Axis Communications: perché nella videosorveglianza l’audio fa la differenza | Economyup

SICUREZZA E FASE 3

Axis Communications: perché nella videosorveglianza l’audio fa la differenza



L’integrazione dell’audio nella videosorveglianza ha diverse applicazioni, dalla sicurezza al customer engagement nel retail. Potrebbe anche fare la differenza per il distanziamento fisico delle fasi 2 e 3. L’11 giugno il webinar di Axis Communications per presentare le sue potenzialità

05 Giu 2020


Il sistema di videosorveglianza con audio integrato di Axis Communications

Perché implementare l’audio nei sistemi di videosorveglianza? Potrebbe a prima vista apparire come un supplemento non necessario. Tuttavia, l’audio rappresenta un valore aggiunto che ne incrementa l’efficacia e la versatilità più di quanto si possa pensare, creando la possibilità di una serie di applicazioni interessanti.

L’integrazione delle analitiche audio nei sistemi di sorveglianza è oggi un’opzione sempre più diffusa, grazie anche allo sviluppo di soluzioni scalabili che hanno trovato l’attenzione di aziende, centri commerciali ed istituzioni pubbliche per ottimizzare i propri sistemi di videosorveglianza.

Le potenzialità dell’integrazione dell’audio di rete sono numerose, grazie soprattutto all’influenza che i suoni possono esercitare sulle azioni delle persone. Integrando l’audio nei sistemi di sorveglianza di rete si può contribuire a trasformare un sistema passivo in uno strumento proattivo che, emettendo messaggi in diretta o preregistrati, può prevenire incidenti, aiutare a gestire un’emergenza o scoraggiare le minacce. Potrebbe perfino assumere un ruolo nel controllo degli spazi e dei comportamenti delle persone nel mondo dopo il Coronavirus, a supporto delle regole definite per il distanziamento fisico e la prevenzione del contagio.

Le opportunità dell’audio di rete e i vantaggi di questa soluzione saranno presentati nel corso del webinar “Aumenta l’efficienza del tuo sistema di videosorveglianza con l’aggiunta dell’audio di rete” organizzato da Axis Communications, leader nell’industria della videosorveglianza di rete.
Il webinar avrà luogo l’11 Giugno alle ore 11:00 e sarà tenuto da Pietro Tonussi, Business Development Manager di Axis, e Claudio Crippa, Sales Engineer di Axis.

La partecipazione è libera, previa registrazione a questo link

Audio di rete, che cos’è e come funziona

L’audio di rete, anche chiamato audio IP o network audio, insieme al video di rete, permette la gestione centralizzata di ogni dispositivo del sistema da una centrale operativa, attraverso un software di controllo. Questo consente una configurazione semplice e flessibile dei diversi dispositivi, anche suddivisi su diverse aree, riconfigurabili con facilità dalla centrale operativa.

I dispositivi audio alimentati attraverso il PoE e integrati con analitiche a bordo telecamera o a bordo degli stessi apparati, trasformano il sistema di videosorveglianza in un sistema efficace e proattivo perché in grado di interpretare in tempo reale la scena e compiere delle azioni in funzione di quanto rilevato.

A che cosa serve l’audio di rete

Un sistema di Network Audio lo possiamo declinare in 3 diverse applicazioni:

Aumento della sicurezza (Audio for Security), particolarmente adatto in tutte quelle situazioni sensibili a tentativi di furto o vandalismo, con annunci attivati in risposta alle analitiche video e chiamate dirette.

Annunci in diretta o pianificati (Public Announcement) in aree differenti, al momento e al posto giusto, utili anche per gestire o prevenire situazioni di emergenza.

Creazione dell’atmosfera (Music background) per il Retail, con pianificazione facile e flessibile di musica di sottofondo di grande risonanza, che è stata dimostrata essere una leva fondamentale per il coinvolgimento dei consumatori, in grado di incentivare la propensione all’acquisto o la disponibilità a trascorrere più tempo in negozio.

La versatilità del NETWORK AUDIO nella videosorveglianza

Nell’era dell’intelligenza artificiale, Internet of Things ed avanzati sistemi di analisi dell’immagine, spesso il suono è un aspetto trascurato nella ricerca di soluzioni innovative. Il suo ruolo può tuttavia essere molto prezioso. L’audio è uno strumento molto efficace sulla mente umana, capace di stimolare diversi meccanismi psicologici, e un elemento che può rendere una città o un negozio davvero intelligente.

L’integrazione dell’audio in un sistema di videosorveglianza apre le porte a diverse possibilità: può permettere di gestire in modo più efficiente situazioni d’emergenza, garantire che le comunicazioni importanti avvengano nel posto giusto al momento giusto, fungere da deterrente per furto, taccheggio ed altri comportamenti malevoli e, non ultimo, incentivare i clienti di un negozio all’acquisto.

