L'auto connessa di FCA: in autunno si potrà pagare cibo e carburante restando dentro la vettura | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

COMMERCIO IN-VEHICLE

L’auto connessa di FCA: in autunno si potrà pagare cibo e carburante restando dentro la vettura



Uconnect Market è una piattaforma di commercio in-vehicle che consentirà di ordinare cibo, individuare la  stazione di servizio più vicina, prenotare un ristorante senza uscire dall’abitacolo. Sarà operativa su alcuni modelli dalla seconda metà del 2019. Obiettivo finale: avere tutti i veicoli FCA connessi entro il 2022

04 Lug 2019


L’automobile diventa una piattaforma di e-commerce: si potrà ordinare cibo, individuare la  stazione di servizio più vicina, risparmiare sugli acquisti di carburante e prenotare un ristorante, tutto senza uscire dall’abitacolo. È la nuova proposta di FCA, che in questi giorni ha annunciato il lancio di Uconnect Market, una piattaforma di commercio in-vehicle. Il sistema diventerà operativo su alcuni modelli a partire dalla seconda metà del 2019, ma non è ancora chiaro se e quando arriverà in Italia.

Come funziona Uconnect Market, il commercio in-vehicle di FCA

Attraverso la nuova piattaforma, i proprietari di una vettura FCA potranno saltare le code e risparmiare tempo ordinando (e pagando) cibo e bevande, prenotando un tavolo nel ristorante preferito o localizzando e autorizzando in modo sicuro il rifornimento di carburante restando all’interno della propria automobile. I conducenti possono inoltre localizzare e pagare parcheggi nelle vicinanze e pianificare appuntamenti di servizio presso i concessionari FCA degli Stati Uniti. Tutto questo mentre si trovano dentro il veicolo e senza dover utilizzare una carta di credito fisica.

I possessori di un’autovettura a marchio FCA potranno accedere a una serie di funzioni: Wallet (portafoglio), Service (servizi), Fuel (carburante), Food (cibo) e Parking (parcheggio).

Con Wallet sarà possibile configurare l’account personale UConnect Market, mentre la funzione Service consentirà di trovare e programmare un appuntamento con un centro di assistenza certificato. Per quanto riguarda Fuel, Food e Parking, la prima funzione mostrerà un elenco delle stazioni di rifornimento vicine e potrà autorizzare un addebito per il rifornimento presso le stazioni Shell partecipanti attraverso il programma Shell Pay & Save.

Il servizio di ristorazione utilizzerà Yelp per visualizzare un elenco di ristoranti nelle vicinanze, mentre Parking consentirà di trovare, prenotare e pagare migliaia di parcheggi presenti in tutto il Nord America usando ParkWhiz.

Quando Uconnect Market sarà operativo?

La piattaforma di Uconnect Market, sviluppata in collaborazione con Xevo, verrà implementata nella seconda metà del 2019 tramite un aggiornamento over-the-air per i veicoli MY2019 e 2020 delle gamme Chrysler, Dodge, Jeep e Ram dotati di servizi connessi di ultima generazione e touchscreen da 8,4 pollici. Uconnect Market diverrà una funzione di serie per i futuri modelli.

FCA verso l’auto connessa

Per FCA, come per tutte le altre case automobilistiche, l’innovazione è indispensabile alla sopravvivenza. Purtroppo, a inizio di giugno, è fallito il piano per far nascere il colosso FCA-Renault, che avrebbe certamente potenziato l’impegno delle realtà coinvolte nel perseguimento di strade innovative. Tuttavia FCA prosegue nella sua strategia. L’introduzione sul mercato di Uconnect Market è una delle tappe di FCA verso l’auto connessa o connected car, ovvero le nuove tipologie di autoveicoli che, oltre ad avere accesso a internet, dispongono di sensori e possono inviare e ricevere segnali, percependo la realtà circostante e interagendo con altri veicoli o altre entità. L’auto connessa è una delle sfide più rilevanti per il mondo automotive e naturalmente FCA non poteva non coglierla.

Il lancio del servizio segue il recente annuncio FCA di un nuovo “ecosistema” all’interno del veicolo che utilizza le architetture Harman (Samsung) e Google basate su cloud. Il sistema è realizzato su base Android, offrendo un ambiente intuitivo in grado di offrire nuovi contenuti tramite aggiornamenti OTA, interazione rapida e integrazione wireless con i dispositivi mobili del cliente. I componenti chiave del nuovo ecosistema inizieranno ad essere implementati in diverse fasi in ogni regione a livello globale durante la seconda metà del 2019, e tutti i nuovi veicoli FCA saranno collegati entro il 2022.

Perché FCA punta sul commercio in-vehicle

Alan D’Agostini, responsabile globale dei servizi connessi in FCA, ha detto: “I nostri clienti vivono una vita frenetica e il nostro obiettivo, con la piattaforma Uconnect, è quello di fornire un portfolio avanzato di servizi per rendere la guida quotidiana più comoda, produttiva e divertente. Questo è il motivo per cui stiamo lanciando UConnect Market, mentre continuiamo ad accelerare i nostri sforzi di connettività in tutto il mondo con l’obiettivo di avere tutti i nuovi veicoli FCA connessi entro il 2022”.