#FutureDecoded, Purassanta (Microsoft): «Mai come ora il digitale è decisivo per la crescita» | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Innovazione

#FutureDecoded, Purassanta (Microsoft): «Mai come ora il digitale è decisivo per la crescita»

07 Ott 2016

Ecco che cosa ha detto il numero 1 in Italia della società di Redmond in occasione dell’evento che si chiude il 7 ottobre a Milano. A febbraio 2017 il trasferimento nella nuova sede in città: «Al primo piano uno spazio aperto ad aziende e scuole. Approfittatene»

“Non c’è mai stata un’epoca in cui il digitale ha avuto più impatto: le aziende che sfruttano i dati crescono molto più velocemente delle altre. Microsoft  sta cavalcando questa rivoluzione. In Italia sposterà la sua sede a Milano nel febbraio 2017 e punterà moltissimo sulle startup attraverso l’acceleratore GrowItUp“. Le parole di Carlo Purassanta, amministratore delegato di Microsoft Italia, sintetizzano lo spirito e i contenuti di #FutureDecoded, la due giorni (6-7 ottobre) milanese dedicata alla digital transformation, alla formazione e alle scelte del colosso di Redmond a livello globale e italiano.

“Negli ultimi mesi abbiamo preso decisioni importanti: abbiamo acquisito Linkedin per mettere insieme il nostro machine learning con la migliore piattaforma al mondo per professionisti. E tra le varie partnership che abbiamo stretto c’è l’accordo con Renault, che utilizzando le tecnologie Microsoft lancerà 10 auto che si guidano da sole entro il 2020”, annuncia in apertura Fabio Santini, direttore della divisione Developer Experience and Evangelism, spiega in apertura le mosse di Microsoft degli ultimi mesi.

Nella riflessione dell’amministratore delegato di Microsoft Italia Carlo Purassanta, il focus è sull’importanza del digitale per la crescita, sia delle aziende che del Paese.


Purassanta sottolinea come mai nessun premier italiano, nessun ministro – e il riferimento è alla presentazione del piano Industria 4.0 – ha prestato tanta attenzione al ruolo che l’informatica può avere nel trasformare l’Italia, a cominciare dalle sue imprese.

Questa trasformazione si inserisce in un trend globale in cui l’utilizzo intelligente di dati stravolge le performance delle aziende. “Chi non si muove in fretta rischia l’uberizzazione, rischia di essere travolto”, aggiunge.


Tornando all’Italia, Purassanta fa l’esempio di alcune imprese e di alcune startup che con il digitale stanno facendo disruption in diversi settori produttivi.

A Milano è nata una banca, Consulia, tutta basata sul cloud”, dice l’amministratore delegato di Microsoft Italia. “A Pisa, una startup si è inventata un sistema che rende digitale”.

Ed è proprio sulle startup che Microsoft scommette per accelerare la digital transformation in Italia: l’apertura dell’acceleratore GrowItUp, che punta su sette settori in cui il nostro Paese ha una credibilità internazionale, tra cui il food, l’energia e la salute, è la dimostrazione concreta dell’impegno che la multinazionale mette in Italia sulle nuove imprese innovative.

“Vogliamo trovare le nuove Solair (la prima startup italiana acquisita da Microsoft) in giro per l’Italia”, dice Purassanta.

Un nuovo driver di sviluppo – annuncia – sarà la nuova sede a Milano.

 

Nel febbraio 2017 l’headquarter si sposterà nella “locomotiva dell’economia italiana” e al primo piano avrà uno spazio, dedicato ad aziende e scuole, in cui sarà data la possibilità di organizzare eventi e iniziative sull’innovazione.

L’ospite speciale dell’incontro è Scott Guthrie, Executive Vice President di Microsoft, che con la sua abituale t-shirt rossa parla alla platea del Palaghiaccio di Milano sottolineando il valore del cloud Microsoft.

“L’85% delle 500 aziende Fortune (le più capitalizzate al mondo) usa Azure,  dice il top manager di Microsoft: “Grazie al cloud nei prossimi anni ogni organizzazione sarà più produttiva e cambierà i propri processi”.

Maurizio Di Lucchio

Articoli correlati