzare gli autobus a disposizione degli spettatori per raggiungere i diversi siti con tecnologia 5G e schermi con riproduzione video 3D di altissima qualità. I passeggeri hanno così avuto modo di apprezzare la connettività ad altissima velocità, grazie agli autobus che fungevano da relè, ovvero da commutatore, tra la rete 5G e il segnale Wifi ritrasmesso all’interno degli stessi veicoli.

Oltre al coinvolgimento in questa dimostrazione, Thales Alenia Space è pioniera nelle iniziative progettate per l’integrazione delle comunicazioni satellitari con l’infrastruttura di rete 5G. L’obiettivo è di fornire ininterrottamente, in qualsiasi momento e ovunque, l’accesso ai servizi 5G. La società offre inoltre le tecnologie necessarie a garantire la controllabilità o assicurare una precisione di posizionamento entro un decimo di metro per i servizi di geolocalizzazione offerti dal 5G.

Altri attori internazionali, oltre a Thales Alenia, hanno reso il 5G protagonista delle Olimpiadi invernali (9-25 febbraio 2018). Un ruolo di primo piano ha avuto KT, il principale operatore di telefonia della Corea del Sud, che ha presentato per la prima volta una sperimentazione di tecnologia di rete di quinta generazione in collaborazione con Samsung Electronics e Intel. KT ha installato in uno spazio per il pattinaggio artistico 100 telecamere in grado di trasmettere in tempo reale attraverso una rete wireless, consentendo al pubblico di scegliere l’angolazione dalla quale preferivano vedere i movimenti degli atleti. Per la sperimentazione sono stati usati tablet compatibili con il 5G sviluppati da Samsung e la tecnologia cloud di Intel. In determinate località i tifosi sono stati in grado, attraverso visori di Realtà Aumentata, di sentirsi come fossero di fianco a uno sciatore durante un salto. Per operazioni di questo tipo, che comportano la trasmissione di un ampio volume di dati in modalità ultra-veloce, il 5G è una tecnologia indispensabile.

Altre aziende hanno utilizzato le Olimpiadi come dimostrazione delle possibilità del 5G. Per esempio Hyundai ha consentito ai visitatori di testare la sua automobile a guida autonoma, Nexo Suv, il cui sistema di infotainment utilizza la tecnologia 5G di KT, per esempio consentendo il funzionamento, all’interno dell’autovettura, dell’applicazione karaoke “Everysing” che permette ai passeggeri annoiati nel sedile posteriore di cantare durante i viaggi. Ma la connettività veloce del 5G garantisce anche funzioni come controllare i dispositivi elettronici presenti nella propria abitazione, chiudere la porta e spegnere la TV da remoto, mentre si sta guidando per strada.

Luciana Maci

Ho partecipato al primo esperimento di giornalismo collaborativo online in Italia (Misna). Sono dal 2013 in Digital360 Group, prima in CorCom, poi in EconomyUp. Scrivo di innovazione ed economia digitale

Articoli correlati