Startup e mutui, come scegliere la migliore offerta | Economyup
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Finanziamenti

Startup e mutui, come scegliere la migliore offerta

18 Dic 2015

Per avviare una nuova azienda occorre effettuare analisi di mercato, studiare il target, perfezionare prodotti e servizi: tutte azioni che possono essere finanziate tramite mutui e agevolazioni. Da selezionare accuratamente in base alle proprie esigenze

Avviare una startup è sempre una scelta coraggiosa che può rivelarsi quella giusta, ma solo se ovviamente si inizia con il piede giusto. Infatti, prima di aprire una nuova azienda, bisogna effettuare le varie analisi di mercato, studiare il proprio target, perfezionare i propri prodotti e servizi, pensare ad una valida campagna pubblicitaria e molto altro. Perciò non è solo una questione di scelta: avviare una startup comprende una serie di importanti azioni, che possono essere finanziate tramite mutui e agevolazioni del caso. Andiamo ad analizzare le varie possibilità e scopriamo tutto quello che c’è da sapere a riguardo.

Startup” è un termine che sta ad indicare l’apertura di una nuova impresa e tutte quelle operazioni da effettuare per farla partire. Purtroppo si tratta di nuovi progetti e quindi, oltre alle varie prospettive di guadagno e ai tanti obiettivi da raggiungere, è opportuno considerare anche i rischi e cercare di limitarli. Come abbiamo detto, per fare in modo che vada tutto per il meglio è necessario studiare il mercato, avere un team dinamico e flessibile e anche i mezzi giusti per poter effettuare la pubblicità, gli eventuali allestimenti e pagamenti. Per questo motivo, il suggerimento è di richiedere un apposito mutuo. Questa è la soluzione che moltissime startup scelgono in tutto il mondo perché, anche se può sembrare un ulteriore rischio, in realtà per la maggior parte delle volte si rivela uno degli elementi che spinge le neo-aziende verso il successo. Ad ogni modo, ognuno dovrebbe scegliere la migliore offerta in base alle proprie specifiche esigenze. È possibile trovare numerosi mutui per giovani imprenditori su facile.it, uno dei tanti portali dove sono illustrati i vari tipi di finanziamenti e, conseguentemente, dove è possibile confrontare tutte le migliori offerte di mutui, fino a trovare quello più adatto alla vostra azienda.

Dopo aver effettuato anche le varie analisi del mercato di riferimento e studiato il comportamento e le esigenze dei consumatori che fanno parte del vostro target, andranno studiati anche i competitori. Grazie a tutte queste ricerche potranno essere ideate delle strategie di marketing vincenti e in grado di portare la vostra startup al successo. Ovviamente, se non è il vostro mestiere e non sapete cosa fare per effettuare le varie analisi, il consiglio è farsi seguire da un professionista del settore, anche perché tutti questi dati potranno anche essere utilizzati per realizzare un business plan, un documento contenente le previsioni dell’andamento dell’attività, utili per la richiesta dei mutui e delle agevolazioni. Infatti, le nuove imprese possono affidarsi agli incubatori d’impresa che supportano le startup e/o avvalersi di alcuni particolari agevolazioni di tipo fiscale. A questo proposito, sappiate che è opportuno mantenersi costantemente aggiornati in quanto le cose possono cambiare anno dopo anno. Ad esempio, ultimamente è stata ampliata la durate delle agevolazioni per le startup innovative (da 4 a 5 anni).

In poche parole, lanciare una nuova attività è una scelta coraggiosa e per fare tutto nel modo giusto è necessario conoscere limiti e rischi, studiare le proprie strategie e avvalersi di un budget giusto. Se l’idea è buona e ogni cosa viene fatta per bene, il successo potrebbe davvero essere dietro l’angolo.

Luciana Maci
Giornalista

Ho partecipato al primo esperimento di giornalismo collaborativo online in Italia (Misna). Sono dal 2013 in Digital360 Group, prima in CorCom, poi in EconomyUp. Scrivo di innovazione ed economia digitale

Articoli correlati