Dal Mise 2,55 miliardi a CDP Venture Capital: il decreto è operativo - Economyup

INNOVAZIONE E POLITICA

Dal Mise 2,55 miliardi a CDP Venture Capital: il decreto è operativo



Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale diventa operativo il decreto Giorgetti che assegna a CDP Venture Capital 2 miliardi di euro per investimenti in startup e PMI, più i 550 milioni del PNRR. Si sommano ad altre risorse allocate a CDP e spingeranno la crescita del venture capital italiano

07 Set 2022


Arrivano nuovi fondi per potenziare gli investimenti venture capital per la crescita di startup e PMI innovative. Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale diventa operativo il decreto (si può leggere qui ) firmato dal Ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti che assegna a CDP Venture Capital 2 miliardi di euro per il sostegno e il rafforzamento degli investimenti in startup e PMI innovative, volti a favorire la crescita complessiva dell’ecosistema dell’innovazione in Italia.

L’assegnazione avviene in attuazione del decreto infrastrutture ed è accompagnata dall’ulteriore stanziamento di 550 milioni di risorse, previsto dal Piano nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), per supportare i processi di transizione ecologica e digitale attraverso fondi di investimento dedicati e denominati Green transition fund e Digital transition fund.

Si tratta quindi complessivamente di oltre 2,55 miliardi, a cui si sommeranno ulteriori 600 milioni allocati da Cassa Depositi e Prestiti e investitori terzi, come previsto dal decreto infrastrutture. Risorse che andranno a incrementare l’attuale dotazione di CDP Venture Capital che è pari a 1,8 miliardi.

Un significativo apporto di risorse che fungeranno da volano per la crescita del mercato del venture capital italiano che nell’ultimo anno ha superato i 1,9 miliardi di euro (+221% rispetto al 2020), e ha chiuso il primo semestre 2022 con numeri ancora in crescita.

CDP Venture Capital, partecipata al 70% da CDP Equity (holding di investimenti controllata da Cassa Depositi e Prestiti) e al 30% da Invitalia, opererà consolidando le strategie di investimento attuali attraverso il rafforzamento dell’attività dei fondi operativi e, contemporaneamente, andrà ad ampliare il proprio raggio d’azione con il lancio di nuovi strumenti dedicati ad accelerare la crescita di tutti gli attori del mercato dell’innovazione.

Per cosa saranno utilizzati nello specifico? Qui un approfondimento:

2,55 miliardi per il Fondo Nazionale Innovazione: ecco da dove arrivano e a che cosa serviranno

Queste risorse sono uno strumento essenziale per l’ecosistema startup, come sottolinea Cristina Angelillo, presidente di Innovup, lanciando un appello al Governo:

“CDP Venture Capital si è rivelato lo strumento principale che ha permesso il vero e proprio salto dimensionale dell’intero ecosistema startup negli ultimi anni: rafforzarlo è cruciale se si vuole innescare un circolo virtuoso che permetta al mercato del Venture Capital di funzionare in autonomia come già avviene altrove in Europa e nel mondo. Il Governo che verrà dovrà puntare a un progetto che nell’arco di 5 anni porti Cdp Venture Capital ad essere un vero e proprio soggetto “gestore”, con alle spalle un sistema capace di reggersi autonomamente.”