Innovazione e lavoro, Credimi alla ricerca di 40 professionisti | Economyup

DIGITAL LENDING

Innovazione e lavoro, Credimi alla ricerca di 40 professionisti



La società di digital lending è alla ricerca di nuove figure professionali appassionate di innovazione. Tecnologia, finanza, marketing gli ambiti di competenza. Qui come candidarsi per un lavoro in Credimi

30 Nov 2020


Ignazio Rocco, Founder e Ceo di Credimi

Dal mondo dei prestiti online arriva un’opportunità di lavoro nonostante il periodo difficile che stiamo vivendo: Credimi, la piattaforma di digital lending  guidata da Ignazio Rocco di Torrepadula, è alla ricerca di 40 nuove figure professionali che siano appassionate di innovazione. Tecnologia, finanza, marketing gli ambiti di competenza ricercati.

Come è nata e che cosa fa Credimi

Nel 2015 Ignazio Rocco di Torrepadula insieme ad una squadra di giovani talenti fonda la startup a Milano. Un gruppo di imprenditori italiani, tra cui Nerio Alessandri, Alessandro e Mauro Benetton, Lorenzo Pellicioli, Massimo Tosato, Dante Roscini credono nel progetto e investono oltre 8 milioni di euro a fine 2015. Con l’ingresso, nel 2018, di United Ventures e Vertis, l’investimento a titolo di equity ammonta a oltre 18 milioni di euro. I fondatori, insieme al management e ai dipendenti, detengono la maggioranza delle quote dell’azienda.

L’azienda fintech è attiva nel settore dei finanziamenti digitali per imprese in Europa Continentale ed è un intermediario finanziario autorizzato e vigilato da Banca d’Italia.

Nei primi 9 mesi del 2020 ha erogato la cifra record in Europa di 450 milioni di euro, registrando una crescita del 39% rispetto all’anno precedente.

Credimi è stata recentemente inserita nella LinkedIn Top Startups, la classifica annuale delle startup migliori per le quali lavorare, stilata dal social network delle professioni sulla base dei propri dati e tenendo in considerazione il modo in cui le imprese affrontano l’attuale scenario lavorativo.

Il lavoro in Credimi: “Fare vera innovazione”

Credimi oggi è alla ricerca di 40 professionisti da inserire nel proprio team entro il 2021.

WEBINAR
Un anno di lavoro da remoto: cosa cambia a livello tecnologico e organizzativo?
Digital Transformation
Risorse Umane/Organizzazione

Passione per l’innovazione, consapevolezza che tecnologia e analisi dei dati possano migliorare radicalmente la vita delle piccole imprese, curiosità per lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi per imprese basati su intelligenza artificiale, voglia di lavorare in un team immerso nel disegno di tre nuovi prodotti e molti progetti di automazione: ecco le caratteristiche che devono avere i candidati ideali che vorranno partecipare alla nuova selezione del personale lanciata da Credimi.

“Ogni giorno Credimi contribuisce alla crescita di centinaia di imprese rendendo la loro finanza aziendale più facile e veloce rispetto a qualsiasi altra alternativa sul mercato. In 3 anni e mezzo la nostra tecnologia proprietaria ha permesso alla società di elaborare e analizzare più di 62.000 richieste di finanziamento e di prestare oltre 1,3 miliardi di euro a PMI italiane, facendo di Credimi il più grande finanziatore digitale dell’Europa continentale” ha dichiarato Ignazio Rocco, fondatore e CEO di Credimi. “Risultati generati dalla creatività e dalla determinazione di una squadra molto coesa. Ora non solo continueremo questa crescita – ha proseguito –  ma aumenteremo il ritmo di creazione di nuovi prodotti che, utilizzando dati e analytics, facilitino la crescita delle piccole imprese italiane ed europee. Questo richiede una crescita della nostra attuale squadra con l’inserimento di donne e uomini che desiderino potere usare le proprie competenze per fare vera innovazione”.

