Cariplo lancia un fondo da 100 milioni per startup italiane | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

VENTURE CAPITAL

Cariplo lancia un fondo da 100 milioni per startup italiane

di Luciana Maci

29 Giu 2017

Cariplo Factory annuncia un VC dedicato a growITup, piattaforma di open innovation nata un anno fa in collaborazione con Microsoft. Previsti 10-20 investimenti in round post-seed e 7-15 in round A: il primo atteso entro il 2017. Fondazione Cariplo, Intesa Sanpaolo e Fondo Italiano di investimento interessati a partecipare

È in arrivo un nuovo fondo di venture capital che intende destinare 100 milioni di euro nei prossimi anni alle startup. Il fondo, annunciato oggi in un incontro a Milano, è dedicato a growITup, la piattaforma di Open Innovation creata da Cariplo Factory in partnership con Microsoft a Milano che nei primi 12 mesi di vita ha coinvolto circa 1.000 startup, ne ha valutate oltre 200 e ha partecipato a 40 eventi legati all’innovazione in tutta Italia.

Che cos’è growITup

Per portare a termine la missione di growITup di generare opportunità di lavoro e favorire la crescita delle startup e la trasformazione digitale delle aziende italiane, nasce il nuovo fondo che, nell’arco del suo ciclo di vita stabilito in 10 anni, prevede 10-20 investimenti in round post-seed e 7-15 investimenti in round A.

Fondazione Cariplo, Intesa Sanpaolo e il Fondo Italiano di Investimento di Cassa Depositi e Prestiti (CDP) hanno già segnalato il proprio interesse a partecipare all’iniziativa. Si tratterà, dunque, almeno in parte, di finanziamenti pubblici, dato che CDP è una Spa finanziaria partecipata per l’80,1% dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, per il 18,4% da varie fondazioni bancarie e per il restante 1,5% in azioni proprie.

Cassa depositi e prestiti sarà il primo operatore di venture capital in Italia

L’obiettivo finale è estremamente ambizioso: aumentare del 100% gli investimenti in startup italiane ogni anno fino ad arrivare a un miliardo di euro di investimenti entro il 2020.

♦ COME FUNZIONERÀ IL FONDO

L’obiettivo di raccolta del fondo è di 100 milioni di euro, con un First Closing fissato al raggiungimento di almeno 25 milioni di euro. Come detto, Fondazione Cariplo, Intesa Sanpaolo e il Fondo Italiano d’Investimento hanno segnalato il proprio interesse a partecipare. Inoltre, tra i futuri principali sottoscrittori del fondo ci saranno altri primari investitori istituzionali nazionali e internazionali. Il Final Closing è atteso entro la fine del 2018, ma l’avvio dell’attività di investimento è prevista già per l’ultimo trimestre del 2017.

Il fondo, nell’arco del suo ciclo di vita stabilito in 10 anni e al raggiungimento del target di fundraising, prevede:

10 – 20 investimenti in round post-seed

7 – 15 investimenti in round A (in media 4 – 5 milioni di euro)

Le aree di investimento del fondo sono rappresentate da 7 industry tipiche del “Made in Italy”, che coincidono con la focalizzazione delle attività di growITup:

  • Fintech & Insurtech
  • Agro-Food
  • Energy & Environment
  • Manufacturing 4.0
  • Italian Experience (Tourism, Culture & Entertainment)
  • Fashion & Design
  • Modern Wellbeing (Health & Wellbeing)

“Non andremo a finanziare startup nella loro primissima fase – spiega Carlo Mango, consigliere delegato Cariplo Factory e growITup executive – ma aziende che abbiano già avuto qualche successo. Staremo su una quota di investimenti tra uno e dieci milioni di euro, perché sotto quella cifra intervengono family & friends e i business angels, sopra ci sono i venture capitalists. Gli americani la chiamano la Death Valley, la valle della morte, perché è una fase intermedia nella quale è particolarmente difficile per una startup reperire finanziamenti. Il fondo sarà indipendente e separato da Cariplo Factory. Le startup prescelte per il finanziamento non arriveranno necessariamente da growITup. La valutazione sarà responsabilità di professionisti incaricati di giudicare le opportunità di investimento”.

Ancora però non è stato specificato quale sarà la struttura societaria adottata dal fondo (una Sgr?) né chi ne sarà il gestore. Si attende inoltre di conoscere i nomi dei possibili, futuri partner istituzionali.

 

 

 

 

♦ PERCHÉ UN FONDO DEDICATO A GROWITUP

Nei primi 12 mesi di attività, growITup ha colto la sua missione di essere un ponte tra le Industry cardine del Made In Italy e l’ecosistema delle startup più promettenti del Paese. In questo periodo growITup ha coinvolto circa 1.000 startup, ne ha valutate oltre 200 e ha partecipato a 40 eventi legati all’innovazione in tutta Italia.

