Il programma Open Enterprise di Haier Europe: investimenti da 1 a 10 milioni su ogni startup - Economyup

OPEN INNOVATION

Il programma Open Enterprise di Haier Europe: investimenti da 1 a 10 milioni su ogni startup



Il Venture Builder è aperto sia a progetti di scaleup di tutta Europa sia a team interni all’azienda, con investimenti da 1 a 10 milioni a progetto. Focus della call è l’IoT, con particolare interesse alla transizione da prodotto a soluzioni as a service

05 Lug 2022


Marco Fossataro, CFO, e Andrea Contri, IoT Ecosystem Director di Haier Europe

Haier Europe lancia Haier Europe Open Enterprise, il progetto di Venture Building con cui l’azienda mira ad espandere il proprio ecosistema attraverso il coinvolgimento di scaleup e imprese ad alto potenziale di crescita.

Un programma dalla doppia anima, open innovation e corporate entrepreneurship, aperto sia a progetti di scaleup di tutta Europa che a team interni con soluzioni per sei aree di business che ruotano attorno a IoT e Smart Home. Con un obiettivo principale: il passaggio da prodotto a offerte as a service.

Hanno spiegato i dettagli a Economyup Karim Bruneo, Corporate Communication, CSR and Sustainability Director, e Andrea Contri, IoT Ecosystem Director.

Che cos’è Haier Europe e cosa fa in Italia?

Parte di Haier Smart Home, azienda a livello globale leader nel settore dei grandi elettrodomestici e tra le 500 aziende di Fortune Global, Haier Europe ha il suo Headquarter europeo in Italia, a Brugherio, da dove coordina più di 7000 dipendenti in Europa (di cui circa 900 in Italia), oltre 45 branch commerciali e 7 siti industriali (di cui 2 in Italia). Sempre a Brugherio è stazionata la sua unità di Ricerca e Sviluppo per l’IoT applicato alle sue 4 categorie di prodotto: smart home, food & beverage, grocery & e-commerce e beni di consumo.

WHITEPAPER
Sfrutta l’identità digitale per accelerare l’onboarding e migliorare la relazione con i tuoi clienti
Dematerializzazione
Digital Transformation

Haier Europe conta già decine di partnership e integrazioni digitali di alto profilo.

Nel 2021, Haier è già stata riconosciuta tra le 25 Corporate Startups Stars, un premio assegnato alle aziende che più attivamente hanno collaborato con le startup attraverso partnership, acceleratori, investimenti diretti, acquisizioni o altri programmi dedicati. Il Corporate Startup Stars Awards è una prestigiosa classifica annuale nell’ambito dell’iniziativa Startup Europe Partnership lanciata dalla Commissione Europea nel 2016 e portata a livello globale nel 2020 grazie a una partnership con la Camera di Commercio Internazionale (ICC) e Mind the Bridge.

Open Enterprise, una call aperta per soluzioni smart home

Haier Europe punta a un’esperienza degli utenti sempre più connessa e guidata dall’Intelligenza Artificiale, per diventare la prima scelta dei consumatori in ambito smart home. Open Enterprise contribuirà al perseguimento di questo obiettivo attraverso investimenti in scale-up e imprese che operano in segmenti affini alle attività principali di Haier Europe, e parallelamente in progetti imprenditoriali sviluppati all’interno del Gruppo. Lo scopo è incoraggiare la creazione di un ecosistema orientato alla ricerca di nuove soluzioni negli elettrodomestici intelligenti, mirando ad iniziative orientate al futuro con elevato impatto potenziale.

Il lancio del progetto è in linea con la filosofia “Zero distance to Consumer” di Haier Europe e con l’allargamento del raggio d’azione dell’azienda nei beni e servizi di consumo. Le realtà che entreranno a far parte del progetto di corporate venture beneficeranno dell’esperienza, del know-how nello sviluppo dei prodotti, della capacità produttiva e dello spirito imprenditoriale di Haier.

“È con grande entusiasmo che annunciamo oggi Open Enterprise – dichiara Marco Fossataro, Chief Financial Officer Haier Europe e CEO Haier Europe Open Entreprise – “Come Haier Europe, ascoltiamo, anticipiamo e soddisfiamo le esigenze dei nostri consumatori andando oltre i confini del prodotto, per abilitare nuovi scenari in ambito Smart Home, perseguendo la nostra filosofia Zero distance to Consumer. Questo richiede di agire come un catalizzatore e operare in ecosistemi per aggregare le eccellenze ed offrire agli utenti un’esperienza unica”.

Open Enterprise, gli ambiti di innovazione

Open Enterprise punta a realizzare investimenti su progetti che si integrano con il core business di Haier di prodotti connessi. Il focus principale della call è la transizione dell’offerta da prodotto a servizio.

Sei le diverse aree di business, in ordine di interesse:

  1. Modelli di business abilitati dall’IoT applicabili ai beni durevoli, con soluzioni as-a-service
  2. Soluzioni per l’automazione nella Smart Home, anche tramite assistenti vocali, con focus sull’efficienza energetica
  3. Soluzioni per la Smart Kitchen, da analisi della dieta in ottica di wellbeing a inventario, acquisto e consegna dei prodotti, servizi orientati al supporto alla scelta o degustazione di vino
  4. Piattaforme digitali per la scalabilità nei servizi domestici e personali: manutenzione e pulizia, assicurazioni, cura per anziani e animali
  5. Nuovi prodotti che possono far leva sulla capacità industriale e commerciale di Haier Europe, come le piccole appliances
  6. Applicazioni AI per casi d’uso in ambito consumer: image recognition per la gestione prodotti in frigo o forno, gestione della cottura o della pulizia, sistemi di Naturale Language Processing

Come funziona il programma e quanto investirà

Il programma consiste in una call aperta senza alcuna scadenza per le candidature, dove ogni proposta -sia dall’esterno che dall’interno dell’azienda- sarà valutata dal Comitato d’Investimento dedicato, affiancato ai responsabili delle diverse Business Unit.

Qui è possibile inviare le candidature

Sono previsti in media 1-2 investimenti all’anno su progetti esterni e 1-2 su progetti interni, con una taglia d’investimento da 1-10 milioni di euro per progetto, ha puntualizzato Bruneo. La preferenza sarà per startup già solide con buone prospettive di crescita e scalabilità entro i 5 anni. Tramite il suo venture builder, Haier Europe entrerà nel capitale dei progetti con quote di minoranza.

Il programma non è finalizzato all’acquisizione della startup, per quanto si tratti di una possibilità, ed è aperto al co-investimento con altri attori.