Open Innovation: quando l’azienda fa exploiting, investendo capitale di rischio nelle startup | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

ECONOMYUP TV

Open Innovation: quando l’azienda fa exploiting, investendo capitale di rischio nelle startup



26 Apr 2019


Stefano Mainetti, CEO del PoliHub

26L’open innovation, il percorso attraverso il quale un’azienda apre il proprio processo di innovazione all’esterno, consiste in varie fasi: dopo aver definito come collaborare con gli ecosistemi ed è averne creato uno proprio, per l’impresa arriva la fase di exploiting, di valorizzazione delle attività di open innovation.

“L’exploiting è la fase più matura” spiega Stefano Mainetti, CEO di PoliHub, l’incubatore di startup del Politecnico di Milano, in questo video. “Si tratta di guardare al lungo termine e mettere a punto fondi di corporate venture capital e corporate accelerator”. Su questo fronte l’Italia è ancora indietro. “Da noi le aziende, l’anno scorso, hanno acquisito startup per circa 60 milioni di euro”, ricorda Mainetti. “E i nostri fondi di corporate venture capital sono tra i più piccoli in Europa”.