Allo stesso tempo growITup ha costruito un modello basato sul dialogo con solution partner di primo piano, tra i quali Accenture Strategy Consulting, Avanade, HP Enterprise e le due Business Schools del Politecnico di Milano e dell’Università LUISS – Guido Carli, e aziende di riferimento come Alpitour, Barilla, CNH Industrial, Enel, Generali, Intesa Sanpaolo e Luxottica.

Un fondo d’investimento dedicato, con una dotazione finanziaria così importante – si legge in una nota – è il modo migliore per avviare la fase due di growITup.

Questo fondo, destinato alle startup in fase post-seed impegnate nello sviluppo di tecnologie digitali, ha l’obiettivo di rappresentare il punto di riferimento per gli investimenti nella trasformazione digitale in Italia.

Il fondo potrà beneficiare delle capacità di growITup di generare deal flow e delle sue competenze e servizi nel supportare le startup nella loro evoluzione in logica di scale-up, anche su mercati internazionali.

♦ COSA DICONO GLI ATTORI IN CAMPO

Giuseppe Guzzetti
Presidente Fondazione Cariplo
“Un anno fa, in occasione del suo venticinquesimo compleanno, Fondazione Cariplo, con un impegno di 10milioni di euro, ha dato vita a Cariplo Factory, con l’obiettivo di creare 10 mila job opportunities. Cariplo Factory è un luogo dove i nostri sogni e quelli dei nostri giovani si stanno avverando. Il traguardo appare davvero raggiungibile. Oggi, con il lancio del fondo da 100 milioni di euro a favore delle startup, il progetto prende ulteriore slancio. La preziosa collaborazione con Microsoft, da anni al nostro fianco, mostra che in Italia si può davvero provare a invertire la tendenza contro l’aberrante livello della disoccupazione giovanile”.

 

 

 

 

Fabio Gallia
Amministratore Delegato Cassa depositi e prestiti
“Investire capitali per l’innovazione rappresenta un fattore di competitività per la crescita economica. In Italia è necessario un intervento sistemico per ridurre la distanza dagli altri Paesi in termini di risorse a supporto del Venture Capital. Per questo CDP è al fianco delle imprese e degli investitori dedicando significative risorse per promuovere e sostenere la ricerca, l’accelerazione di nuove imprese, lo sviluppo tecnologico e l’imprenditorialità”.

Carlo Purassanta
Amministratore Delegato Microsoft Italia
“Il nostro Paese ha enormi potenzialità, che possiamo valorizzare da una parte promuovendo l’innovazione nelle nostre imprese grazie all’innesto di nuove idee digitali, dall’altra lavorando in un’ottica di collaborazione aperta con gli attori della nuova economia. growITup è la risposta di Microsoft e Fondazione Cariplo al bisogno di crescita che tutti noi sentiamo in Italia, perchè mette in contatto le grandi imprese, espressione del Made in Italy, con promettenti startup “native digitali”. Ad un solo anno dalla sua nascita annunciamo oggi il lancio di un fondo dedicato a growITup, per permettere alle startup italiane a più alto potenziale di essere accompagnate anche con un sostegno finanziario verso una prospettiva di scale-up e di internazionalizzazione, così da rappresentare un acceleratore credibile per la trasformazione digitale delle aziende del nostro Paese”.

Mauro Micillo
Head of Corporate and Investment Banking Division
CEO of Banca Imi
“Il mondo delle imprese si trova sempre più a confronto con tecnologie estremamente innovative, che impongono alle aziende cambiamenti radicali per salvaguardare la propria posizione competitiva in uno scenario che al tempo stesso rappresenta un’opportunità unica di evoluzione dei modelli di business. Abbiamo aderito come Founding Partner all’iniziativa growITup promossa dalla Fondazione Cariplo, nella convinzione che è lo sviluppo di nuove aziende con la creazione di occupazione giovanile a consentire al nostro Paese di recuperare velocemente competitività e tornare a crescere in maniera significativa. Con questa iniziativa Intesa Sanpaolo intende rafforzare ulteriormente il proprio ruolo di motore dell’innovazione e della crescita”.

Gian Luigi Costanzo
Membro del Consiglio di Amministrazione Fondazione Cariplo con Delega alla Gestione del Patrimonio
“Il fine ultimo di questa operazione, oltre all’ottenimento di rendimenti finanziari premianti per gli investitori, è il supporto alla crescita delle startup italiane, spesso costrette a rivolgersi all’estero per trovare capitali necessari alla fase di scaleup”.

 

 

Luciana Maci

Ho partecipato al primo esperimento di giornalismo collaborativo online in Italia (Misna). Sono dal 2013 in Digital360 Group, prima in CorCom, poi in EconomyUp. Scrivo di innovazione ed economia digitale

Articoli correlati