LA NOMINA

Mooney: chi è Stefania Gentile, da giugno amministratore delegato della fintech

Cresciuta nella consulenza, oggi è senior advisor in PwC, Stefania Gentile è stata nel board di Visa e general manager di Setefi, società del gruppo Intesa Sanpaolo. A giugno succederà a ad Emilio Petrone alla guida di Mooney, la fintech italiana di prossimità controllata da Enel e Intesa Sanpaolo

Pubblicato il 15 Mag 2023

Stefania Gentile, nuovo AD di Mooney

Cambio al vertice per Mooney, la fintech italiana di prossimità controllata da Enel e Intesa Sanpaolo attraverso Enel X e Isybank: si chiama Stefania Gentile e sarà il nuovo amministratore delegato a partire dal primo giugno 2023.

Succederà a Emilio Petrone, che lascerà la guida dell’azienda in accordo con gli azionisti alla fine del mese di maggio, in modo tale da garantire la continuità operativa del Gruppo.

Che cosa fa Mooney?

Nata nel 2019 dall’unione di SisalPay e Banca 5 del Gruppo Intesa Sanpaolo, Mooney ha l’obiettivo di rendere il rapporto delle persone con il banking, i pagamenti e la mobilità più accessibile e familiare, promuovendo, in maniera capillare su tutto il territorio nazionale, un nuovo stile di vita semplice, veloce e sicuro.

Oggi è la principale fintech di prossimità operante sul territorio italiano, con una rete capillare di circa 45.000 punti vendita convenzionati, un importante canale digitale, 20 milioni di clienti e 260 milioni di transazioni nel 2022. Conta oltre 500 servizi di pagamento e accordi con più di 100 aziende partner.

Grazie al suo network di esercizi convenzionati completamente integrato con l’ecosistema digitale, Mooney svolge un importante ruolo sociale garantendo alla comunità di accedere in modo semplice, veloce e sicuro ad un’ampia gamma di servizi.

Qui un videotalk che racconta il suo percorso di trasformazione digitale

In particolare, Mooney permette di effettuare operazioni di incasso e pagamento – come bollette e PagoPA, emissione e ricarica di carte prepagate, ricariche telefoniche, nonchè servizi transazionali prima disponibili solo presso gli sportelli bancari come ritiro di denaro contante, bonifici e MAV.

Attraverso l’app MooneyGo (ex MyCicero), offre inoltre una serie di servizi per la mobilità: pagare la sosta nelle strisce blu in oltre 300 comuni, acquistare biglietti e abbonamenti di autobus, metro e altri mezzi di trasporto, grazie ad accordi con oltre 100 compagnie di TPL. È ormai prossima l’entrata anche nel settore del telepedaggio. Nel 2022 MooneyGo ha registrato 8 milioni di pagamenti per le soste e quasi 4 milioni di biglietti e abbonamenti di trasporto.

Chi è Stefania Gentile, nuovo AD Mooney

A oggi senior advisor in PwC, Stefania Gentile ha alle spalle un lungo curriculum costellato da un consolidato bagaglio di competenze ed esperienze consulenziali e manageriali distintive in diversi ambiti, quali payments, trasformazione IT e digitale, governance e business in organizzazioni come Intesa Sanpaolo e Nexi.

Il suo percorso professionale ha le sue origini nella consulenza per la finanza & gestione, a comincare dall’azienda di consulenza Consultant e poi in Accenture.

Nel 2001 entra in Intesa Sanpaolo, dove lavora per ben 14 anni, fino a raggiungere la posizione di Head of Mobile Payments & Commerce, e successivamente il ruolo di general manager per Setafi, società del gruppo. Dal 2014 entra nel Board di Visa, dove rimane per 6 anni. A coronare il percorso manageriale nel settore finanziario, dal 2017 al 2021 assume il ruolo di direttore generale di Mercury Payment Services (parte del gruppo Nexi).

Dopo la successiva esperienza a PwC, con la nuova carica torna così a lanciarsi nel management del mondo fintech.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

E
Redazione EconomyUp
email Seguimi su

Articoli correlati

Articolo 1 di 3