Sharing economy: 630mila euro per Together Price, la startup per condividere gli abbonamenti digitali | Economyup
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

VENTURE CAPITAL

Sharing economy: 630mila euro per Together Price, la startup per condividere gli abbonamenti digitali

31 Lug 2018

Aumento di capitale per la piattaforma, attiva da maggio 2016, che permette di suddividere il costo di un abbonamento digitale, risparmiando fino all’80%. Ha partecipato Samaipata Ventures, fondo spagnolo specializzato nell’investimento in startup che sviluppano market-place o piattaforme e-commerce disruptive

Le startup italiane piacciono agli investitori internazionali. Together Price  startup del portafoglio di LVenture Group, holding di partecipazioni quotata sul MTA di Borsa Italiana che opera nel settore del Venture Capital, ha chiuso un aumento di capitale da 630 mila euro guidato da Samaipata Ventures, fondo VC internazionale con base a Madrid, cui hanno partecipato la stessa LVenture Group e alcuni business angel di APG.

 Together Price: che cos’è e come funziona

Together Price è una piattaforma di sharing che permette agli utenti di condividere abbonamenti a servizi digitali e di suddividere le relative spese, risparmiando fino all’80% dei costiSi può utilizzare Together Price in due modi: si mettono a disposizione i posti non utilizzati del proprio abbonamento digitale multi account per condividerlo con altri, oppure ci si aggrega al gruppo aperto da un altro utente.

Dopo aver effettuato la registrazione l’utente può condividere in soli tre step: deve semplicemente scegliere il servizio che vuole condividere, inviare una richiesta all’amministratore e, una volta accettato, può inviare la sua quota con carta di credito. In un’unica piattaforma è infatti possibile creare il gruppo, comunicare in tempo reale e raccogliere le quote mese per mese.

La soluzione sviluppata dalla startup rappresenta inoltre uno strumento efficace di lead generation, che consente alle aziende digitali di acquisire nuovi clienti. La piattaforma, attiva da maggio 2016, si è affermata rapidamente sul mercato italiano e può contare già oggi su oltre 140 mila iscritti, con grande successo tra la generazione dei millennials.

Il team di Together Price

L’aumento di capitale di Together Price

Together Price chiude il suo primo round da 630mila euro grazie a Samaipata Ventures, LVenture Group e Angel Partner Group. LVenture Group, a valle del nuovo investimento, porta a 175 mila euro il totale delle risorse investite in Together Price, confermando così la sua fiducia nella startup lanciata dal programma di accelerazione di LUISS EnLabs, l’acceleratore d’impresa della holding. “Questa operazione, che vede l’ingresso di un importante attore europeo del
Venture Capital, come Samaipata Ventures, dimostra la nostra capacità di esporre le
startup ad uno scenario internazionale di investitori, necessari per la fase di scale-up
e per le conseguenti, importanti, valorizzazioni. Una conferma del grande lavoro
svolto dal nostro team, che ha contribuito alla nascita di Together Price e continua a
sostenerla nel suo percorso di crescita”, commenta Luigi Capello, CEO di
LVenture Group​.

“Siamo molto emozionati, questo è il primo passo verso l’espansione internazionale insieme a un partner perfetto, giovane, ma estremamente competente nel nostro settore per scalare rapidamente in Europa” afferma Marco Taddei, CEO di Together Price.

Samaipata Ventures: chi è l’investitore internazionale che ha scommesso su Together Price

Samaipata Ventures  è specializzata nell’investimento in startup che sviluppano market-place o piattaforme e-commerce disruptiveFondata nel 2015 da Josè Del Barrio, imprenditore spagnolo con alle spalle una exit milionaria (è stato Co-founder e CEO de La Nevera Roja, venduta nel 2015 a Rocket Internet per ~ €100M), ha oggi un portafoglio di 13 investimenti.

 Samaipata Ventures può vantare una exit (Foodchéri, venduta alla francese Sodexo a gennaio scorso) e round Series B cumulati per oltre €70 milioni (tra cui il round da $40 milioni di Spotahome, quello da €25 milioni di Ontruck e quello da $17 milioni di 21Buttons).

 

 

Articoli correlati