Microsoft Innovation Summit, Satya Nadella: le aziende italiane accelerino su cloud e artificial intelligence | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'EVENTO

Microsoft Innovation Summit, Satya Nadella: le aziende italiane accelerino su cloud e artificial intelligence



Intervenendo all’evento milanese dedicato alle aziende italiane che stanno guidando il cambiamento, il CEO di Microsoft si è detto fiducioso nel potenziale del nostro Paese e ha invitato le imprese ad ispirarsi ai progetti di collaborazione già in atto tra il colosso USA e alcune realtà nazionali. Qui tutti gli esempi

31 Mag 2019


Il CEO di Microsoft Satya Nadella

“È essenziale accelerare ulteriormente l’adozione di cloud e intelligenza artificiale tra le aziende italiane di qualsiasi settore e dimensione, e promuovere la formazione dei talenti”. Lo ha detto Satya Nadella, CEO di Microsoft, in occasione della sua prima visita a Milano nell’ambito del Microsoft Innovation Summit, evento dedicato alle aziende italiane che stanno guidando il cambiamento nell’era della Tech Intensity.

“Il digitale sta rivoluzionando il modo in cui viviamo e lavoriamo e sta avendo un impatto su ogni aspetto dell’economia e della società, anche in Italia, dove stiamo collaborando con importanti organizzazioni per aiutarle a crescere in questo momento di grande innovazione tecnologica” ha affermato Satya Nadella. “Ci impegniamo affinché tutti, nessuno escluso, possano beneficiare delle opportunità della tecnologia. È questo il motivo per cui investiamo in programmi come Ambizione Italia, per offrire adeguate competenze digitali ai professionisti di oggi e alle generazioni future”. Ambizione Italia è un programma coordinato da Microsoft per contribuire alla trasformazione digitale del Paese investendo in skilling, upskilling e reskilling.

“Esistono molteplici esempi di come le nuove tecnologie come Cloud e Artificial Intelligence stiano già supportando il percorso di crescita delle aziende italiane, ottimizzando la produttività e migliorando la relazione con i clienti” ha commentato Silvia Candiani, Amministratore Delegato di Microsoft Italia. “È ora essenziale accelerare ulteriormente l’adozione di Cloud e AI tra le aziende italiane di qualsiasi settore e dimensione, e promuovere la formazione dei talenti. Ho fiducia nel potenziale del nostro Paese e credo che i progetti presentati oggi possano essere d’ispirazione per la business community in cammino verso l’era della Tech Intensity”.

Silvia Candiani, amministratore delegato di Microsoft Italia

PROGETTI DI TRASFORMAZIONE DIGITALE

Microsoft e Poste Italiane

Grazie alla tecnologia Microsoft, Poste Italiane ha intrapreso un viaggio a 360° verso la trasformazione digitale con l’obiettivo di migliorare produttività e collaborazione, contribuendo al rinnovamento della rete degli uffici postali e dell’ecosistema dei servizi per cittadini, aziende e PA. Fattore strategico in questo percorso è la valorizzazione dei talenti, che coinvolgerà i circa 134 mila dipendenti di Poste, dal management, agli impiegati, ai commerciali, ai postini, e grazie a Microsoft 365 e Dynamics 365 sarà possibile inaugurare un modo di lavorare più creativo, coordinato, sicuro ed efficiente, anche in una logica di smartworking. L’obiettivo sarà andare oltre l’efficienza, per beneficiare di una maggiore intelligenza dei processi.  “L’Italia ha le carte in regola per cogliere e vincere la sfida della trasformazione digitale” ha commentato l’Amministratore delegato di Poste Italiane, Matteo Del Fante, intervenendo al Microsoft Innovation Day. Del Fante ha spiegato che il Paese “è indietro, ma abbiamo grandi esempi ed opportunità. L’Italia ha sempre dimostrato di sapere cogliere le sfide e siamo sicuri che ce la faremo anche stavolta”. L’Ad ha sottolineato un altro aspetto chiave per la sfida digitale: “Tutte le aziende devono porsi l’interrogativo su come migliorare, accelerare ed espandere la propria attività utilizzando la tecnologia che fino a pochi anni fa non era disponibile”. “Questo – ha concluso Del Fante – naturalmente deve essere fatto, come ha anche evidenziato Satya Nadella, con un’attenzione all’utilizzo dei dati”.

Microsoft e Snam

Al Microsoft Innovation Summit, è stata annunciata una partnership tra Microsoft e Snam, principale utility del gas in Europa, che collaboreranno su alcuni driver di innovazione e trasformazione digitale, tra cui Cloud, Artificial Intelligence e nuovi paradigmi di Internet of Things per le reti energetiche. Le due aziende lavoreranno insieme per progettare soluzioni intelligenti di nuova generazione nel campo del trasporto del gas, con potenziali risvolti positivi per le comunità locali nell’ambito della sostenibilità, dell’economia circolare e della sicurezza. Leve strategiche in questo senso saranno la piattaforma Azure, le funzionalità di Analisi e Intelligenza Artificiale e il visore olografico HoloLens. La trasformazione digitale è uno dei cardini del progetto Snamtec, promosso dall’utility per accelerare l’innovazione e porre le basi per l’azienda energetica del futuro, con un investimento totale di 850 milioni di euro entro il 2022.

