MOBILITA' ELETTRICA

Auto elettrica, Telepass e A2A insieme per l’accesso ai punti di ricarica

Grazie alla partnership, i guidatori potranno accedere ad oltre duemila punti di ricarica della rete A2A con l’App Telepass dal proprio cellulare

Pubblicato il 01 Dic 2023

Le colonnine di ricarica elettrica di A2A

La ricarica per le auto elettriche si fa più semplice: Telepass e il provider di energia A2A hanno avviato una collaborazione per rendere accessibile il servizio di ricarica dei veicoli elettrici sull’intera rete A2A attraverso l’App Telepass.

Le due società uniscono le forze e integrano i loro sistemi per offrire un’esperienza di guida in elettrico più semplice e diffusa. Grazie a questa partnership, infatti, i guidatori potranno accedere ad oltre duemila punti di ricarica dell’infrastruttura di A2A E-Mobility dislocati su tutto il territorio nazionale con l’App Telepass dal proprio cellulare.

Telepass e A2A, come funziona la partnership per la ricarica elettrica

Grazie all’accordo Telepass consente l’accesso, tramite la propria App, alla rete di ricarica elettrica interoperabile di A2A, une delle più estese d’Italia con oltre 33.200 punti di ricarica totali attivi su tutto il territorio nazionale.

Per usufruire del servizio è necessario scaricare l’App Telepass e selezionare l’infrastruttura di ricarica A2A: attraverso la mappa delle stazioni attive sarà possibile individuare agilmente il punto di ricarica disponibile più vicino.

Telepass, un ecosistema di servizi di mobilità sempre più completo e sostenibile

L’obiettivo di Telepass, risultato di una visione aziendale orientata a fornire al cliente i servizi di cui ha bisogno e ridurre l’impatto ambientale sul pianeta, è quello di offrire ai propri clienti un ecosistema sempre più completo di servizi per la mobilità, garantendo contemporaneamente risparmio di tempo e facilità di utilizzo, in un’ottica sempre più green.

Telepass, infatti, ha messo al centro della propria strategia di business il concetto di sostenibilità, in linea con l’impegno più ampio assunto dal Gruppo Mundys con il Climate Action Plan per contrastare il cambiamento climatico attraverso obiettivi di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra di breve, medio e lungo termine, abilitando la transizione verso una mobilità sempre più sostenibile, anche grazie all’adozione di tecnologie o sinergie innovative, come questa.

A2A, 300 milioni di investimenti per una rete di ricarica green entro il 2030

Una partnership che per A2A è in linea con gli obiettivi del proprio Piano Strategico – fondato su transizione energetica ed economia circolare – in cui la mobilità elettrica costituisce una leva fondamentale a supporto del percorso verso l’elettrificazione dei consumi e la decarbonizzazione.

Dal 2010, infatti, A2A è impegnata nello sviluppo di un’infrastruttura in grado di soddisfare le diverse esigenze di chi guida in elettrico e di un ecosistema innovativo ed efficiente che accompagni cittadini e imprese verso scelte di mobilità sostenibile.

Per lo sviluppo di questo settore il Gruppo guidato dall’Amministratore Delegato Renato Mazzoncini ha previsto investimenti al 2030 pari a circa 300 milioni di euro e la realizzazione di 22mila punti di ricarica su scala nazionale interamente alimentati con energia certificata 100% green.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

E
Redazione EconomyUp
email Seguimi su

Articoli correlati

Articolo 1 di 4