Insurtech, Munich Re investe 300 milioni di dollari per acquisire la startup IoT Relayr | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

OPEN INNOVATION

Insurtech, Munich Re investe 300 milioni di dollari per acquisire la startup IoT Relayr

04 Set 2018

Per la compagnia di riassicurazione tedesca è un ulteriore passo verso l’internet of things, settore che ha un potere disruptive sulla tradizionale industria assicurativa. L’operazione è ancora in fase di approvazione

Che quello dell’Internet of things sia un settore in crescita non è certo una novità: secondo un report di Business Insider Intelligence, nei prossimi cinque anni i dispositivi IoT arriveranno ad essere 40 miliardi e i governi sono pronti a investire 900 miliardi di dollari entro il 2023 per sviluppare smart city, smart utility, sistemi di telecamere connesse.

Rivoluzione Internet of things: entro il 2023 40 miliardi i dispositivi connessi e 900 miliardi di investimenti

Numeri che fanno gola anche a Munich Re: la compagnia di riassicurazione tedesca è pronta ad acquisire la startup berlinese Relayr, attiva proprio nel settore IoT, in un’operazione da 300 milioni di dollari.

Che cosa fa Relayr la startup che piace a Munich Re

La tecnologia di Relayr estrae e analizza i dati dai macchinari e dagli atri hardware per prevedere quando una macchina deve essere sottoposta a manutenzione e rendere i processi di produzione più efficienti. “Con le soluzioni IoT di Relayr, le aziende possono ottenere dati aziendali critici; questi, poi, possono essere utilizzati per migliorare i processi e quindi la redditività”, ha dichiarato Munich Re in una nota.

La startup ha sede a Berlino, un team di 200 persone impiegate tra Stati Uniti, Regno Unito, Germani e Polonia e, l’anno scorso all’Europa’s Tech Startup Award, è stata nominata “Hottest Internet of Things Startup”.

Perché Munich Re acquisisce Relayr

L’operazione, ancora in fase di approvazione, “è un ulteriore passo della compagnia verso il settore IoT, settore che ha un potere disruptive sulla tradizionale industria assicurativa e riassicurativa” ha detto al Financial Times Torsten Jeworrek, membro del consiglio esecutivo di Munich Re. “Una partnership unica” l’ha definita Josef Brunner, amministratore delegato della compagnia. Che ha spiegato anche che l’obiettivo dell’acquisizione è creare una contaminazione di competenze tra “le nostre conoscenze del rischio, capacità di analisi dei dati e conoscenze finanziarie con l’esperienza tecnologica di Relayr”.

Non solo. I giganti delle assicurazioni hanno un chiaro interesse nel settore dell’IoT: i flussi di dati, infatti, possono essere utilizzati non solo per monitorare le prestazioni delle apparecchiature, ma anche per prevedere, o addirittura evitare, costosi fallimenti.

Continua a crescere l’IoT in Italia: 3,7 Miliardi di € nel 2017 con un +32% trascinato da Smart Metering, Connected Car, Smart Building

 

Articoli correlati