Microsoft e illimity

Durante l’evento è stato anche presentato il caso di illimity che, facendo leva su Microsoft Azure, si è affermata quale prima banca cloud native italiana. La startup bancaria di nuovo paradigma specializzata nel credito alle PMI e nel Direct Banking per famiglie e imprese, ha potuto rapidamente creare un’infrastruttura IT efficace e scalabile basata sul Cloud, in grado di supportare la fase di avvio dell’attività e la loro rapida espansione, anche grazie alla possibilità di sfruttare tecnologie integrate, come analisi dei dati, intelligenza artificiale e machine learning. A supporto del proprio business model completamente digitale e con l’obiettivo di promuovere il maggior tasso di innovazione a tutti i livelli, illimity ha scelto di avvalersi dell’intero ecosistema cloud di Microsoft, adottando Azure, Dynamics 365 e Microsoft 365 per ottimizzare i processi, centralizzare la gestione del dato e migliorare il servizio agli utenti e al contempo inaugurare un nuovo modo di lavorare più produttivo.

Microsoft e TIM

Altrettanto significativa la collaborazione con TIM, che ha scelto la piattaforma cloud di Microsoft per rendere più diretta l’interazione con la clientela e migliorare la personalizzazione dell’offerta. Il nuovo assistente digitale Angie si avvale della potenza computazionale del cloud e dei servizi cognitivi di Azure per permettere ai clienti di interagire con TIM in un dialogo in tempo reale, per un supporto tecnico più semplice e immediato. In futuro TIM punta a rendere ancora più naturale la relazione con il chatbot attraverso strumenti di miglioramento continuo dei dialoghi e della User Experience, che si amplierà nel tempo su altri media in aggiunta alla chat attuale. Il progetto si inserisce nell’ambito del più ampio piano di trasformazione digitale di TIM, che fa leva sulle tecnologie di Intelligenza Artificiale e Analisi di Microsoft per lo sviluppo di strumenti innovativi, con l’obiettivo di personalizzare prodotti e servizi, favorendo un nuovo rapporto con il cliente e, al contempo, rendendo più efficienti i processi interni.

Microsoft e Natuzzi Italia

Natuzzi Italia, eccellenza del Made-in-Italy, grazie alla collaborazione con il Mixed Reality Partner Hevolus Innovation, ha fatto leva sulla Realtà Mista per ripensare il Customer Journey e rendere i clienti protagonisti delle proprie scelte di arredo attraverso un’esperienza immersiva che integra il vissuto dei punti vendita fisici. Natuzzi ha infatti lanciato il primo “Augmented Store” a New York e punta ad arricchire il proprio network retail: indossando il visore olografico Microsoft HoloLens sarà possibile immergersi in uno showroom virtuale potenzialmente infinito, vagliando in 3D le molteplici opzioni della collezione, configurando gli arredi più in linea con la planimetria e lo stile di casa, e visualizzando materiali e colori per personalizzare il proprio divano.

Microsoft e Istituti Clinici Scientifici Maugeri

Al Microsoft Innovation Summit è stato anche presentato un progetto degli Istituti Clinici Scientifici Maugeri basato sull’applicazione Reply X-RAIS. Grazie alla collaborazione con Microsoft e con il partner Laife Reply, società del Gruppo Reply specializzata in ambito Healthcare, ICS Maugeri – che comprende 18 istituti in Piemonte, Lombardia, Liguria, Campania, Puglia e Sicilia – ha fatto leva sull’AI per la diagnosi precoce del cancro al seno, attraverso una migliore analisi delle immagini mammografiche nell’Istituto di Pavia. Il tumore alla mammella è la neoplasia più frequente nelle donne, perciò la necessità di periodici screening ha fatto crescere il numero di referti da analizzare, richiedendo uno strumento a supporto della diagnosi e per ridurre il rischio di errori. L’Intelligenza Artificiale di Microsoft aiuta il medico nella refertazione, mettendo in luce automaticamente anomalie e classificazione e di conseguenza riducendo falsi negativi e aumentando la tempestività degli interventi.

AMBIZIONE ITALIA: NUOVE ALLEANZE PER ACCELERARE LA DIFFUSIONE DI COMPETENZE DIGITALI

A otto mesi dall’avvio di Ambizione Italia, progetto di formazione, aggiornamento e riqualificazione di giovani, NEET e professionisti in chiave digitale, sono oltre 120.000 le persone formate attraverso le academy, i corsi di formazione, i laboratori, le sessioni online e gli incontri che Microsoft ha sviluppato con i propri partner. In particolare, 9 su 10 delle persone che hanno già finalizzato un percorso di apprendimento attraverso le 32 Academy gratuite lanciate sul territorio, hanno già trovato un impiego. A queste si aggiungono i 37 hub, creati in collaborazione con Fondazione Mondo Digitale, in altrettanti istituti scolastici localizzati in tutto il Paese.

Oggi, Microsoft e CRUI – Conferenza dei Rettori delle Università Italiane – hanno annunciato l’estensione della propria collaborazione a tre nuove aziende partner – TIM, Poste Italiane e EY – con l’obiettivo di integrare il curriculum studi dell’ultimo anno del corso di laurea Magistrale, offrendo competenze digitali avanzate attraverso un’esperienza innovativa di apprendimento e sperimentazione delle tecnologie del futuro. L’ambizione è quella di coinvolgere tutte le università italiane sviluppando workshop di avvicinamento al mondo del lavoro, così da consentire ai giovani di dotarsi di skill adeguate e contribuendo all’occupazione nel nostro Paese.

All’evento Microsoft ha inoltre siglato un Protocollo di Intesa con Borsa Italiana, che amplia l’ambito di azione di Ambizione Italia, integrando la formazione e l’aggiornamento di 500 top manager delle aziende quotate a Piazza Affari nei prossimi 2 anni. La collaborazione si tradurrà in corsi e appuntamenti dedicati all’Intelligenza Artificiale –dall’approccio strategico ai risvolti etici – con l’obiettivo di promuovere all’interno della business community italiana le opportunità offerte dalle nuove tecnologie a sostegno della crescita.