Enel X porta al CES 2020 la ricarica per carrozzine elettriche di una startup | Economyup

OPEN INNOVATION

Enel X porta al CES 2020 la ricarica per carrozzine elettriche di una startup



Grazie alla collaborazione con Avanchair, la linea di Enel per soluzioni e prodotti innovativi ha portato alla fiera americana JuiceAbility, dispositivo per ricaricare sedie a ruote elettriche usando le infrastrutture di ricarica delle e-car. L’idea è di un disabile, Enel l’ha scovata sulla piattaforma OpenInnovability

09 Gen 2020


Andrea Depalo con il Vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala, Emilio Rigolio e il Consigliere Regionale Andrea Monti.

Tra i protagonisti del CES 2020 c’è anche l’open innovation di Enel X, la linea di business globale del gruppo Enel dedicata ai prodotti innovativi e alle soluzioni digitali che, grazie alla collaborazione con la startup Avanchair, ha presentato JuiceAbility, dispositivo per la ricarica di sedie a ruote elettriche attraverso l’uso di infrastrutture di ricarica delle auto elettriche. Grazie a un cavo intelligente e una app, JuiceAbility consente di riconoscere le batterie delle sedie a ruote elettriche e di connetterle al sistema di stazioni di ricarica dei veicoli elettrici. Ovviamente l’obiettivo è fare in modo che le persone con disabilità non abbiano più problemi di ricarica della batteria per le loro carrozzine.

Come è nata la collaborazione con Avanchair

Avanchair nasce dall’idea di Andrea Depalo, un disabile di Saronno impiegato nel settore del credito che non si è arreso davanti alle proprie difficoltà. QUI è possibile leggere l’intervista a Depalo fatta da Antonio Palmieri per la rubrica “Tecnologia solidale” di EconomyUp. Avanchair si è candidata su OpenInnovability, piattaforma di Enel per chiunque voglia presentare idee e proposte, ed ha trovato subito attenzione e ascolto. JuiceAbility ha anche ricevuto il riconoscimento quale “buona prassi” da parte dell’Anglat, Associazione nazionale di categoria che tutela il diritto alla mobilità delle persone con disabilità.

“OpenInnovability – dice Ernesto Ciorra, Chief Innovability Officer del gruppo Enel – è questo concretamente. Innovazione + sostenibilità + business = valore per l’azienda ed un mondo migliore”.

“Con JuiceAbility, Enel X mette a disposizione delle persone con disabilità una rete di oltre 11.000 stazioni di ricarica con cui poter ricaricare da oggi non più solo le auto, ma anche le sedie a ruote elettriche” ha dichiarato Francesco Venturini, Responsabile di Enel X, “Perseguendo una visione basata sull’incontro tra innovazione e sostenibilità, lanciamo oggi al CES2020 un nuovo prodotto che risponde alle esigenze di mobilità di tutti, contribuendo al raggiungimento degli obiettivi di Sviluppo sostenibile dell’Onu, attraverso il rafforzamento e la promozione dell’inclusione sociale, economica e politica di tutti, comprese le persone con disabilità”.

Il dispositivo può essere preordinato subito sul sito dello store di Enel, mentre le prime consegne partiranno da giugno di quest’anno.

Che cosa fa Enel X al CES 2020

Enel X è presente al CES 2020 con uno spazio dedicato alle tecnologie in grado di trasformare l’energia in nuove opportunità di crescita e sviluppo per le persone, i business e le città.

WHITEPAPER
Quali sono i diversi approcci al Design Thinking e quali benefici producono?
CIO
Open Innovation

Nell’area di Enel X, situata all’interno della sezione del CES dedicata alle Smart City, viene inoltre presentato Homix, il nuovo sistema di Smart Home per la gestione del riscaldamento, della sicurezza in casa e dell’illuminazione che aiuta le famiglie a risparmiare energia e semplificare la propria vita nel rispetto dell’ambiente. Homix combina semplicità e comodità grazie all’integrazione con Alexa, il servizio vocale intelligente di Amazon basato sul cloud.

Tra le tecnologie sviluppate da Enel X per le città del futuro presentate a Las Vegas c’è City Analytics, l’innovativa soluzione che consente alle amministrazioni pubbliche di pianificare servizi turistici, di mobilità e sicurezza in base alle reali necessità dei cittadini. City Analytics, attraverso i Big Data Analytics, raccoglie e analizza le informazioni ottenute, nel rispetto delle norme sulla privacy, da sensori, telecamere e altri punti di raccolta dati dislocati nella città o area di riferimento come ad esempio l’origine e la destinazione dei flussi di persone, la stima dei residenti e dei turisti, le mappe dei luoghi più visitati o con maggior traffico. Tutte queste informazioni vengono elaborate e messe a disposizione delle pubbliche amministrazioni per l’individuazione di politiche e strumenti in grado di rispondere alle esigenze degli cittadini e dei visitatori.

A Las Vegas sono esposte le soluzioni per l’illuminazione pubblica di Enel X tra i quali gli strumenti di Adaptive Lighting che, grazie ai sensori e a specifici algoritmi permettono di regolare l’intensità dei fasci luminosi in base alle reali condizioni di traffico, atmosferiche e di visibilità con luce naturale consentendo così, a parità di sicurezza, di ridurre i consumi energetici delle città.

Le soluzioni di Enel X per la ricarica dei veicoli elettrici sono presenti al CES con la “famiglia Juice”, la gamma di prodotti completa, modulare e scalabile per le esigenze di mobilità, pubblica o privata. Dalla JuiceBox per la ricarica domestica che combina velocità, performance e convenienza alla JuicePump adatta all’uso pubblico, in grado di ricaricare la maggior parte dei veicoli elettrici per l’80% in circa 30 minuti; passando per JuiceLamp che integra l’illuminazione pubblica a LED con l’infrastruttura di ricarica per veicoli elettrici e predisposto per videosorveglianza, monitoraggio della qualità dell’aria e connettività in fibra o WiFi urbano.

Enel X espone a Las Vegas anche la tecnologia per la gestione attiva della domanda, il Demand Response che consente di modulare i consumi energetici dei clienti aderenti, industriali e commerciali, con l’obiettivo di garantire una maggiore flessibilità e stabilità della rete. Il servizio di Demand Response, di cui Enel X è principale operatore con una capacità gestita di oltre 6 GW nelle Americhe, in Europa, in Asia e in Oceania, permette ai clienti che mettono a disposizione la modulazione dei consumi, di accedere ad una nuova fonte di remunerazione e diventare un attore attivo all’interno del sistema elettrico.

Completano i prodotti e servizi in mostra al Consumer Electronics Show, le soluzioni di Enel X per l’accumulo di energia con batterie a ioni di litio dotati di un software intelligente DER.OS per l’ottimizzazione dei consumi e la partecipazione ai programmi di Demand Response.