Auriga Fintech Award 2019: vince una soluzione AI per gli investimenti alternativi | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

ECONOMYUP TV

Auriga Fintech Award 2019: vince una soluzione AI per gli investimenti alternativi



Auriga ha deciso di individuare con questo concorso delle startup capaci di fare la differenza nel mondo fintech. La vittoria è andata a Cardo AI

di Gianluigi Torchiani

28 Nov 2019


Roberto De Nicolò, Digital Evangelist, IC406

In un mondo sempre più complesso e sottoposto a continui mutamenti, per le organizzazioni di tutti i settori è indispensabile ricorrere all’apporto di idee e forze esterne. Con questa logica un operatore come Auriga, leader nelle soluzioni software per la banca omnicanale, ha organizzato l’Auriga Fintech Award, un contest che ha mirato a premiare la migliore tra le fintech già consolidate e con un alto livello di innovazione tecnologica negli ambiti dello Smart Payments & Money transfer, Intelligenza Artificiale, Blockchain e Cybersecurity.

Come racconta Roberto De Nicolò, Digital Evangelist di IC406, l’incubatore promosso da Auriga, questa iniziativa nasce proprio dalla volontà di Auriga di accogliere l’innovazione che caratterizza le Fintech e lavorare insieme alle migliori in ottica di Open Innovation. “Auriga è un’azienda che è da molti anni sul mercato e che ha raggiunto dimensioni estremamente importanti, seguendo progetti di dimensioni considerevoli”. Questo successo rischia però di rendere la funzione di ricerca e sviluppo interna all’azienda meno efficiente. L’approccio Open Innovation è perfetto per risolvere questo tipo di problema: anziché acquisire talenti ex novo e conquistare competenze che sono sempre più complesse, data anche la verticalità dei mercati e la quantità innumerevole di tecnologie disponibili, Auriga ha deciso di scommettere sulle giovani aziende innovative.

“Valutiamo la migliore tipologia di collaborazione possibile con queste realtà, sulla base della loro tecnologia e della capacità di innovazione. Laddove ci sia la possibilità di integrazione nel business aziendale, possiamo entrare nel capitale sociale della startup individuata, seguendo ovviamente un percorso di incubazione di almeno 6 mesi, durante i quali sono forniti mentorship e tutorship, permettendo inoltre di accedere a tutte le relazioni e competenze che abbiamo in portafoglio”.

La specifica istituzione di un premio come l’Auriga Fintech Award è legata alla scarsità di proposte raccolte sinora da Auriga nell’ambito Fintech. Da qui la decisione di varare un’apposita iniziativa con il coinvolgimento di una realtà consolidata come il Fintech District di Milano: “Abbiamo selezionato le startup su vari parametri: alcuni sono relativi alla verticalità della soluzione, altri sono invece stati riferiti alla possibilità che potesse diventare scalabile. In particolare, la startup vincitrice Cardo AI è stata premiata proprio per i risultati ottenuti in questo ultimo parametro. Nei prossimi mesi cercheremo di capire quali sono i punti di contatto tra i prodotti e i progetti di Auriga e la loro soluzione. Successivamente daremo vita a un vero e proprio gruppo di lavoro che avvierà un percorso di project management reale per ottenere risultati concreti di integrazione”, evidenzia De Nicolò.

La startup vincitrice, Cardo AI, come racconta il Ceo Altin Kadareja, è stata capace di integrare l’intelligenza artificiale nel mondo finanziario: “Come Cardo AI portiamo un’unica piattaforma di investimenti agli investitori istituzionali che vogliono entrare nel mondo della finanza alternativa. Questo perché negli ultimi dieci anni il mercato del credito è cambiato radicalmente. Per far fronte a questa esigenza facciamo riferimento a degli algoritmi di machine learning che aiutano a comprendere meglio il rischio insito in ogni opportunità di investimento, creando così portafogli più efficienti”. L’opportunità dell’Auriga Fintech Award è evidente per una giovane società innovativa come Cardo AI: “Per noi collaborare con una società ben stabilita nel mercato industriale come Auriga è molto importante, perché insieme possiamo creare dei prodotti capaci di far fronte alle esigenze complesse di determinati clienti, andando al contempo sul mercato con una velocità ancora più spinta”.

Gianluigi Torchiani

Giornalista, mi occupo da tredici anni di tecnologia per le imprese ed energia. Scrivo per Digital360.