Bocconi for Innovation 2021, per la prima volta la call non è solo per bocconiani - Economyup

OPEN INNOVATION

Bocconi for Innovation 2021, per la prima volta la call non è solo per bocconiani



La quarta Bocconi for Innovation Startup Call di B4i – Bocconi for Innovation è per la prima volta aperta a tutti. Come funziona e quali i premi in palio. Candidature aperte fino al 4 luglio

12 Mag 2021


La quarta Bocconi for Innovation Startup Call è per la prima volta aperta a tutti: dal 10 maggio al 4 luglio 2021 aspiranti imprenditori e imprenditrici potranno candidarsi ai programmi di pre-accelerazione e accelerazione di B4i – Bocconi for innovation.

Per la prima volta, la call sarà anche in partnership istituzionale con Università di Milano-Bicocca.

Cosa fa B4i – Bocconi for innovation

Come pre-acceleratore, B4i – Bocconi for innovation accoglie idee imprenditoriali ancora in fase embrionale per supportarle nella validazione fino alla cosiddetta fase di prodotto minimo funzionante (mvp, minimum viable product). Il programma consiste di undici sessioni che affrontano i principali aspetti dello sviluppo di una startup.

WEBINAR
4 Novembre 2021 - 17:00
Open Innovation: l’esperienza di Gruppo Enercom. Sfide, apprendimenti e next step
Open Innovation
Startup

B4i – Bocconi for innovation è affidata alla guida del Prorettore all’Innovazione, Markus Venzin, e dal Direttore Operativo, Nico Valenti Gatto, e conta su importanti partner istituzionali come l’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova (IIT), il Politecnico di Milano, l’Università degli Studi di Milano, l’Università di Milano-Bicocca e partner operativi come Plug and Play, Invitalia, Kilometro Rosso e Le Wagon. Tramite le diverse partnership, B4i – Bocconi for innovation vuole contaminare competenze complementari tra le università, facilitando il dialogo tra cluster accademici diversi e offrendo una piattaforma dove sviluppare i propri progetti imprenditoriali.

Bocconi for Innovation 2021, come funziona la call

Per partecipare alle Bocconi for Innovation Startup Call sono necessari alcuni requisiti minimi come essere un team di minimo due persone, maggiorenni. Per il percorso di accelerazione, inoltre, la startup deve essere costituita come società a responsabilità limitata (SRL o equivalente) prima dell’inizio del programma a settembre 2021, disporre di alcuni indicatori misurabili di convalida del mercato (utenti attivi, pipeline di potenziali clienti, eventuali ricavi, etc.) e prevedere un impegno a tempo pieno da parte dei fondatori.

Tra le tre aree di specializzazione di B4i – Bocconi for innovation troviamo Digital Tech coordinata da Massimo Della Ragione, Sostenibilità guidata da Stefano Pogutz e Made in Italy seguita da Gabriella Lojacono, dedicata in particolare ai settori: agroalimentare, moda, design, industry 4.0 e arte, cultura e tempo libero.

Qui il link per candidarsi

I premi in palio

In qualità di acceleratore, B4i – Bocconi for innovation, oltre a un investimento di 30 mila euro e un programma della durata di quattro mesi, aiuta le startup a definire il loro business in ottica di crescita, sviluppo del prodotto e del team oltre che a interagire con mentor, consulenti esperti e società attive nei loro settori di interesse.

Offre inoltre l’accesso a una rete di servizi – pacchetti legali (Legal Clinics), contabili, di marketing digitale e comunicazione – e sessioni dedicate con esperti – come professori e alumni dell‘Università Bocconi – e professionisti quali imprenditori, investitori e C-levels di aziende. Oltre a questo, le startup possono sviluppare reti commerciali e canali di vendita, usufruire di servizi convenzionati, come database, cloud, CRM, consulenze dedicate e molto altro.

Infine, è stato predisposto un apposito spazio nel campus con moderni uffici condivisi con altre startup e partner del programma, utilizzabili in sicurezza e nel rispetto delle normative e dei decreti per la gestione della pandemia da Covid-19. Al termine del programma di accelerazione, B4i – Bocconi for innovation dà alle startup, che si sono maggiormente distinte durante il percorso di accelerazione, l’opportunità di presentarsi di fronte ad angel investor e fondi di venture capital.