Le competenze richieste

Il team di Credimi è composto in gran parte da persone tra i 28 e i 35 anni, che detengono il 50% del capitale sociale. La varietà di competenze e profili presenti in Credimi è stato l’ingrediente essenziale per sostenere lo sviluppo costante dalla società. Con questa nuova ricerca, Credimi vuole inserire nel suo team professionisti con competenze che spaziano dall’economia aziendale all’ingegneria industriale, dal marketing alla statistica, alla fisica, alla matematica e all’informatica. Credimi è alla ricerca di profili in grado di lavorare in contesti agili, con team eterogenei e background diversi, ma con un obiettivo di lavoro sempre molto chiaro: fornire ai clienti prodotti di finanza aziendale in grado di semplificare e far crescere la propria attività.

I profili richiesti

La società cerca 40 nuovi candidati per undici tipologie di profili differenti: dal Lending Manager che dovrà occuparsi della valutazione del merito creditizio, al Banking IT – Project Manager che dovrà supportare la società nel complesso panorama dei progetti di integrazione, nelle decisioni di acquisto e nella gestione dei fornitori. I Data Scientist e i Data Analyst dovranno contribuire a espandere il portafoglio di algoritmi proprietari, sia nel rischio di credito che nelle aree del pricing, del marketing e del servizio ai clienti; il Software Engineer – Cybersecurity supporterà Credimi nella protezione di dati aziendali sensibili. E poi ancora, Product Manager, Senior Frontend Engineer e Senior Backend Engineer per individuare e fornire ai clienti prodotti che possano semplificare sempre più la gestione della finanza aziendale. Si ricercano anche Software Engineer – Infrastructure per contribuire allo sviluppo di un’infrastruttura affidabile, completamente riproducibile ed efficiente; Growth Hacker per generare lead di qualità e alimentare la crescita del business giorno dopo giorno. Per finire, Credimi cerca anche le figure di Business Development Manager e Funding & Strategy Manager che dovranno supportare nella ricerca, valutazione e negoziazione di partnership strategiche, nella gestione di accordi di finanziamento e nella gestione di potenziali transazioni con nuovi investitori azionari.

Lavoro, in Credimi un programma di welfare innovativo

I candidati che verranno selezionati potranno accedere a un piano di welfare aziendale che prevede la possibilità di far rientrare le spese per la casa nel pacchetto retributivo (uno strumento che ad oggi utilizza il 20% dei dipendenti, ottenendo un beneficio fiscale e risolvendo un problema primario come quello dell’abitazione), il noleggio a lungo termine dell’auto interamente coperto dalla società (utilizzato dal 15% dei dipendenti), di lavorare da remoto e dall’estero indefinitamente e di poter usufruire di orari di ufficio flessibili. È possibile accedere anche ad un percorso di crescita professionale, seguendo corsi di formazione all’estero a spese dell’azienda, e di acquistare materiali formativi anche per la famiglia attraverso un budget dedicato. Sono inoltre accessibili l’assicurazione sulla vita e una polizza sanitaria che copre anche spese dentistiche e oculistiche. Il piano di welfare di Credimi è frutto di una strategia di attenzione alla persona che caratterizza la società sin dalla sua nascita. “Attrarre e trattenere i migliori talenti è oggi una delle sfide più difficili da affrontare per qualunque azienda. Soprattutto in Italia dove la fuga dei cervelli è in costante aumento – ha dichiarato Ignazio Rocco. – Siamo convinti che questa sfida possa essere vinta. Durante questi mesi complicati abbiamo mantenuto molto alto l’entusiasmo, attraverso due ingredienti: un forte aumento dei momenti di squadra e un ulteriore aumento della partecipazione. La tecnologia ci ha permesso di unirci e collaborare ancora più di prima, nonostante il distanziamento, in tutte le attività di sviluppo prodotto, innovazione, servizio ai clienti e strutturazione finanziaria, che sono il cuore di Credimi. Ora siamo pronti ad accogliere altre 40 donne e uomini motivati a far parte di questa impresa.” A questo link è possibile sottoporre la propria candidatura.