Crowdsourcing, fare impresa online: il meglio di EconomyUpTv | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Le nostre iniziative

Crowdsourcing, fare impresa online: il meglio di EconomyUpTv

18 Lug 2015

La puntata speciale del nostro magazine, andata in onda il 21 luglio su Reteconomy Sky 512, è dedicata al modello di produzione che si basa sul contributo online della “folla”. Le storie: Zooppa (piattaforma per gare creative online), Bemyeye (sistema che trasforma persone comuni negli “occhi” delle aziende) e Makeitapp (social per lo sviluppo di app)

Giovanni Iozzia con Matteo Sarzana, general manager per l’Europa di Zooppa
Crowdsourcing: fare impresa online. Si intitola così la puntata speciale di EconomyUp Estate, che raccoglie il meglio della programmazione del nostro magazine tv, andata in onda il 21 luglio su Reteconomy Sky 512. L’appuntamento è dedicato al crowdsourcing e ai modi in cui questa filosofia di produzione di beni e servizi viene utilizzata per fare business.

CLICCA QUI PER RIVEDERE LA PUNTATA

La prima storia che vi proponiamo è quella di Zooppa, un’azienda italiana che permette di fare campagne creative (pubblicità, marketing…) secondo il modello del crowdsourcing. I clienti, di solito grandi compagnie, lanciano una gara online e i creativi che aderiscono alla piattaforma possono inviare le proprie idee. Chi vince, si aggiudica il compenso proposto dal “committente”. A parlare di Zooppa è Matteo Sarzana, il general manager per l’Europa

Un altro esempio di successo di crowdsourcing è quello di Bemyeye, che dà alle aziende la possibilità di chiedere a persone comuni – in cambio di una piccola ricompensa in denaro – di andare a controllare tramite smartphone come è esposta e trattata la loro merce nei punti vendita. L’ha fondata l’ex manager Gianluca Petrelli, in studio con noi a raccontarci della storia della società, che nel 2014 ha fatturato quasi un milione di euro. È presente anche un ex “eye” della startup, Francesco Caristia, che ora è entrato a lavorare proprio per Bemyeye.

La puntata speciale si chiude con la storia di Makeitapp, un social network per lo sviluppo di applicazioni per i dispositivi mobili. Ospite in studio è Michele Facco, uno dei co-fondatori di della startup.

Articoli correlati