I conti non tornano e Saipem si affida ad Accenture per la sua trasformazione digitale | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

ENERGIA

I conti non tornano e Saipem si affida ad Accenture per la sua trasformazione digitale

16 Mag 2018

La multinazionale di ingegneria, che nel primo trimestre ha riportato una perdita di 2 milioni, con il supporto della società di consulenza avvia un piano quinquennale per innovare la sua struttura tecnologica per migliorare le performance dell’azienda

A che cosa serve la trasformazione digitale? Se ben fatta, può portare a significative riduzioni dei costi e, ancora meglio, a una crescita del business. È quello su cui fa affidamento Saipem, leader mondiale per i servizi di perforazione, ingegneria e costruzione, che ha chiuso il primo trimestre del 2018 con una perdita di quasi 2 milioni (1.915 per la precisione) e un calo dei ricavi del 15,4%.

La società di ingegneria, controllata da Cassa Depositi Prestiti e partecipata da Eni, ha scelto come partner per questo importante processo di trasformazione a livello mondiale Accenture, che sarà responsabile di fornire e implementare l’infrastruttura IT, i servizi di networking e telecomunicazioni e di promuovere l’evoluzione delle business applications. Un progetto importante non solo per le dimensioni ma anche per la durata: con la società di consulenza c’è un accordo quinquennale con l’obiettivo di migliorare le performance di business dell’azienda.

Saipem ha cominciato da tempo il suo percorso di innovazione che evidentemente ha adesso bisogno di un’accelerazione per potersi scaricare sul business.

Saipem, ecco come fa innovazione un’azienda dell’oil & gas

LA TRASFORMAZIONE DIGITALE DI SAIPEM

Accenture supporterà Saipem nella migrazione verso un nuovo modello di IT . Il progetto prevede l’accelerazione delle soluzioni cloud e l’adozione delle più avanzate tecnologie, come i big data e analytics, l’Internet delle cose, l’intelligenza artificiale, automazione e cybersecurity. Accenture gestirà la migrazione della maggior parte dei server di Saipem verso la piattaforma di cloud pubblico di Microsoft Azure, mentre i restanti server verranno gestiti in cloud privato, offrendo così un servizio a livello globale in modalità IaaS (Infrastructure-as-a-Service). Sarà inoltre implementata una SD-Wan (Software-defined Wide Area Network) e verrà gestita e ottimizzata l’infrastruttura IT, la rete e i principali servizi digitali per il business, in un ambiente flessibile e scalabile.

IL CONTROLLO REMOTO DEGLI IMPIANTI

In collaborazione con un’azienda internazionale di telecomunicazioni, Accenture fornirà a Saipem nuove tecnologie e servizi di telecomunicazioni su scala mondiale, tra cui l’accesso privato alla banda larga satellitare, rendendo ancora più efficienti e affidabili il remote engineering per il controllo dei cantieri.  “Nell’ambito del programma di trasformazione digitale di Saipem, abbiamo il piacere di collaborare con Accenture nell’implementazione di nuove modalità di IT sourcing, certi di poter servire al meglio i nostri clienti”, commenta Antonio Careddu, Vice Presidente Esecutivo Strategie, Innovazione e Ict di Saipem. «Siamo entusiasti di supportare Saipem nelle sue attività internazionali», aggiunge Fausto Torri, Managing Director di Accenture, responsabile per il business Energy. «Abiliteremo modalità di lavoro più flessibili in grado di migliorare la capacità dell’azienda di innovare, ottimizzare ed evolvere il suo portafoglio prodotti, sfruttando il potenziale dei big data. Questo progetto nasce da una collaborazione proficua che ci lega a Saipem da oltre vent’anni».  

  • 42 Share

Articoli correlati