SisalPay investe sulla scaleup GrowishPay per semplificare i pagamenti scolastici | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

SOCIAL PAYMENT

SisalPay investe sulla scaleup GrowishPay per semplificare i pagamenti scolastici



La pmi innovativa che consente di trasferire denaro tra utenti o pagare acquisti all’interno di un network ha chiuso un round da 1 milione di euro. 250mila arrivano da SisalPay, che a settembre lancerà ScuolaPay, soluzione per aiutare i genitori a gestire i pagamenti scolastici. E GrowishPay sosterrà il progetto

04 Lug 2019


Il team di GrowishPay

GrowishPay, scaleup italiana dei social payments, chiude un round da circa 1 milione di euro. La società, ormai una ex startup diventata pmi innovativa, che offre soluzioni di pagamento per trasferire denaro tra utenti (P2P) o pagare acquisti all’interno di un network (P2B) ha ottenuto 571.500 euro in equity crowdfunding (oltre 250.000 euro in meno di 24 ore) tramite la piattaforma 200Crowd. A questi vanno aggiunti 152.000 euro da altri investitori e 250.000 euro come contributo di open innovation da parte di SisalPay, partner tecnologico e istituto di pagamento di ScuolaPay.

GrowishPay, 100 investitori per la scaleup dei social payment

Hanno partecipato al round oltre 100 nuovi investitori tra cui anche Boost Heroes, società di venture capital fondata da Fabio Cannavale (CEO di lastminute.com group) e Loris Lanzellotti, Veronica Mariani (Premiaweb, ex-Matrimonio.it ed Agriturismo.it), Matteo Romano (Boston Consulting Group) e Federico Fulgoni che affiancheranno il Board (formato dal CEO e co-founder Claudio Cubito, Antonino Pisana e Michele Novelli) con attività di advisory.

Come funziona GrowishPay

Le soluzioni di social payments messe a punto da GrowishPay offrono un layer via API o SaaS che connettendosi con i sistemi di open banking permettono di abilitare occasioni d’uso virali e di social marketing (come ad es. pagamenti di gruppo, liste regalo, pagamenti su circuiti privativi con cashback, gestione wallet, prezzi a scalare, ecc…) per trasferire denaro tra utenti (P2P) o pagare acquisti all’interno di un network o di una community (P2B). Il modello di business di GrowishPay – pmi innovativa dell’incubatore di startup Digital Magics – ha oltre 80.000 utenti attivi che hanno effettuato transazioni per più di 22 milioni di euro di pagamenti sulle piattaforme proprietarie (Growish.com, Listenozzeonline.com) e su quelle degli oltre 1000 merchant che utilizzano le soluzioni in white label tra cui Mediaworld, Lastminute.com, Volagratis, Uvet Travel Network, LoveTheSign, Lastminutetour, Evolution Travel, Fantacalcio-online.com, Personal Travel Specialists, Musement, Nexi SmartPos e altri.

Nel 2019 GrowishPay sta crescendo di oltre il 150% rispetto all’anno precedente, con punte di quasi 3 milioni di euro di transazioni da 6.000 nuovi utenti in un solo mese. Dalla fondazione GrowishPay ha ricevuto complessivamente investimenti per oltre 2 milioni di euro da importanti investitori quali Digital Magics, Fabrick (Gruppo Banca Sella), Club degli Investitori, R301 Capital, Boost Heroes e numerosi angel investors.

ScuolaPay: a settembre l’app per gestire i pagamenti per le attività scolastiche

A settembre verrà lanciata ScuolaPay, una soluzione unica in Italia per 6,2 milioni di genitori che pagano 2,8 miliardi di euro ogni anno per le attività scolastiche. ScuolaPay è un’innovativa gestione dei pagamenti per ogni attività scolastica che facilita sia la raccolta di denaro tra genitori e rappresentanti di classe, sia i pagamenti verso la scuola di contributi volontari, rette, mense e per qualsiasi attività. Si basa su un’app di pagamento per i genitori connessa con le applicazioni contabili e con i conti di pagamento degli stakeholder scolastici, con funzionalità specializzate verticalmente per il mondo della scuola. I servizi di pagamento digitali sono forniti – grazie a una importante e innovativa partnership di Open Innovation – dalla piattaforma Bill di SisalPay, recentemente premiata come migliore nella categoria “Sistemi di pagamento” al Digital Summit di Forbes Italia.

“Rivoluzionare i pagamenti nella scuola era il nostro sogno da tempo. Ci servivano capitali, un partner italiano di primo livello forte nei pagamenti digitali e verso la pubblica amministrazione e un esperto conoscitore del mondo scolastico. Grazie a questo round ed alla partnership con SisalPay siamo pronti a conquistare il mondo dei pagamenti della scuola” , ha dichiarato Claudio Cubito, Co-Founder e CEO di GrowishPay.

“Grazie ai nostri programmi di Open Innovation e ai nostri acceleratori verticali – dichiara Gabriele Ronchini, Fondatore e Amministratore Delegato di Digital Magics – creiamo un ponte strategico fra le migliori startup, pmi e scaleup italiane e le più importanti imprese italiane e internazionali che vogliono innovarsi. GrowishPay è una delle partecipate FinTech di Digital Magics più promettenti all’interno del nostro portfolio. La partnership e l’investimento di SisalPay, che da due anni è partner dei nostri acceleratori MAGIC WAND sul FinTech/InsurTech e sul Retail, dimostrano il valore del modello di business di GROWISHPAY. Continuiamo ad affiancare il team e Claudio Cubito, con cui abbiamo co-fondato la società nel 2014 e che ha ottenuto risultati davvero importanti negli ultimi anni”.

SisalPay ha da sempre un’anima votata all’innovazione, che si manifesta attraverso il sostegno di talenti, startup e sviluppo di prodotto, al fine di rispondere alle esigenze attuali ed emergenti dei consumatori. La partnership con GrowishPay racchiude perfettamente questi ambiti e ci consente di sostenere un progetto che rappresenta una svolta e una concreta semplificazione del rapporto tra cittadini ed enti scolastici” dichiara Monica Del Naja, Head of Digital Payments di SisalPay. “ScuolaPay infatti sarà integrata secondo un modello di open innovation con Bill, il nuovo wallet digitale di SisalPay che contribuirà a rendere le operazioni di pagamento ancora più veloci e semplici.”

“Boost Heroes, società focalizzata sugli investimenti in aziende nelle prime fasi di sviluppo – ha dichiarato Fabio Cannavale, co-fondatore di Boost Heroes – ha deciso di investire in GrowishPay perché con la sua crescita costante in questi anni, ha dimostrato di avere un team caparbio ed un modello di business solido con metriche importanti per un settore come il fintech. Crediamo inoltre che ci sia anche molto potenziale del nuovo progetto ScuolaPay”.