Mobilità sostenibile, le top 10 startup che piacciono all'Europa | Economyup

MOBILITA' DEL FUTURO

Mobilità sostenibile, le top 10 startup che piacciono all’Europa



Mobilità on demand, innovazione per la guida autonoma, soluzioni più green, integrazione dei droni nello spazio aereo: queste alcune delle proposte di mobilità sostenibile delle 10 startup vincitrici della call European Startup Prize for mobility (EUSP) 2020. Ecco chi sono e cosa fanno

15 Lug 2020


Si è conclusa la call per startup European Startup Prize for mobility (EUSP), con l’annuncio della top 10 delle proposte di mobilità sostenibile selezionate. Il premio, co-fondato dalla Presidente della Commissione Trasporti al Parlamento Europeo,  Karima Delli, dal Boston Consulting Group e da Via ID, mira a selezionare e sostenere ogni anno le 10 startup di mobilità più innovative e sostenibili da tutta Europa, con l’obiettivo di fornire loro le risorse necessarie per crescere.

Addvolt, Autofleet, Chargery, Fairtiq, Humanising Anatomy, MOTIONTAG, Pony, Skipr, UFT, e Unifly NV riceveranno in premio un programma di accelerazione di 6 mesi, con mentoring da parte del Boston Consulting Group, e un tour di 4 grandi eventi tecnologici per individuare occasioni di partnership.

Purtroppo non c’è nessuna italiana.

EUSP, i 10 vincitori del premio di mobilità sostenibile

Nell’edizione 2020, partendo da 550 candidature, 52 esperti hanno selezionato nel corso di 3 mesi 50 finalisti, in base a criteri di innovazione, market traction e impatto ecologico e sociale. Tra questi, sono stati annunciati a luglio i 10 vincitori che parteciperanno al programma di accelerazione.

Andiamo a conoscerli.

AddVolt

Nata nel 2014, la startup portoghese AddVolt crea soluzioni smart e non-invasive che permettono di ridurre il consumo di diesel e l’emissione di CO2. Ha sviluppato il sistema Plug-in Electric, tecnologia che elettrizza le unità di refrigerazione dei veicoli, permettendo trasporti e delivery meno dispendiosi e più puliti e silenziosi.

Autofleet

Autofleet è una startup fondata in Israele nel 2018, che ha creato la prima piattaforma Vehicle as a Service, in grado di fornire un’offerta di veicoli totalmente adattabile alla domanda. Lavora con partner quali società di noleggio, piattaforme di car sharing, operatori di trasporto pubblico, OEM, società di servizi e altro ancora.

WHITEPAPER
Quali sono i diversi approcci al Design Thinking e quali benefici producono?
CIO
Open Innovation

La piattaforma utilizza algoritmi avanzati di machine learning per la previsione della domanda, dynamic pricing, aumento e riduzione delle flotte automatizzati e ottimizzazione della corrispondenza domanda-offerta in tempo reale.

Chargery

Fondata nel 2017 a Berlino, la startup tedesca Chargery  è un fornitore di servizi completi per flotte elettriche urbane condivise. Con una vasta gamma di servizi nativi combinati con software intelligente, Charger offre operations accurate ed effcienti per le flotte di veicoli elettrici in sharing.

Fairtiq

Fairtiq è una società fondata nel 2016, che si propone di facilitare i viaggi con i mezzi pubblici. L’app FAIRTIQ offre un’opzione semplice per comprare di volta in volta i biglietti di viaggio più economici disponibili – per viaggiatori e operatori di trasporto pubblico. Dopo il lancio Svizzera, si sta espandendo verso nuovi mercati.

Humanising Autonomy

Dal 2017, la startup londinese Humanising Autonomy punta a stabilire uno standard globale per l’interazione macchina-uomo, concentrandosi sull’intelligenza artificiale per i sistemi di sicurezza dei veicoli. Aiutando i veicoli autonomi a comprendere il comportamento dei pedoni in tutte le culture, Humanising Autonomy vuole aiutare le persone e i sistemi autonomi a interagire e lavorare meglio.

Humanising Autonomy unisce la psicologia comportamentale, intelligenza artificiale e algoritmi di deep learning per creare veicoli sicuri in grado di muoversi autonomamente tra le persone senza rischi. Grazie all’analisi di comportamento in real-time del pedone, il suo software di intent prediction è in grado di interpretare i movimenti dei passanti e le loro intenzioni per prevenire incidenti nell’ambiente urbano.

MOTIONTAG

Altra startup tedesca, MOTIONTAG si impegna a creare una soluzione di mobilità sostenibile e smart.

La tecnologia MOTIONTAG, MOTION OS, fornisce informazioni dai sensori dello smartphone su quando, dove, come e perché le persone utilizzano i servizi di trasporto. In questo modo, MOTIONTAG porta intelligenza nella mobilità urbana e aiuta i suoi clienti a comprendere i comportamenti dei propri consumatori, ottimizzare i sistemi di trasporto esistenti e creare nuove esperienze di mobilità.

Pony

Pony è un operatore di mobilità francese nato nel 2017, che si concentra sulla micromibilità fornendo e-bike e monopattini elettrici in sharing. E’ il primo servizio di micromobilità che decentralizza la proprietà delle sue flotte: ogni utente può comprare e mettere in condivisione i propri veicoli, così che i profitti facciano girare l’economia locale.

Skipr

Attivo dal 2019 in Belgio, Skipr è una soluzione di Mobily as a Service per il mondo del lavoro. Skipr offre alle aziende soluzioni su misura di smart mobility per i loro dipendenti, combinando il trasporto pubblico con i servizi di mobilità locale e internazionale.

La soluzione è composta da 3 servizi chiave: un’app mobile, una dashboard web e una carta di pagamento. Insieme, creano uno sportello unico per pianificare, prenotare, pagare e gestire la mobilità professionale.

UFT

Fondata in Lussemburgo nel 2016, UFT offre software per l’adeguamento alla domanda dei servizi di trasporto ad autorità di trasporti statali europei e operatori privati.

La piattaforma sfrutta le informazioni che passeggeri e conducenti condividono attivamente tramite l’app dedicata, combinate con dati relativi alla mobilità di terze parti, per analizzare continuamente la domanda e modellare il servizio di mobilità al comportamento degli utenti, così da ottimizzare costantemente l’offerta. La sua tecnologia consente agli operatori di spostare le fermate e cambiare le rotte dei mezzi rispondendo al comportamento in tempo reale dei conducenti e dei passeggeri.

Unifly NV

Unifly NV nasce in Belgio nel 2015 da un team di controllori di traffico aereo, e ingenieri con l’obiettivo di integrare i droni nello spazio aereo in modo sicuro, collegando le autorità con i piloti di droni per approvarne e gestirne i voli.

Call4ideas CARDIF
Il Next Normal di Open-F@b?Call4Ideas. Proponi il tuo progetto innovativo!
Digital Transformation
Open Innovation

Unifly avanza forse la proposta di mobilità sostenibile più originale: la sua piattaforma UTM consente ai piloti di droni di controllare lo stato legale del loro volo e alle autorità di monitorare e gestire il traffico di droni nel loro spazio aereo, fornendo anche targhe elettroniche ai droni. La piattaforma è già in uso dalle autorità nazionali di Germania, Danimarca, Austria e Belgio.