Mapendo, la startup che ottimizza la pubblicità su smartphone raccoglie 745mila euro | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Deal

Mapendo, la startup che ottimizza la pubblicità su smartphone raccoglie 745mila euro

22 Dic 2016

La società bolognese fondata da Lorenzo Viscanti e Marco Marchini specializzata nella gestione di campagne di acquisizione utenti per app mobile chiude un round a cui partecipano IAG e Barcamper Ventures. Con il reinvestimento degli utili non distribuiti, l’investimento arriva a 1,1 milioni

Lorenzo Viscanti, founder di Mapendo
Mapendo, startup specializzata nella gestione di campagne di acquisizione utenti per applicazioni mobile su iOS e Android raccoglie 745mila euro. All’operazione hanno partecipato il network di business angel IAG con 520mila euro investiti da 42 soci e il fondo Barcamper Ventures, varato di recente da Primomiglio sgr di Gianluca Dettori, che ha investito 200 mila euro. Contemporaneamente al deal, i soci di Mapendo hanno deciso di reinvestire gli utili non distribuiti, portando il valore complessivo degli investimenti a oltre 1,1 milioni di euro.

Mapendo analizza l’attività degli utenti sugli smartphone e con le informazioni ricavate ottimizza la pubblicità delle società clienti su questi dispositivi. La startup, che ha sede a Bologna ed è attiva da 24 mesi, ha un fatturato di oltre 2,5 milioni di euro e opera quasi esclusivamente all’estero (più di 100 paesi) con operatori e-commerce inglesi, tedeschi, statunitensi e latino-americani. La società, presente nell’elenco delle startup innovative del Registro imprese, è stata fondata dal bolognese Lorenzo Viscanti e dal riminese Marco Marchini.

“Continuiamo a sviluppare tecnologia in Italia – ha dichiarato Lorenzo Viscanti, fondatore di Mapendo – e vogliamo crescere sempre di più all’estero. Grazie a questa operazione diventeremo un’azienda globale, il nostro cuore tecnologico crescerà ancora in Italia, a Bologna, allo stesso tempo saremo sempre più presenti all’estero sui mercati nord europei e americani”.

“Mapendo – ha dichiarato Antonio Leone, presidente di IAG –  ci ha convinto per il suo approccio pragmatico e scalabile all’ormai maturo settore del mobile advertising e per la sua proposta per i clienti pubblicitari, orientata alla generazione immediata di ricavi e di lead commerciali. Contiamo di sostenere la squadra della startup con tutte le risorse del nostro network”.

“Conosciamo il fondatore e il team della bolognese Mapendo dai primi esordi – ha dichiarato Gianluca Dettori, presidente di Primomiglio sgr – e siamo contenti di essere riusciti a salire a bordo della startup di Lorenzo Viscanti per aiutare la società a scalare il suo business. Ringrazio il team dpixel e in particolare l’investment manager Lisa Di Sevo per averlo reso possibile”.

Consulenti legali dell’operazione sono stati Bird &Bird per i soci IAG e Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners per Mapendo.

Articoli correlati