Ferrovie dello Stato, 5 modi in cui un big della mobilità gestisce l'innovazione | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

OPEN INNOVATION IN PRACTICE

Ferrovie dello Stato, 5 modi in cui un big della mobilità gestisce l’innovazione

di Cristina Marengon

13 Ott 2017

Il Gruppo sta attuando un profondo cambiamento basato su Innovation Governance, grandi progetti internazionali, laboratori, data modelling and analysis e Open Innovation. “Innovare è libertà di movimento, non serve essere troppo strutturati – dice l’Innovation Manager Stivali – ma una grande azienda deve dotarsi di regole”

Il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane è la più importante società di mobilità del Paese e ha consolidato la sua leadership chiudendo il 2016 con un utile netto pari a 772 milioni di euro e conseguendo ricavi per 8,93 miliardi di euro. Detiene partecipazioni in diverse aziende suddivise in quattro settori operativi: trasporto, infrastrutture, servizi immobiliari e altri servizi (che includono gestione amministrativa, building e facility management, leasing, factoring, certificazione sistemi di trasporto).

Franco Stivali, Innovation Manager, Gruppo Ferrovie dello Stato

Con il nuovo Piano industriale 2017–2026, il Gruppo FS Italiane ha comunicato la volontà di trasformarsi profondamente, con l’obiettivo di diventare un’azienda internazionale di mobilità integrata globale. In particolare, i 94 miliardi di euro che saranno investiti nei prossimi 10 anni dal Gruppo saranno convogliati in cinque pilastri strategici: mobilità integrata, logistica integrata – riorganizzando radicalmente il comparto merci -integrazione fra le infrastrutture ferroviarie e stradali, sviluppo internazionale e digitalizzazione, quest’ultimo come fattore abilitante di tutto il Piano.

Grazie al nuovo Piano industriale, FS Italiane sta attuando un profondo cambiamento relativo all’intera macchina organizzativa, strutturato su cinque linee principali: Innovation Governance, Grandi progetti internazionali, Laboratorio, Data modelling and analysis e Open Innovation.

Il primo intervento di FS Italiane riguarda l’Innovation Governance, ovvero la gestione sistemica dell’innovazione all’interno del Gruppo, che consiste nella revisione di processi, di sistemi a supporto, nonché dei rapporti di collaborazione con enti esterni. Come afferma Franco Stivali, Innovation Manager di FS Italiane, «l’innovazione viaggia molto sulle ali di libertà di movimento e di pensiero, quindi non è adatta ad essere fortemente strutturata. È anche vero, però, che un grande Gruppo deve dotarsi di regole e di meccanismi di funzionamento affinché la spinta innovativa venga convogliata e utilizzata al meglio per produrre progetti e risultati utili e condivisi.» La definizione di una Governance dell’innovazione all’interno di FS Italiane consentirà di raccogliere e convogliare il maggior numero di idee, di proposte e di progetti e renderli attuabili concretamente nella struttura aziendale.

Proprio all’interno dell’iniziativa Innovation Governance la Direzione Innovazione e Sistemi Informativi, insieme alla Direzione Risorse Umane, ha lanciato un progetto di Knowledge Management, che consiste nella raccolta, attraverso una piazza virtuale, di tutte le idee, progetti e novità dai dipendenti del Gruppo. In parallelo FS Italiane continua ad investire in grandi progetti internazionali, in cui si portano avanti sviluppo e innovazione collaborando con altre realtà simili, come altre reti ferroviarie, o imprese fornitrici di materiali e servizi, centri di ricerca e università.

La terza linea strategica è relativa alla creazione e consolidamento di un Laboratorio a livello di Holding, all’interno del quale sperimentare e testare alcune tecnologie e soluzioni applicative. Ad oggi questa funzione è presente a livello locale. Tuttavia l’intenzione è quella di fornire gli strumenti adatti per favorire la comunicazione tra i due livelli, in modo da rendere noto e mettere in comune ciò che viene sperimentato e testato con successo dalle diverse realtà operanti sotto il Gruppo FS Italiane.

Un’altra importante area di intervento riguarda gli strumenti di data modeling and analysis, utile a fornire supporto allo sviluppo di soluzioni di big data, data lake e data analysis, promuovendo i primi piloti all’interno del Gruppo.

L’ultima linea su cui Ferrovie ha deciso di investire riguarda l’Open Innovation, di cui abbiamo parlato in questo articolo.

La crescita del Gruppo prevista dal Piano industriale 2017-2026 innesca un cambiamento profondo nell’azienda che non può essere portato a termine con successo se non grazie a una macchina di innovazione che possa supportarne la realizzazione in modo efficace. Grazie anche al forte committment da parte del vertice aziendale, FS Italiane si prepara per i prossimi anni alla trasformazione organizzativa e di business che vuole portare il Gruppo a diventare un player europeo di mobilità integrata.

  • 36 Share
Cristina Marengon

Articoli correlati