Anche il CEO di Autogrill investe su Azzurro Digitale e l'AI in fabbrica | Economyup

INDUSTRIA 4.0

Anche il CEO di Autogrill investe su Azzurro Digitale e l’AI in fabbrica



C’è anche Gianmario Tondato Da Ruos tra gli investitori che puntano 1 milione di euro su AWMS, la piattaforma creata da AzzurroDigitale per ottimizzare la gestione della forza lavoro degli stabilimenti produttivi e logistici attraverso l’intelligenza artificiale. È stata già già adottata da De’ Longhi

di Redazione EconomyUp

27 Feb 2020


AzzurroDigitale

Il Ceo di Autogrill Gianmario Tondato Da Ruos, il co-fondatore della Talent Garden School Alessandro Rimassa, il vice presidente e fondatore di Alkemy digital enabler Francesco Beraldi hanno deciso di investire in AWMS, il nuovo progetto nato da AzzurroDigitale, società padovana nata all’interno di Talent Garden.

Che cosa fa AzzurroDigitale

AzzurroDigitale è una startup innovativa padovana che si occupa di consulenza e sviluppo di soluzioni software per grandi aziende manifatturiere. Fondata nel 2015 da tre giovani padovani, Antonio Fornari, Carlo Pasqualetto e Jacopo Pertile, realizza progetti di digital transformation per industrie manifatturiere che vengono aiutate nella fase di evoluzione aziendale attraverso soluzioni digitali scalabili, basate sul cloud e create per essere facilmente utilizzabili all’interno della struttura produttiva.

Che cos’è e come funziona AWMS

AWMS è una piattaforma SaaS in grado di ottimizzare la gestione della forza lavoro degli stabilimenti produttivi e logistici attraverso l’intelligenza artificiale. Permette di abbandonare i tradizionali sistemi di gestione della forza lavoro e di flusso informativo negli stabilimenti produttivi e di far confluire in un unico canale digitale dati e informazioni, aggiornati in tempo reale. Una piattaforma auto-apprendente al servizio di tutti i livelli dell’organizzazione, dai team leader e capi reparto, passando per i responsabili di risorse umane e sicurezza, fino al plant manager e al Coo. Tra i player industriali che hanno già adottato il sistema c’è De’Longhi, azienda leader nel settore delle macchine da caffè e dei piccoli elettrodomestici.

AzzurroDigitale, una piattaforma nata in TAG Padova

«Per dare una risposta rapida e all’altezza delle aspettative abbiamo deciso di dare vita a una nuova società tecnologica, che nasce con un duplice obbiettivo: consolidare e accrescere le performance del software, e in parallelo espanderci nel mercato in modo più aggressivo. Gli investitori che abbiamo scelto, per noi sono anche advisor e “ambasciatori” nei mercati di riferimento in cui vogliamo crescere con forza» spiega Carlo Pasqualetto, Ceo di AzzurroDigitale.

WHITEPAPER
Vita da CEO: quali sono gli strumenti necessari ai manager per vincere le sfide professionali
CIO
Digital Transformation

«Oggi gestiamo oltre 30mila addetti in tre continenti. Lavoriamo con eccellenze mondiali in tante industry differenti e abbiamo l’ambizione di diventare la piattaforma di riferimento Europea per mettere le persone giuste al posto giusto al momento giusto» commenta Jacopo Pertile, co-founder di AzzurroDigitale.

L’operazione vede anche l’investimento in prima persona di Carlo Pasqualetto, Jacopo Pertile e Antonio Fornari, i tre soci fondatori di AzzurroDigitale, e di altri soggetti che hanno contribuito all’aumento di capitale.

 

Redazione EconomyUp