Gestire e prevenire situazioni d’emergenza

Uno degli scenari in cui l’audio di rete può fare la differenza è una situazione d’emergenza in cui sia necessario contenere il panico della folla per gestire l’imprevisto in sicurezza.

Quando si verifica un evento critico all’interno di un ambiente pubblico o affollato, non è raro che la reazione incontrollata della folla ed il caos generato dal panico causino imprevedibili conseguenze negative.

A provocare il panico è spesso la mancanza di informazioni e di indicazioni da seguire per uscire dalla situazione di pericolo: è stato dimostrato che una comunicazione tempestiva e chiara può contenere il caos e ridurre le conseguenze impreviste.

Gli Horn Speakers possono essere strumenti cruciali per gestire il comportamento delle persone e fornire informazioni immediate. Analizzare il comportamento della folla con le telecamere può inoltre monitorare cambiamenti nelle sue dinamiche, permettendo una comunicazione mirata, nonché consentendo ai servizi di emergenza di concentrare l’attenzione su eventuali individui in difficoltà, o sulle aree che manifestano un rischio maggiore. Oltre a superare l’emergenza momentanea, il sistema può supportare anche nel riportare l’ordine una volta che la zona interessata è tornata in sicurezza, rassicurando le folle e facilitando l’intervento delle autorità competenti.

Oltre a gestire un’emergenza già avvenuta, il sistema di videosorveglianza integrato, grazie al riconoscimento dei suoni, può essere utilizzato per prevenire gli incidenti. Riconoscendo dei suoni predefiniti, il sistema può infatti inviare tempestivamente allarmi per incidenti reali o potenziali, così da consentire una risposta rapida e minimizzare le conseguenze.

Sicurezza contro i crimini e migliore conversione nel retail

La funzione più comune dei sistemi di videosorveglianza è naturalmente la sicurezza, sia nel pubblico che nel privato: molte città stanno lavorando con un sistema di sorveglianza per monitorare la città stessa e gestire le risorse delle Forze dell’Ordine nel modo più efficiente. Allo stesso modo, molte aziende, soprattutto nel segmento delle infrastrutture critiche e della logistica, stanno implementando i loro sistemi di videosorveglianza appunto con l’ausilio dell’audio, per aumentare l’efficacia dei loro sistemi di antiintrusione.

Integrando una soluzione audio al sistema di videosorveglianza infatti, è possibile inviare in tempo reale un avviso automatico all’intruso, o avvertire immediatamente gli addetti alla sicurezza. Oltre a testimoniare l’effettiva presenza di un sistema di sicurezza e controllo, ciò mostra anche un’efficacia nello scoraggiare i comportamenti criminali. 

L’efficacia dell’audio come deterrenza si apprezza anche nel settore del Retail dove un sistema audio può essere usato sia come sistema di Loss Prevention sia come sistema per aumentare la Customer Experience.

In questo modo si ottiene un doppio risultato: scoraggiare i malintenzionati e assistere i clienti indecisi che necessitino di un consulto. In molti negozi che hanno implementato il sistema è stata infatti riscontrata sia una riduzione degli episodi di taccheggio che un aumento delle vendite.

Grazie alla possibilità di personalizzazione, l’audio di rete può dimostrarsi un buon alleato per migliorare l’engagement e la conversione nel Retail. È stato infatti dimostrato che la scelta di musica dedicata in base al tipo di clientela e alla tipologia di negozio, alternati con annunci di offerte speciali, aumentano le performance del punto vendita.

Fase 2 e 3, le potenzialità del sistema di videosorveglianza con audio

Considerando le diverse funzioni già implementate dai sistemi di video e audio di rete, è facile immaginare applicazioni che potrebbero davvero fare la differenza nel contesto delle fasi 2 e 3 dell’epidemia Coronavirus.

A fronte della graduale riapertura prevista nell’arco di maggio e giugno, si è molto parlato della necessità di distanziamento sociale (o meglio, fisico), e sono diverse le soluzioni innovative proposte per il controllo degli spazi e la ripresa delle attività in sicurezza.

Grazie alle analitiche video sarebbe possibile, con i sistemi integrati di audio di rete, trasmettere annunci ad hoc per stimolare i clienti reticenti o distratti a seguire le regole di prevenzione, come rispettare le distanze, indossare correttamente la mascherina, fare uso dei guanti. Si tratterebbe di una soluzione semplice ma potenzialmente determinante per assicurare un ambiente più sicuro, senza far cadere sul personale il pesante onere di tenere tutto sotto controllo e correggere i comportamenti dei clienti (e magari dei colleghi).