Insurtech, un nuovo CEO per Yolo che si prepara al secondo round di investimento | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

STRATEGIE

Insurtech, un nuovo CEO per Yolo che si prepara al secondo round di investimento

09 Feb 2018

Gianluca De Cobelli nominato amministratore delegato della startup delle polizze on demand. Co-fondatore della società, ha lavorato per aziende come CartaSì, Amex, EY e Reply. «Vogliamo contribuire alla digitalizzazione del mercato assicurativo», dice. E anticipa: «Entro luglio chiudiamo la raccolta di capitali»

A fine 2017 ha chiuso un round di investimento da un milione di euro, di recente ha annunciato il lancio di un servizio che copre i danni accidentali per gli smartphone. Adesso Yolo, società che distribuisce polizze pay-per-use via digitale, rafforza il suo organico nominando Gianluca De Cobelli nuovo amministratore delegato del gruppo. E intanto sta avviando la campagna di raccolta del suo secondo round di finanziamento che dovrebbe concludersi a luglio 2018.

De Cobelli, co-fondatore della società insieme al presidente del gruppo Simone Ranucci, in passato ha ricoperto ruoli manageriali in società come CartaSì, Amex, EY e Reply. E ora punta a portare la sua esperienza all’interno del gruppo» ha dichiarato De Cobelli tramite una nota diffusa dalla società. «L’insurtech è un settore in continua evoluzione che richiede innovazione tecnologica e di prodotto ma soprattutto conoscenza del mercato e delle esigenze dei consumatori. I riscontri ricevuti finora confermano l’opportunità per Yolo di poter contribuire allo sviluppo del mercato assicurativo e per offrire una risposta concreta al processo di digitalizzazione in atto stiamo investendo sulla nostra piattaforma tecnologica e sulle attività di marketing. Con l’obiettivo di rafforzare gli asset del Gruppo e sviluppare il piano di crescita a livello europeo stiamo avviando il secondo round di investimento che contiamo di chiudere entro il prossimo mese di luglio».

Gianluca De Cobelli, amministratore delegato di Yolo

Secondo quanto si apprende da un nota diffusa dalla società, oltre alla nomina di De Cobelli, a prendere parte del team di Yolo sarà anche Roberto Molari in qualità di Head of Offering&Operation. Nato a Monza, 43 anni, Molari ha maturato la sua esperienza nel campo dell’innovazione digitale in società come Subito.it, Gruppo Editoriale l’Espresso e IDG Communications Italia.

Ma cosa propone di preciso Yolo? L’innovativo modello di business della startup insurtech fondata da De Cobelli e Ranucci si basa sulla creazione di micropolizze, attivabili dallo smartphone quando servono (on demand) e solo per il tempo necessario al loro utilizzo (pay per use). In quanto distributore interagisce con le compagnie ma si interfaccia con l’utente finale, il consumatore, che può acquistare polizze direttamente sul sito della società, ottimizzato per il mobile, attraverso il quale in pochi semplici passaggi l’utente può assicurarsi. Yolo permette, inoltre, di accedere e sottoscrivere in tempo reale i prodotti dei maggiori Gruppi assicurativi operanti a livello nazionale e internazionale.

La tecnologia che permette il funzionamento della piattaforma è piuttosto complessa perché da un lato funziona come un ecommerce che deve essere facile da usare e che si connette con diversi partner assicurativi e distributivi, garantendo un’elevata customer experience; dall’altra deve essere in grado di gestire big data per garantire un’attenta profilazione dei clienti.

  • 4 Share

Articoli correlati